Salta i links e vai al contenuto

Non sente amore né desiderio… è finita?

di

Ciao a tutti,
provo a raccontarvi brevemente la mia storia.
3 anni e mezzo fa ho conosciuto un ragazzo con cui ho iniziato una storia. É iniziata subito con alti e bassi a causa di un problema di salute che si è ripercosso sulla sua attività (era un sportivo a livello quasi professionale), sul suo rapporto con me (ritirando in ballo diverse volte la mancanza della ex) e sui suoi amici e la sua famiglia (ha passato un certo periodo in solitudine perchè stava male). Insomma, problemi a livelli quasi (?) depressivi.
Io gli sono rimasta accanto e, con il passare dei mesi, i problemi di salute sono passati facendolo riniziare la sua attività e trovando, finalmente, un po’ di serenità, sia con me che con gli altri.
Serenità, però, durata poco perchè, a causa di altri problemi, ha dovuto lasciare la sua attività agonistica. Gli sono rimasta accanto anche in questa occasione e, dopo non molto tempo, si è ripreso trovando un lavoro e ricostruendosi una vita. Mi ha più volte ringraziata per l’essergli stato accanto e considerato, più volte, come la sua ancora di salvezza.
Le cose cambiano nuovamente quando, il lavoro lo porta in una città diversa dalla mia. Lavoro a ritmi stressanti che gli nega il tempo per interessi diversi. Ci vediamo solo il fine settimana, unico momento in cui dice di essere veramente felice perchè stacca dal lavoro e si può dedicare a ciò a cui tiene, tra cui diversi progetti con me. Stiamo veramente bene insieme, e lui si dimostra sempre convinto.
Quest’estate mi chiede di sposarlo. Dice che vuole trasferirsi da me e mettere su famiglia. Passano i mesi e le cose sembrano, finalmente, andare per il verso giusto ma ancora non riesce a trovare un lavoro qui per potersi trasferire.
Ci sono, comunque, dei piccoli battibecchi che, il più delle volte, partono, ad esempio da mie lamentele per la sua mancanza di interessa a rispondermi anche solo ad un messaggio o dall’avere scarso interesse nell’organizzare qualcosa con me.
Nell’ultimo mese, a causa dei numerosi impegni (tra cui il suo lavoro) ci troviamo a vederci poco e a passare il tempo con cose da fare come ristrutturare la casa dove abbiamo intenzione di andare a vivere. Anche la sera arriviamo a letto stanchi, senza neanche toccarci. Lui è sempre stanco e nel weekend si addormenta prestissimo ma, durante la settimana, quando siamo distanti fa quasi sempre tardi con i colleghi.
Glielo faccio notare, ma mi ripete che lui è sicuro di ciò che sta facendo e se abbiamo deciso di seguire questa strada è perchè lo vuole veramente.
Va ad un colloquio (in un’altra città ancora..comunque distante dalla mia) dove gli propongono un ottimo lavoro ma a giro per il mondo. Dentro di me spero che non lo accetti, ma gli dico comunque che, se è quello che desidera, io appoggio la sua scelta. Passa il fine settimana pensieroso per il lavoro (a suo dire) finchè la domenica si alza dicendomi che non se la sente più di sposarsi. Mancano 4 mesi al matrimonio.
Dice che ci vuole pensare e si prende una settimana.
Torna dopo una settimana dicendo che si è reso conto che non prova più ciò che provava prima e che, anzi, forse non ha mai provato più che affetto per me. Dentro di sè non ha mai avuto il desiderio di venire a vivere con me e dice che, anche se non l’aveva mai creduto, la carriera per lui è importante.
Eppure mi ha chiesto di sposarlo. Eppure è stato lui a partire con i progetti di ristrutturazione della casa.
Arriva persino a dirmi che non sente la mancanza della sua famiglia o dei suoi amici.
Quando ci ho parlato ho avuto l’impressione (e così tutte le persone intorno a me) di parlare con una persona disorientata, che non sa cosa vuole dalla vita; il cui principale pensiero è il lavoro. Ma che ha, comunque, confermato che per me non sente nè amore, nè desiderio.
Allora mi chiedo: ha finto per tutto questo tempo? É possibile che si sia spaventato per tutti gli impegni e gli obblighi che, purtroppo, la nostra scelta ci ha messo davanti? É possibile che si sia semplicemente rifatto una vita là?
L’hanno sempre tutti visto sereno e convinto di questa scelta, io per prima. E nessuno riesce a dargli una spiegazione.
Gli devo stare accanto (anche solo per chiedergli come sta) o lasciarlo solo?
Sarebbero tante altre le cose da dire per provare a spiegare quest’assurdità e tante altre le domande che mi frullano in testa.
Forse avere un vostro giudizio può aiutarmi.
Grazie dell’attenzione.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

7 commenti a

Non sente amore né desiderio… è finita?

  1. 1
    Rossella -

    Facendo una vita attiva (lavoro e quant’altro) potrebbe capitare di avvertire una sorta di stanchezza. Potrebbe. Non è detto. A fare la differenza è il carattere. Il carattere unito, ovviamente, alla pratica della virtù. Se riesci a vivere con lo stile di Monna Lisa diventi una persona impenetrabile al dolore , ma non refrattaria alla gioia. Monna Lisa è una sfinge moderna, alle sue spalle viene rappresentato (?) il “sentiero della virtù” (dalla storia di Ercole al bivio narrata dal Senofonte nei Memorabili). Mi emoziona tantissimo perché mi ricorda mia madre da ragazza (parte destra) e da donna più matura(parte sinistra). Leonardo rappresenta i passaggi della vita umana attraverso quest’asimmetria estremamente originale che neanche si nota. L’espressione compassata della Gioconda per me è sempre stata un grande mistero. Forse perché la mia generazione ha ricevuto un’educazione religiosa meno pregnante. Tornando alla tua storia mi sento di consigliarti di spronarlo, di tanto in tanto, ad uscire dal vostro ambiente. Questo invito ad uscire non vuole essere un invito a “sprofondare” nel proprio io, prendendosi del tempo per approfondire una passione. Significa guadagnare un punto di vista oggettivo sulla realtà attraverso un’escursione del territorio in cui vivi o attraverso qualche vacanza. Anche le feste di piazza rappresentano un’ottima occasione per guardarsi intorno, ma devono piacere. La persona spogliata delle sue responsabilità e dei suoi obblighi riuscirà a ritrovare l’entusiasmo perduto mediante la partecipazione attiva alle cose della vita. Svagarsi significa prendere coscienza del fatto che ci sono situazioni paradossali che fanno parte della vita e che la vita va vissuta con leggerezza. Questo è quello che penso. Un caro saluto!

  2. 2
    Sofia -

    Cara ragazza stai insieme semplicemente ad un pagliaccio immaturo! Che ne sa cosa vuole dalla sua vita ne sa capire e riconoscere il vero amore….sa’ però approffitarne della tua bontà e di tutte le volte che gli sei stato vicino e sa’dire una valanga di cazzate una dietro l’altra…!
    Io credo che tu dentro di te non l’hai mai visto veramente convinto ma forse facevi finta di nulla…vero?

    Il tuo ragazzo fa parte della categoria “amori tossici” quelli che ti consumano e ti fanno solo mangiare tanta merda e nervoso…
    Il vostro matrimonio tra i probblemi suoi di personalità e tutti i probblemi che avete con il lavoro,durerebbe MASSIMO TRE MESI!

    ASCOLTAMI ragazza …blocca tutto immediatamente!
    A meno che sei ricca e non ti importa,molla tutti i preparativi subito!
    Sprecare un mucchio di soldi per un matrimonio fallito con uno che non ti ama non sa nemmeno chi è e che cazzo vuole dalla vita,è una cosa assurda!!!

    Sei una ragazza molto dolce e leale. ..sei stata vicino a lui e ci hai creduto in questa storia…anche se secondo me qualche segnale c’era!

    Digli apertamente che come uomo fa schifo! E che sei contenta di aver scoperto in tempo la merda che è…. E sei contenta di esserti salvata!
    E all’istante lo lasci!
    Altro che stargli vicino!solo come un cane deve rimanere!
    Non essere mai tenera con chi ti prende solo per il culo!!mai! Ricordalo….

  3. 3
    bergo -

    La sua potrebbe anche essere la tipica ansia “pre-matrimonio”. Non specifichi l’ età di lui, ma se parli di sposalizio immagino siate intorno alla 30ina.. beh guarda, ti posso dire che molto spesso noi uomini non siamo “tanto per la quale” se in testa abbiamo mille impegni, se siamo stressati, se abbiamo mille cose. Non significa necessariamente che abbiamo cambiato idea, ma solo che stiamo in una fase un pò “alterata” e ansiogena. Questo purtroppo le donne di solito non lo capiscono perchè pretendono di avere sempre un ruolo di primo piano, ma ti assicuro che quando noi uomini sembriamo “lontani”, non necessariamente ci sono dietro “cose strane”. queste convinzioni nascono da un’ insicurezza di fondo di voi donne, da un’ impostazione sbagliata del rapporto a due secondo una logica “egocentrica”. Il mio consiglio è di lasciargli un pò di spazio aspettando che sia lui a riavvicinarsi a te o a confidarti un eventuale problema o disagio; e, se e quando questo accadrà, cerca di mostrarti paziente e comprensiva ed evita di fargli delle recriminazioni. Non stargli addosso, perchè non sono queste le dimostrazioni di vero amore. Anche perchè solo dandogli la possibilità di riflettere con calma e senza pressioni, potrà rendersi conto di quello che davvero prova per te. Tieni presente che per un uomo l’ ambito professionale è molto importante, molto di più di quanto lo sia in genere per le donne ( le quali di solito mettono le relazioni affettive come perno della loro esistenza ). e se ad un uomo nel lavoro o nella carriera le cose vanno storte, questo poi si ripercuote in tutti gli altri aspetti della vita. Certo se poi capisci che ha cambiato idea proprio riguardo ai suoi sentimenti verso di te, temo che in quel caso non potrai farci nulla. Ma prima di mandare tutto all’ aria cerca di andare a fondo, visto che è un rapporto sul quale hai investito molto.. ciao.

  4. 4
    Condor -

    @A9 è finita! forse non è mai iniziata!
    lasciatevi prima di complicarvi le cose, con matrimonio, casa comune ed eventuali figli!

  5. 5
    maria grazia -

    io sono d’ accordo con bergo. scusate un attimo… ma siccome una persona affronta un momento difficile e di confusione, allora bisogna per forza lasciarla ? evidentemente per questo uomo non potersi più dedicare allo sport in maniera agonistica ha inciso sul suo stato psicologico, e questo inevitabilmente ha intaccato il suo rapporto. ma secondo me non significa necessariamente che a lei non la ama. oggi si tende a mandare all’ aria i rapporti con una facilità incredibile se non ci si sente “al centro”. ma non è questa la strada per costruire legami saldi e durevoli, o almeno io la penso così.. certo, magari il matrimonio in questo caso sarebbe un pò azzardato, perlomeno in questo momento. ma può darsi che “l’ ansia” di lui nasca proprio dal fatto che non crede nel matrimonio, più che nel rapporto in sè. ci sono persone che vogliono unirsi a qualcuno fuori dai canoni classici stabiliti dalla società cattolico-clericale, e non le si può condannare per questo.

  6. 6
    Cash -

    Ciao A9
    Eppure eppure eppure…
    Si ci sono questi eppure
    Ma tu dovresti mettere testa piuttosto che guardare tutti i possibili eppure.
    (Anche perché ci sarebbero anche altri segnali che ti ha dato che scalfirebbero in un attimo tutti gli “eppure”…)
    È arrivato ad una consapevolezza e te l ha riferita non per forza ha finto
    Provava delle cose che poi ha capito essere diverse e te l ha comunicato.
    Il mio modo di parlarti serve a farti mettere testa piuttosto che troppo cuore, visto che al momento il tuo cuore non lo vuole e quindi per tutelarlo devi usare la testa. Non lo faccio per durezza ma per aiutarti a pensare così ..
    Io ti consiglio di allontanarti e dargli tempo se ci ripensa e vuole riparlarti valuti ma comincia a fortificarti per affrontare con forza quello che ti aspetta.
    Tu come hai reagito quando avete parlato?
    Un abbraccio

  7. 7
    A9 -

    Ciao a tutti e grazie per le vostre risposte.
    Sì, è finita..probabilmente era finita da tempo, ma io non ho saputo vedere.
    A distanza di tempo sto meglio e, razionalmente ho “assimilato” la cosa.
    Continua a farmi strano la sua bravura nell’essersi dimenticato tutto e nell’ostentare al massimo la sua felicità.
    Non l’ho più cercato e, sicuramente, non lo farò. mi sto buttando in nuovi progetti, nuove idee e in una nuova me.
    Forse, piano piano, avrò risposte. Ma ora devo ripartire con ciò che voglio veramente e imparare, almeno in parte, da lui a dimenticare (nonostante non abbia la più ben che minima intenzione di rinnegare questi anni insieme al contrario di lui).

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.