Salta i links e vai al contenuto

Voglio reagire e vivere

Lettere scritte dall'autore  

Continuo a sentirmi sola e non so più nemmeno il perché… sarà che domani ho il primo esame all’università e mi chiedo come sarebbe se lui fosse ancora con me.. ormai le ho provate tutte per dimenticarlo.. credo di essermene fatta una ragione ma lui continua a non andarsene.. lo sento proprio dentro.. lo sento sempre qui, e ho paura.. paura dell’esame.. paura della paura.. paura dei sorrisi, paura dei sogni, paura di lui, paura di fidarmi degli altri, paura del dolore, della vita, del futuro.. paura di me stessa, dell’angoscia che mi porto dentro, paura di non essere all’altezza del mondo, di non riuscire mai ad entrarci dentro completamente.. paura di essere diversa da come dovrei, paura dei ricordi, delle ferite che continuano a sanguinare e dei baci che non so dimenticare.. paura degli attimi e del tempo che scorre.. paura di fallire e paura di reagire.. paura di staccarmi da quest’amore e di attaccarmi alla vita…….
Io voglio che guardando i miei occhi chiunque vi legga che c’è ancora qualcosa in cui credere, qualcosa per cui vale la pena lottare.
Io non voglio diventare una persona che si lamenta di tutto e si piange addosso, e si lascia andare, io voglio reagire e vivere… essere felice delle piccole cose della vita.. un sorriso, un abbraccio.. il fatto è che odio reprimere i miei sentimenti… fingere… fingere di aver dimenticato, di stare bene.. ma a chi mi conosce davvero, basta guardarmi negli occhi per capire… ieri ho scritto una lettera a lui, che naturalmente resterà nel mio cassetto.. vorrei che lui tornasse in sè.. si sta buttando via.. è tornato ad essere la persona che era 2 anni fa.. prima di conoscerci.. e non sapete quanto io mi senta responsabile.. io volevo aiutarlo davvero… io ho provato a insegnarli a volersi bene.. ma non è servito a niente.. perché ora siamo nuovamente 2 estranei… e lui sta insieme a una ragazza che lo sta portando ancora più in fondo.. forse era quello che voleva.. perché è più facile stare con una persona che ti dica che va tutto bene, che hai ragione e che non ti stai facendo del male… ma questo non è amore, secondo me.. sarei disposta a tutto per far tornare ciò che eri.. il nostro è stato un amore troppo vero, e non sono bastati 5 mesi, e non basterà l’eternità per cancellarlo… tu invece mi hai dimenticato in un istante.. ma anch’io ora sono una persona diversa.. ho imparato a smettere di piangere senza i tuoi abbracci.. a farmi forza da sola, a volermi bene davvero, e ad amare tutto ciò che vedo attorno a me.. e se un giorno ci troveremo ancora faccia a faccia, spero che, guardando i tuoi occhi io possa vedere ciò che vedevo prima…

L'autore ha scritto 19 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    vecchio saggio dice tutto ooook -

    eeeeeeeeeeeh che esagerata…sei giovane..sai quanti ne incontri all’universita.?…vaaaai tranquilla..

  2. 2
    Toro77 -

    Cara Greta
    Ti capisco perfettamente…. cavolo pure io mi sentivo un pò come te…
    E’ normale avere un pò di paura…
    Ma devi pensare un pò a te stessa e andare avanti per la tua strada!
    Secondo me sei una ragazza stupenda e vedrai che un giorno ti capiterà qualcosa di bello che non avevi programmato…
    beso

  3. 3
    Colplay -

    In bocca al lupo per l’esame…chiusa una porta si aprirà un portone….cacchio io lo sto ancora aspettando sto diamine di portone!!!!
    Ti capisco…fingere di essere felici è la cosa più brutta.

  4. 4
    greta -

    ah ah hai ragione vecchio saggio,sembro un pò pessimista…non lo sono mai stata ma questa situazione mi sta leggermente distruggendo…io comunque non mi arrendo perchè devo assolutamente tornare ad essere la persona che ero…

    toro77..si me lo dicono tutti che devo pensare a me stessa e smettere di pensare a come sta lui..in fondo la scelta è stata sua quindi questo significa che sta meglio con lei rispetto a me….un paio di giorni fa mi è arrivato un suo squillo alle 4 del mattino!!!!e io gli ho scritto il perche…la sua risposta è stata che era ubriaco e ha sbagliato numero!!bello!!!ora mi confonde pure il numero con quello della ragazza…la cosa non è tanto difficile visto che abbiamo pure lo stesso nome!!!mahh………senza parole…ma si va avanti!!!

  5. 5
    jadija -

    Greta cia, le tue parole sono davvero profonde. sono tristi ma espresse in una maniera quasi poetica. capisco quello che stai passando e posso dirti che anche io sono in una situazione simile alla tua..con la differenza che non devo dare il primo esame ma gli ultimi e scrivere questa tesi che proprio non viene. ad ogni modo lui ti manca ed è normale che sia così, e sta con un’ altra e questo provoca un dolore ancora maggiore lo so, ma pensa che incontrerai una persona migliore magari o che comunque ora hai la possibilità di amare te stessa anche se forse è la cosa che più spaventa..ti lascio il mio contatto, mi farebbe piacere parlare con te, giada184@hotmail.it se ti va aggiungimi

  6. 6
    5 giugno -

    Ciao Greta, mi hanno molto colpito le tue parole perchè rispecchiano uno stato d’animo che ho vissuto più di una volta da quando sono stato lasciato… e che provo ancora qualche volta…
    A differenza tua io sono agli ultimi esami e ho sempre meno voglia di studiare, ma cerco di non mollare tutto a pochi passi dal traguardo…
    Non avere paura dell’esame! La sensibilità che si evince dalla profondità delle tue parole non deve essere un ostacolo, ma un qualcosa che ti aiuta a superare anche gli esami. Le scelte delle persone che amiamo non devono condizionare un settore così importante come lo studio… almeno qui freghiamocene di loro!
    Ti racconto un aneddoto: la mia ex ed io siamo colleghi di università e qualche mese fa abbiamo fatto un esame nello stesso giorno. Dopo di lei sarebbe toccato a me; stavo aspettando il mio turno quando nell’aula entra il suo nuovo ragazzo (quello per cui mi ha lasciato)… mi sento morire… in un primo momento avrei voluto mollare tutto e correre via da lì, poi però, per fortuna, ho deciso di rimanere e ho fatto l’esame..è andata bene, anche se avevo la morte nel cuore…sono tornato a casa distrutto, ma almeno avevo dimostrato a me stesso che, nonostante quel momento di grandissima difficoltà, ero riuscito a sostenere l’esame.
    In bocca al lupo!

  7. 7
    greta -

    ciao giada,ti ho aggiunto tra i miei contatti,spero ci sentiremo presto e grazie dei consigli,un bacio!!

    5giugno..son rimasta leggermente sconvolta dalla tua storia..tu che un secondo prima dell’esame vedi lei col suo nuovo ragazzo..dev’essere stato un trauma…quindi stasera penserò che io non vedrò nè lui nè lei,ma lo farò solo per me stessa e per nessun’altro al mondo…devi essere fiero di quello che hai fatto..ma con lei in che rapporti siete rimasti? a presto e nn mollare

  8. 8
    greta -

    colplay vedrai che arriverà il portone anche per noi!!!!!!!!!!!!!!!1

  9. 9
    Gaetano -

    Ma va, che sono ste paranoie?
    Dai, fai come la canzone, metti in circolo il tuo amore 😉

  10. 10
    5 giugno -

    Per Greta: anche se non era la prima volta che li vedevo insieme, è stato sempre un grosso trauma, ma per fortuna ho ugualmente sostenuto l’esame.
    In che rapporti siamo rimasti? Con grande amarezza posso dire che siamo due conoscenti che un tempo si sono amati… negli ultimi mesi mi ha cercato solo nel momento del bisogno, non ci siamo dati nemmeno gli auguri per natale e per l’anno nuovo…
    Se vuoi leggere la mia storia: http://www.letterealdirettore.it/la-donna-della-mia-vita-non-mi-vuole-piu/
    Mi ha lasciato poco più di un anno fa e dopo aver provato in tutti i modi a riaverla, lei mi tratta da amico, era l’unico modo per poterla sentire vicino a me e poi essendo, colleghi di università, la vedo molto spesso, anche fuori dall’università, perchè spesso mi cercava lei, ed io stupidamente dicevo sempre si…tutto questo fino a giugno, infatti da questo momento in poi mi cerca solo quando ha bisogno di me, quando sta male o le serve qualcosa, turbando ogni volta il sottile equilibrio che cercavo di costruire. Da ottobre è all’estero per lavoro, fatto molto positivo per me, in quanto ho la possibilità di non vederla, ma in questi mesi all’estero non ha esitato a cercarmi ma solo nei suoi momenti di difficoltà, e purtroppo io non ho mai saputo non risponderle. Adesso non la sento da quasi due mesi ormai, evidentemente tutto le sta andando bene… Io cerco di resistere alla voglia di contattarla, di sapere se sta bene… perchè devo abituarmi a vivere senza di lei… a parole sembra facile, ma quanto è difficile!Infatti quando torna per qualche giorno qui mi sento un pò male…se penso poi che tra qualche mese finirà questo suo lavoro all’estero e sarà di nuovo qui non faccio i salti di gioia…
    Purtroppo ancora, dentro di me, non riesco a staccarmi da lei…

    Non mollare anche tu e in bocca al lupo per l’esame!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili