Cosa devo fare? Cosa devo pensare? Cosa…?

di Helpme

Gent.le Direttore, Cari Amici, scusate l’ennesima storia che finisce, ma qui c’è qualcosa di diverso almeno per me. La mia ragazza dopo circa 4 anni insieme, un paio di mesi fa mi confessa sinceramente di non amarmi più. Io potete immaginare, fettina di sottiletta kraft, non ho potuto che accettare la cosa, ne abbiamo parlato, lei non aveva nessuno perchè ci vediamo tutti i giorni per lavoro, amici in comune, ho tentato di riconquistarla ma inutile. Poi per 15 giorni d’agosto non ci siamo nè visti nè sentiti. Al ritorno ci siamo sentiti, con tranquillità (io massima sofferenza ma con dignità davanti a lei), ed io le ho chiesto se frequentava qualcun altro (lo ammetto con curiosità morbosa, che forse conoscete). Lei solo dopo mie insistenze mi ha detto: “Sto frequentando una mia amica” io -cioè frequentando come? e lei “stiamo insieme”. Mi ha spiegato ed io ho comunque cercato di comprenderla, anche se dopo la telefonata, sono rimasto con il cellulare attaccato all’orecchio per 10 minuti come un ebete.
Ci siamo risentiti in questi giorni e visti ed io non me la sono neanche sentita di dirle nulla. Ho cercato qualche libro sull’argomento ho chiamato l’arcilesbica, ho parlato con una conoscente gay, per capire, ma non solo non ho capito nulla (forse non c’è niente da capire, lo so) ma vivo uno stato che non vi dico. A volte do a pugni nel muro, esco come un pazzo senza meta, non posso parlare con gli amici perchè sono in comune e non voglio tradire la sua fiducia. Insomma parlo da solo o con gli alberi che incontro. Io rispetto tutti, anche la sua inclinazione, e non la odio, anzi la amo sempre da morire, ma io non so che fare, cosa pensare. Lei è sempre dolce con me, mi telefona, sul lavoro è presente come prima, insomma mi vuole bene. Ma io non so che fare. Scomparire, starle accanto, essere amico (come se fosse facile!), non posso neanche inc…..zarmi, con lei. E’ stata sincera. Mai prima aveva avuto una storia analoga. Era stata fidanzata con un altro ragazzo per qualche mese, poi era finita, prima d’incontrare me. Sarà una cosa momentanea, devo aspettare, devo togliermela dal cuore (??) non lo so, non lo so.
Io non sto più vivendo senza lei. Siamo stati sempre bene insieme, pochi litigi, in grande sintonia, interessi in comune, insomma lo sapete quando ci si ama… E ora? tutto finito. tutto.
Scusatemi. Sto a pezzi. Grazie per avermi ospitato e letto.

L'autore ha scritto n.1 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione

Continua a leggere: Amore - Gay

Scrivi una Lettera    Ultime Lettere    Ultimi Commenti    Lettere Senza Risposta

27 commenti a

Cosa devo fare? Cosa devo pensare? Cosa…?

Pagine: 1 2 3

  1. 21
    fabiopita -

    Benito hai ragione forse non ho sottolineato correttamente il mio pensiero, ben vengano coloro i quali avendo problemi da affrontare non sono in grado di farlo da soli e piuttosto che affidarsi ad amici etc.etc. fanno il passo di andare dallo psicologo. Sono solo da encomiare. La mia affermazione era dovuta e pensata in funzione di un gruppo di persone che conosco dove dopo che la prima è andata dallo psicologo guarda caso piano piano nel giro di un paio di anni siamo saliti a 6….. beh ritengo che li ci sia qualcosa che non va….

  2. 22
    patry -

    L’omo e la bi-sessualità esiste anche nel mondo animale e fa proprio parte del processo evolutivo..
    Continuo a chiedermi il perchè di questo rifiuto e condanna di determinati stili di vita che sono privati e che nessuno dovrebbe avere il diritto di giudicare nè tanto meno condannare..
    La risposta cui giungo è sempre la stessa: un misto di mancanza di cultura e di paura di riconoscere nell’altro (nel “diverso”), sè stessi..
    Quella parte in ombra che si preferisce rimuovere e che fa paura..

  3. 23
    benito -

    patry

    Scusa un attimo, ma cosa vorrebbe dire?
    E’ la stessa cosa di dire che il razzista ha paura di identificarsi nel nero.
    Ma bisogna per fora dare una giustificazione o una motivazione?
    Ben vengano le persone che sono in grado di pensare con il loro cervello e, di conseguenza, di dire che per loro una persona può sbagliare o meno.
    Insomma bisogna essere per forza berbenisti e permissivi su tutto?
    Allora la razza umana è arrivata sino a i giorni nostri, grazie all’unione di un uomo con una donna.
    Questa è la normalità della razza umana, poichè la specie va avanti.
    Se ci fossere coppie omo, come si potrebbe andare avanti?
    Ah già, forse con l’adozione e con tutte le altre pratiche, come l’inseminazione…o l’affito dell’utero…
    Niente di può volgare ed egoista.

  4. 24
    patry -

    Se l’evoluzione non ammettesse l’omosessualità avrebbe già eliminato gli omosessuali da un pezzo, non credi? E poi basta osservare i comportamenti degli animali per capire che non è vero che siano pratiche “contro-natura”, ed è proprio ai cosiddetti benpensanti che fa piacere credere ciò. Certo che il razzismo si basa sulla paura e sul rifiuto del diverso. Si teme ciò che non si conosce, e che minaccia le proprie convinzioni di essere nel giusto. Ma questo non ha senso, perchè non esistono concetti come il giusto e lo sbagliato quando si tratta di sentimenti e di sessualità. L’unico criterio che separa il lecito dall’illecito è il non usare violenza nei confronti dell’altro. Tutto il resto è un’inutile spreco di tempo, tanto per fortuna le persone continuano a fare ciò che vogliono e comunque non capisco che genere di interesse possiate provare nei confrnnti di ciò che gli altri fanno della loro vita. Nessuno minaccia il vostro sacrosanto diritto di essere etero, o di credere nel matrimonio e nella famiglia ecc. Ma anche voi avete lo stesso dovere di rispettare chi non la pensa come voi e non vi fa alcun male.

  5. 25
    miss.cency99 -

    O_o
    Strambo il mondo, eh??

    Comunque secondo me meglio che la lasci stare…
    Anche se so che è una grande SOFFERENZA, secondo me ti farebbe solo
    più male vedere che questo rapporto “dura”.

    E poi.. x fortuna è una ragazza sincera che non racconta balle……
    Almeno così sai qualcosa in più su di lei e non solo BUGIE, BUGIE,
    BUGIE.

    **

    Sta storia mi fa venire in mente una delle puntate di Friends

  6. 26
    gio -

    in 39 anni di vita al sucidio oltre pensarlo cio anche provato usando quei modi che alcuni usano per divertirsi io invece per uccidermi lentamente usando di tutto e alla fine ho passato una vita da inferno. anche adesso che è un periodo brutto per via della relazione con una dolcissima ragazza anche l,amore non mi ha fatto cambiare stile di vita e tantomeno la voglia di morire infatti so di avere qualche patologia grave ma evito anche di fare dei controlli e mi dico che quando verra la signora con la falce iosono qui.Non ho mai trovato il coraggio di farlo di botto ecosi aspetto ma lo sento dentro di meche non manca tanto,poi dove si andra e se si andra da qualche partestaremo a vedere e se mi ricordo della vita precsdente faro quello che mi fa più schifo il politico.

  7. 27
    patrizia -

    Oggi ho saputo che è morto il marito di una mia vicina, 38 anni, due figli piccoli, l’ultimo dei quali è nato solo 2 mesi fa. Erano molto felici, stavano festeggiando il Natale, quando lui ha avuto un infarto. Non c’è stato niente da fare. Tu potrai dirmi: cosa c’entra tutto questo con me? Io sono come te. Sempre infelice, sempre incazzata. Anch’io mi sono fatta del male, e me ne faccio tutt’ora. Bevo troppo, fumo. prendo psicofarmaci. Poi succedono queste cose che mi fanno riflettere. Questo ragazzo voleva vivere, era felice. E se n’è andato. Perchè chi, come noi, ha l’opportunità di farlo invece vorrebbe morire?
    Perchè non riusciamo ad amare la vita per quella che è? Ecco, per quel che contano le mie parole, ti invito a riflettere anche tu. Vogliamoci finalnente un pò di bene, e cerchiamo di fare pace con noi stessi e concediamoci se non di essere felici ma almeno un pò di pace.

Pagine: 1 2 3

Scrivi un Commento
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie.
Rispetta l’autore della lettera e gli altri utenti: resta in tema, non chattare, usa un solo nome, fai un uso limitato di abbreviazioni SMS e Maiuscole.
Puoi inserire al massimo 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Il server pubblica in via automatica i commenti alle ore pari (2, 4, 6, 8 ...).
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

 caratteri disponibili

Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.