Salta i links e vai al contenuto

Ma l’amore prima o poi arriva davvero?

di

Ho 27 anni, sono stato con diverse ragazze e con una ho avuto una relazione lunga 7 anni. Ho sempre creduto in questo sentimento e la mia aspirazione più grande è mettere su famiglia ma da un po di tempo ( dopo aver conosciuto altre ragazze ) mi chiedo se sia vero che prima o poi arriva per chi lo cerca. In più noto che le coppie veramente felci dopo anni si possono contare sulle dita di una mano, le altre stanno insieme per inerzia e si vede. Sono un po abbattuto perchè non sono uno che ama le conoscenze estemporanee ma al contrario adoro creare qualcosa con una peersona per cui provo dei forti sentimenti ma mi chiedo se io sia solo un povero illuso oppure devo solo essere “paziente” e non smettere di crederci.

L'autore ha scritto 16 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

12 commenti a

Ma l’amore prima o poi arriva davvero?

Pagine: 1 2

  1. 1
    Yog -

    Sii paziente, anche se non è vero che prima o poi arriva per chi lo cerca. Diciamo che è molto probabile. Inoltre, dato che sei maschio, non hai nemmeno di fronte la scadenza riproduttiva che affligge le donne. Perciò prenditi tutto il tempo che vuoi.

  2. 2
    Harlock -

    Non smettere di crederci

  3. 3
    Rossella -

    L’amore o la donna? Le coppie felici si contano sulle dita di una mano perché gli uomini identificano l’amore con il piacere della conoscenza. Questa sensazione di ebrezza, che non mi ostinerei a definire passione, non è desinata a durare. (ti rimando alla teoria del piacere di Leopardi). La passione per un uomo è ancora un’altra cosa… è non poter arrivare a fine mese perché ha speso tutto il suo stipendio per portarti a cena fuori con un’amica alla quale si aggiungeranno coppie di amici e imbucati. Lui paga ma è impagabile perché potremmo definirlo il pezzo forte della serata. Non vuole fare colpo – non è così banale- vuole conquistarti ma non è mai tanto esplicito da fartelo capire. Non è una cosa dell’altro modo… provare per credere! Messa in questi termini sembra una cosa immorale ma secondo me è fighissimo. Una volta mi è capitata una cosa simile, sono contenta di aver provato quest’ebrezza… mi sono trovata talmente a mio agio da accettare anche altri due inviti… ad ogni modo io e la ragazza che stava con me (perché eravamo state invitate insieme) non ci siamo presentate a mani vuote, ma non mi sembra questo il punto. Questa è passione doc, un distillato di passione per anime inquiete. A monte non c’è l’istinto sessuale ma una donna che ti piace, tante volte nella vita si è presi da altre cose… magari si è presi da sé stessi. Questo stesso uomo è consapevole che la scelta di non impegnarsi è sua. Capito? Non aspetta l’amore!

  4. 4
    Sandro82 -

    L’amore non esiste. Si tratta soltanto di uno scambio di favori e interessi, solo che cerchiamo di far apparire meno ipocrita la cosa condendola con il romanticismo ed affini.

  5. 5
    rossana -

    “le coppie veramente felci dopo anni si possono contare sulle dita di una mano, le altre stanno insieme per inerzia e si vede.” – questa è purtroppo la realtà dei fatti, evidente a chiunque non rifiuti di prenderne atto.

    la gioia non ha mai lunga durata. si ha il meglio in assoluto in termini di tempo durante l’innamoramento ma, se poi questo svanisce del tutto o se non è mai davvero esistito nel profondo dell’animo, non soltanto nell’attrazione fisica, non resta che la normalità, tribolata o serena che sia, a seconda delle situazioni economiche e dei tempermenti su cui si basa.

    tutto il resto fa capo all’immaginazione di cui, dal più al meno, chiunque riveste la sua esistenza.

  6. 6
    Golem -

    L’amore è una pianta delicata che va “innaffiata” e curata tutti i giorni da entrambe “giardinieri” perché duri nel tempo, dopo che il seme dell’innamoramento imprevedibilmente l’ha fatta spuntare. Chi si illude che cresca da sola soltanto perché ha attecchito in un terreno “fertile”, é destinato a non vederla mai fiorire.

  7. 7
    rossana -

    concordo con Rossella e con Sandro.

    con Rossella, in particolare, perché anche secondo me il massimo del piacere sta nella gioia di aver incontrato, o di essersi illusi di aver incontrato, un essere a noi simile (definisco questo importantissimo passaggio: reciproco riconoscimento).

    con Sandro perché è scontato che gli esseri umani siano sempre propensi a rivestire TUTTO quanto li include o li circonda per renderlo migliore, sia per il proprio edonistico piacere che per fare invidia al prossimo.

    realtà terra terra, di base, su cui poi ognuno COSTRUISCE la propria, a sua immagine e somiglianza!

  8. 8
    camy -

    Arriva solo se si vuole crederci e mettersi davvero in gioco con un altro essere umano, abbandonando chiusure paure scuse di ogni genere e impegnandosi davvero in quella nuova relazione. Per farne nascere una basta che siano entrambi predisposti ad aprirsi verso la nuova esperienza. Se si resta chiusi in sé e nelle proprie certezze che danno le proprie convinzioni difficilmente accadrà. Vero è che è più facile a dirsi che a farsi, specie se si è già adulti e con precedenti esperienze negative alle spalle! Ma non è tanto aspettare che arrivi la persona giusta invece, il motore per farlo accadere è che siamo noi disponibili ad accogliere una nuova persona. Dipende da noi e dalla nostra apertura verso gli altri e non dal fantomatico miracolo che cade dal cielo, come molti credono, perché questo è come credere a babbo natale! L’amore non cade dal cielo bisogna volerlo. Infatti a venti anni è più facile innamorarsi perché si è più aperti (e bendisposti e fiduciosi) verso gli altri e ancora non si hanno avute esperienze negative che segnano. Io la penso così. Per cui lavora su te stesso e la tua serenità, non stare ad aspettare babbo natale. Prima o poi troverai qualcuna che vuole anche lei ricominciare con te e la riconoscerai.

  9. 9
    maria grazia -

    “a venti anni è più facile innamorarsi perché si è più aperti (e bendisposti e fiduciosi) verso gli altri e ancora non si hanno avute esperienze negative che segnano.”

    camy, osservazione interessante. e che spiegherebbe anche il perchè non c’è alcuna reale correlazione tra grande amore ed età anagrafica. ma è solo tutta una questione di apertura mentale.
    inutile dire che la nostra VOLONTA’ è preponderante anche in tutti gli altri aspetti della vita, e non solo in quelli sentimentali. I “miracoli” propriamente detti ( quelli che si aspetta qualcuno/a ), credo non esistano.

  10. 10
    rossana -

    quoto Camy al 100%. niente da aggiungere o su cui evidenziare dei distinguo.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.