Salta i links e vai al contenuto

Essere sincera o lasciar correre?

Ciao a tutti, sono una ragazza di 22 anni disperata e bloccata che ha bisogno di un consiglio.
Da qualche anno ormai, sono innamorata di una delle mie migliori amiche, una persona a cui sono estremamente legata, con cui ho condiviso tante cose e tanti bei momenti.
Lei sa che mi piacciono le ragazze ma non è a conoscenza di questo mio sentimento e non lo è mai stata (almeno credo). Dal canto mio mi sono sempre sforzata di mantenere celati i miei reali sentimenti per lei anche se è stata dura, specialmente quando le piaceva qualche ragazzo di cui mi parlava, ma nessuno di loro è mai stato una reale “minaccia”. Erano sempre dei fuochi di paglia che sparivano dopo poco tempo e con cui non accadeva mai nulla di concreto.
So bene che il mio modo di vivere, reprimendo i miei sentimenti, fingendo che tutto andasse per il meglio ma con l’angoscia del prossimo ragazzo che le sarebbe piaciuto, è stata la cosa più sbagliata da fare per me. Perché non è vita questa. Credevo che fosse la cosa giusta da fare per salvare la nostra amicizia e non perderla ma mi sbagliavo. E non riesco più a fingere. Specialmente ora che sta sentendo un ragazzo che sembra piacerle. Quando me l’ha detto qualche giorno fa ho finto che la cosa mi facesse piacere ma poi sono sparita, mi sono chiusa in me stessa e per due volte non sono voluta uscire con lei. La sto evitando perché non ce la farei a vederla senza che mi si spezzi il cuore o che scoppi a piangere. Un tempo sapevo fingere davvero bene e se stavo male sapevo inventare scuse che non c’entravano nulla, ma ora non riesco più.
Non penso che lei sospetti di essere la causa di questo mio allontanamento, credo che pensi che sia l’università a farmi star male. Io però sento di non poter andare avanti così. Non so proprio cosa fare. Dovrei essere sincera con lei e dirle cosa provo oppure dovrei sforzarmi di fingere sperando che mi passi una volta per tutte? Nel primo caso credo che la perderei perché non ricambia i miei sentimenti e si allontanerebbe da me ma nel secondo caso rischio di impazzire. E sono anche stufa di soffrire.
Riflettendoci bene credo che la perderei in ogni caso. Sono distrutta perché lei mi piace tantissimo e sono sicura che non sia solo una cotta, perché se lo fosse stata forse il suo corso sarebbe stato più breve. Invece è un sentimento che dura da molto (troppo) tempo e non si è mai spento. Anche quando credevo di essere riuscita a dimenticarla ha continuato puntualmente a ripresentarsi.

Sono bloccata in questa situazione e non so davvero come uscirne.

Grazie a chiunque leggerà.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Gay
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

9 commenti a

Essere sincera o lasciar correre?

  1. 1
    Rossella -

    Di questi tempi si sente spesso di tradimenti che si consumano nella stretta cerchia delle amicizie di una coppia di persone. Queste storie, che peraltro non sono un’invenzione giornalistica, potrebbero trarre in inganno chi ha un amico sincero. Almeno io la penso così e tendo a non scandalizzarmi quando sento queste storie perché nella vita non ho mai avuto amici sinceri e mi rendo conto che una conoscenza superficiale non sollecita la nostra morale, semplicemente evitiamo di porre in essere un comportamento che non ci sembra eticamente corretto. Avere qualcuno che tiene a te ti potrebbe creare un qualche turbamento perché non sei preparato all’idea che possa esistere una persona capace di affezionarsi a te di nutrire un affetto disinteressato. Questa persona non esiste ma potrebbe esistere nella tua vita. Sapere che non esiste aiuta perché non è vero niente che l’uomo è buono, l’uomo è cattivo e già è tanto avere a che fare con qualcuno che non gode delle tue disgrazie. Per assurdo l’indifferenza potrebbe essere una grande cosa… infatti trovo potenzialmente sbagliato pensare di poter conciliare vita comunitaria e vita personale. Può farlo chi sceglie la vita consacrata ma un laico ha delle priorità diverse e già fa una grande cosa scegliendo d’imboccare la via del bene inteso come rettitudine morale. Questa cosa mi sembra più vera ogni qualvolta ascolto la catechesi di un sacerdote e mi rendo conto che la perfezione a cui lui invita tendere è inconciliabile con il mio stato; penso che nella vita personale ci sia posto per i nostri cari e per tutte quelle persone per cui siamo pronti a dare metaforicamente la vita; dare la vita in amicizia significa riuscire ad accettare che la strada di quella persona potrebbe essere un’altra.

  2. 2
    Gingerfox -

    Parlale. Dille quello che provi. Togliti questo peso. Continuare a nasconderlo non fará altro che farti stare peggio. Anche se lei non ricambia i tuoi sentimenti, immagino tenga davvero alla vostra amicizia. Non sará semplice ma troverete insieme il modo di salvare almeno quella!

  3. 3
    marinella -

    Ciao Artemisia, io ti direi di sputare il rospo, é una cosa dolorosa da fare ma necessaria… Cosi soffri troppo… Ho pensato che se trovi il coraggio di dirglielo poi almeno potrai metterti il cuore in pace se ti dovesse dire:”per me non é lo stesso”… E questo é molto importante per te e il tuo cuore… La realtà é che prima o poi troverà un ragazzo che le piace e allora ci resterai piu male forse :( dici che é la tua migliore amica, quindi di sicuro ti vuole bene: Se decidessi di parlarle magari sarebbe meglio farlo proprio col cuore in mano, dicendole che la situazione ti fa soffrire ma l’unica cosa che vuoi é vederla felice ed essere felice e serena tu stessa. Magari parlandone anche tu potrai ridimensionare questo sentimento, oppure decidere di allontanarti per il bene di entrambe… In bocca al lupo!

  4. 4
    Golem -

    Ma che futuro può esserci? Lei è eterosessuale.
    Non mi intendo di amori gay, ma non la vedo diversa da una cotta tradizionale, che è tenuta viva da un desiderio non soddisfatto.
    Ci sono cotte che vanno avanti tutta la vita, figurati, non hanno una durata standard. Basta che ci siano gli ingredienti giusti: desiderio, fantasia e non corrisponsione al sentimento e vanno avanti finché funzionano gli ormoni.
    Ciao

  5. 5
    ArtemisiaG. -

    Grazie delle risposte, davvero, sto maturando sempre di più l’idea di confessarle tutto.
    @Golem tu hai ragione, non ci può essere futuro ed una cosa di cui ero consapevole dal momento in cui ho capito di provare qualcosa per lei. Non mi sono mai illusa che sarebbe potuto succedere qualcosa tra noi ma non ci posso fare niente, lei mi piace. Purtroppo quando si passa tanto tempo con una persona e si condivide tanto queste cose capitano. Forse è stupido ma in amore è difficile essere razionali.

  6. 6
    Golem -

    Nell’innamoramento è difficile essere razionali in amore è necessario. Infatti l’innamoramento te la fa desiderare “fisicamente”, pur sapendo che sarebbe difficile che lei possa a sua volta innamorarsi di te. È il naturale bisogno di possesso che ci proviene dall’istinto sessuale. L’amore invece potrebbe farti capire che sarebbe giusto che lei si realizzasse secondo il suo istinto e temperamento, e “paradossalmente” (ma non troppo) tu essere felice di questo. So che è difficile da spiegare a chi vive certe emozioni, ma se ti “estranei” per un attimo sono certo che capirai quello che voglio dirti.
    Chissà, forse un giorno, quando sarai “sobria” glielo dirai e lei capirà che “amore” puoi aver provato per lei rispettandone la personalità. Le faresti un regalo immenso, che non dimenticherebbe mai.
    Un bacio.

    P.S. Artemisia è un bellissimo nome. E magari quella G sta per Gentileschi?
    Oloferne stia attento se è così.

  7. 7
    ArtemisiaG. -

    Ho compreso quello che hai detto. Mi auguro solo che il giorno in cui sarò “sobria” arrivi presto, perché per ora mi sembra impossibile. Grazie delle belle parole.

    P.S. Si, la G. sta proprio per Gentileschi :) adoro sia padre che figlia!

  8. 8
    Manu -

    Io ti consiglio di conoscere altre ragazze, tanto che tu le dica o non dica ciò che provi, non la farà certo innamorare di te. Se non dici nulla, almeno l’amicizia resta.
    Quindi evita di vederla per un po’, e cerca di conoscere altre persone con i tuoi stessi gusti.
    Non dico di fare chiodo schiaccia chiodo, ma guardati intorno.
    Ti assicuro che serve.

  9. 9
    Marius -

    fermati un attimo e cerca di far funzionare i neuroni…lei è etero.
    stop.
    fine.
    mettiti il cuore in pace e se ci tieni ad averla ancora come amica non dire niente!

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.