Salta i links e vai al contenuto

Vivere o sopravvivere?

Non mi piace dilungarmi troppo nel spiegare tutto le tragedie che mi sono successe quindi cercherò di riassumere come riesco.

Riepilogo delle varie vicissitudini che ho vissuto e che sto vivendo:
-A 14 anni muore mia zia (Ottimo rapporto è sempre stata la persona con cui avevo più dialogo nella famiglia) .
-A 16 anni muore mio zio (Mio zio mi ha fatto anche da padre molte volte e di conseguenza per me era come un padre) .
-A 17 anni i miei si separano (Dopo anni di incomprensioni decidono di separarsi e da qui tutto è andato a farsi benedire)
-Tracollo finanziario sia personale che famigliare. (Il nostro status è cambiato radicalmente)
-Sempre a 17 anni mia padre decide di farla finita. (Un imprenditore nato imprenditore quando non può più esercitare il proprio lavoro perde la motivazione per continuare)
-Ora mi trovo a 18 anni con una madre che pensa solo ed esclusivamente a rifarsi una vita fregandosene da sempre di me.
-Attualmente per non farci mancare proprio niente sono stato abbandonato completamente dal 90% dei miei amici ‘’credevo fossero amici’’ ma appena hanno percepito che il mio tenore di vita era molto più basso di quello di un tempo sono completamente spariti.
-A breve verrò letteralmente buttato fuori di casa per far posto ai figli dell’attuale compagno di mia madre.

Vi pongo alcune domande a cui attualmente non so rispondere ma di cui so già la soluzione.
– Ora mi chiedo perché’ dovrei vivere ancora questa vita?
– Perché’ non sono riuscito a vivere tranquillamente e a godermi la vita come tutte le persone normali?
– Chiedere che una madre faccia la madre credete sia troppo?

Io sono deluso e senza speranze so che la vita non è rose e fiori come si vorrebbe però in alcuni casi il destino ci va giù molto pesante e mette le persone davanti ad un bivio più grande della vita stessa.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

4 commenti a

Vivere o sopravvivere?

  1. 1
    alba43 -

    Perchè hai solo 18 anni, anche se la vita, fin’ ora, ti si è mostrata nel suo aspetto peggiore.
    Hai il dovere di vivere e conoscere tutte le cose più gioiose e più belle; ora provi dolore e solitudine, ma sta a te migliorare la tua situazione.
    Tutti i figli si attendono il conforto, la vicinanza e l’ amore di una madre, ma, quando questa dimentica la sua naturale funzione è difficile; una mamma non dovrebbe aver bisogno del richiamo di un Giudice per essere tale.
    Lei pensa solo a rifarsi una vita sua, accettando anche compromessi, ha dimenticato il suo “cucciolo” ed in questo caso mi rammento la famosa frase di Socrate: “più gente conosco, più apprezzo il mio cane”
    Ricordati che, dopo il buio della notte si riaccende la luce dell’ alba, perciò coraggio! Compatisco tua mamma perchè il più grande dolore che avrà sarà il disprezzo di un figlio.
    Ad maiora!

  2. 2
    Noway -

    Perchè? Perchè è vero, molte persone sono molto più sfortunate di altre, a te è capitato tutto questo e non lo meritavi…ma ti dico una cosa: le migliori persone che abbia mai conosciuto sono state proprio quelle che nel passato hanno dovuto soffrire moltissimo, e, non avendo avuto neanche le minime basi dell’affetto e di una vita normale, hanno affrontato tutto con molto coraggio, ripetendosi che quello che hanno dovuto subire loro non capiterà anche ai propri figli..
    Vale la pena andare avanti e continuare, perchè un domani che sarai grande e ti guarderai indietro saprai che hai costruito tutto da solo.. e sentirai di essere una persona migliore.

  3. 3
    birillo -

    zau bello premetto che la vita e una m…a sono piu le cose brutte di quelle belle ma in effetti sei troppo giovane per pensare di farla finita secondo il mio consiglio sopravvivi ancora una decina di anni magari frequentando gente nuova puo essere che troverai la tua anima gemella ed insieme potrete costruirvi un futuro anche se sara in salita ma insieme a un altra persona sara meno duro

    ci sono un sacco di persone che hanno avuto un infanzia brutta ma la vita a volte puo cambiare e spuntare il sereno dopo moltio giorni di pioggia

    riguardo a tua mamma non saprei che dire magari ha le sue ragioni a comportarsi cosi ti faccio esempio i miei si erano separati quando avevo 12 anni e mia mamma ha dovuto sbattersi a lavorare per mantenerci e quindi non ho avuto l amore / affetto che una famiglia “normale” potrebbe dare ai propi figli ma non per sua scelta

    riguardo al destino secondo me siamo noi a crearlo e o modificarlo anche se indirettamente poi vabbe quando sei giovanissimo hai poco da creare ti viene dato quello che c e

    un ultima cosa gli amici veri sono pokissimi la maggior parte sono solo conoscenti stanno con te solo perche hanno bisogno di qualcosa 🙂

    dai un saluto

    ps: @ alba43 il dovere di vivere non esiste nessuno te lo impone forse solo il governo cosi raccimula piu soldi

  4. 4
    colam's -

    con il tempo la ruota gira per tutti, nel bene e nel male. Un uomo può
    vivere tante vite diverse nel corso della sua esistenza, Tu non mollare
    mai, e vedrai che tra qualche tempo questa lettera sarà un ricordo di un
    epoca brutta ma superata.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili