Salta i links e vai al contenuto

Un’altra vittima della pausa di riflessione

Lettere scritte dall'autore  

Carissimi buonasera, è strano confidarsi a degli sconosciuti ma magari mi può essere da sfogo. Ho trent’anni e di storie ne ho avute oramai tante, ma questa volta sto accusando veramente il colpo. Un duro colpo.
La mia non è stata una vita facile e ciò mi ha dato un carattere abbastanza chiuso e restio ad esprimere i miei sentimenti. Perché vi dico questo? Perché per tale motivo sto perdendo l’amore che potrebbe essere quello della mia vita. Sto con una ragazza da 2 anni e dall’anno scorso sono cominciati i primi problemi, ho avviato un’attività imprenditoriale autonoma e i mille pensieri uniti ai sempre presenti problemi famigliari talvolta mi fanno incupire e non mi fanno essere al massimo della forma. Per di più sto lavorando molto e direi anche per fortuna…
Insomma sono stato distratto da mille problemi ma senza mettere mai in discussione i miei sentimenti. Ciò mi ha provocato talvolta delle defaiance a livello ehm… fisico che sono stati interpretati dalla mia lei come un segno di non apprezzamento che l’hanno portata a vedersi magari.. brutta. Questo a sua volta si è scaricato nuovamente su di me amplificando per 2 i problemi… in più un suo ex si sposa con una compagna incinta e allora cominciano le mille paranoie: non mi dai un futuro (nonostante lavori apposta 12 ore al giorno.. ) , non avrò mai figli, non mi sposerò.
Le ho detto che avrei fatto tutto questo quando le nostre sostanze economiche ce lo avrebbero permesso ma son stati discorsi inutili.. oramai la testa della mia lei erano via verso altri lidi e da allora la nostra situazione non ha fatto che peggiorare fino a quando, 2 settimane fa, mi ha chiesto una pausa di riflessione accompagnata dalla volontà di non vedermi né sentirmi fino a quando non lo avesse deciso lei.
Dopo 2 anni che ci vedevamo ogni giorno sono andato in panico, non ho capito la situazione e ho chiesto di finirla con questa pausa perché lo immaginavo che fosse soltanto il preludio ad un scioglimento del nostro rapporto… fino a quando non mi ha detto che non se la sente di vivere accanto a me per via dei miei troppi problemi….
Insomma una frecciata nel cuore, una situazione incredibile, che non riesco a capire. Oramai mi son fatto quasi convinto del termine della mia relazione con la persona che avrei voluto in sposa, lei dice che non è vero che volessi questo perché ne parlavo raramente… ma io invece pensavo a lavorare per accumulare denaro per entrambi e la stanchezza non mi ha certo aiutato a mantenere la lucidità nel rapporto… ora sono in ferie e il tempo per pensare è troppo, non riesco a dormire bene, rimugino sempre sui possibili errori, lei non vuole vedermi…
Sto razionalizzando la cosa, ma non mi spiego come può una storia in questo modo. Ho un carattere un po’ chiuso, ma ho lavorato tanto per entrambi, possibile che questo non venga apprezzato?

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti

  1. 1
    Phil95 -

    Questa frase la dice tutta: “fino a quando non mi ha detto che non se la sente di vivere accanto a me per via dei miei troppi problemi….”.
    Che brava, vero?
    Ti abbandona semplicemente per dei problemi, anziché aiutarti a risolverli mentre tu fai di tutto per garantirle un futuro….inoltre non apprezza minimamente i tuoi sforzi….tu hai pienamente ragione riguardo a tutto, è lei che a torto, e cieca, non è in grado di comprendere niente….vedi un po’ te il da farsi….

  2. 2
    cyber81 -

    Mah, quello di cui mi pento è di non aver compreso la situazione in anticipo… però veramente è stato un periodo troppo stressante(2 o 300 km al giorno) e avrei preferito che lei mi avesse dato serenità invece che arrabbiature per ogni piccola cosa e litigi anche un po senza senso…
    Mi ha accusato anche di averle fatto passara la voglia fisica, voglia esauritasi invece magicamente allo sposalizio di quello…
    Mi sono impegnato però per salvare un po la situazione: qualche concerto (mi diceva però “si ma solo dei gruppi che piacevano a te…”), centri commerciali il sabato, pizzerie il venerdì, passeggiate la domenica mattina, la portavo con me quando lavoravo fuori regione e magari se tornando in hotel dovevo ricominciare a lavorare mi diceva “pensi solo la lavoro e non mi cachi…”
    L’ho spronata per studiare (ma forse avrebbe preferito che le dicessi di non farlo), ho guardato con lei i suoi programmi preferiti in tv…
    Però continuava a dirmi che in quest’anno le avevo tolto la capacità di sognare (matrimonio, viaggi, weekend, …)
    E le sorprese… ah! Quanti litigi perchè lei diceva di amare le sorprese o i mazzi di fiori (cose che in verità non facevo)
    Ma insomma uno mica puo’ nemmeno essere perfetto …

  3. 3
    Phil95 -

    Accuse inutili ed insensate, ti ha cacciato un sacco di balle….hai cercato di venirle incontro, sei stato sensibile, lei evidentemente non ha apprezzato….capacità di sognare? Balle, se non si sanno, ripeto, apprezzare gli sforzi….

  4. 4
    elcondor85 -

    Sempre il solito discorso… la pausa di riflessione intanto si prende perchè probabilmente si è deciso di non continuare ma non si ha il coraggio di dirlo schiettamente. Da quello che scrivi si presume che il vostro rapporto non era nemmeno tanto caduto in monotonia. Stai facendo sacrifici per costruirti una vita appagante per te e giustamente anche per la persona che vuoi e che ti sta accanto. Sono del parere che molte persone non apprezzano mai quello che si fa, sono egoiste, non si immedesimano e ti puntano facilmente il dito contro. E’ quello che sta facendo lei. Probabilmente non ha abbastanza sentimento per andare avanti e se posso darti un consiglio guarda intorno a lei se c’è un possibile suo “predatore”…

  5. 5
    Feanor -

    Sento aria di “scimmia”!

  6. 6
    cyber81 -

    Beh vi aggiorno sulla situazione, ci siamo definitivamente lasciati. Oramai me ne son fatto una ragione, ma l’origine dei nostri problemi consistono nella differenza di interessi, io giovane imprenditorie lei universitaria con un sacco di tempo libero.
    Andava tutto ok nel nostro rapporto e finchè ho mantenuto i ritmi sessuali non vi sono stati problemi, il mio carattere andava bene.
    Quando per diverse motivazioni ho avuto qualche mese di difficoltà sessuale per via di altri pensieri e situazioni famigliari piuttosto che averla vicino per non famri pesare la situazione si è colpevolizzata delf atto che lei non andasse più bene, che si sentiva brutta con annessa perdita di autostima e tutto quello che ne consegue.

    Capite che in una situazione del genere io sono andato in tilt, da un lato volevo che non pensasse ciò e volevo recuperare, ma se i pensieri so altri in un periodo non riesco proprio… cmq ho fatto di tutto per superare questo momento e sono ripartito…. ma le no, da allora mi ha accusato di elimosinare sesso, affetto, tempo, di non voler fare una famiglia, di non voler avere figli, di non avere progettualità (io che mi spacco la schiena 12 ore al giorno mentre lei cazzeggia lol!), non le andava quindi bene niente, il suo ex si era sposato, le avevo tolto la capacità di sognare, non le andava più di fare sesso, se facevo ritardo era un casino, i miei sfoghi di lavoro non le interessavano, i miei sfoghi di famiglia non le interessavano, insomma una brutta storia.

    Mi dispiace che tutto sia nato da una mia debolezza, però se non ci fosse stato allora sarebbe comunque capitato prima o poi…. credo che Lei abbia grossi complessi che si porta dietro oramai da troppi anni e tende a personificare ogni situazione problematica che accade.. fatto sta che mi ha accusato di tutto e mi ha mollato 🙂

    Ora sono oramai quasi 3 settimane e tutto quello che voglio è che passi agosto per riprendere a lavorare e non pensarci più, però è chiaro che rimane un rammarico che sarà dura cancellarlo.

    Almeno fino a quando non mi rifidanzerò con una ragazza che lavora e che ha la testa vuota da tutte le caxxate che girano oggi nella testa delle giovani donne.

  7. 7
    Phil95 -

    Hai fatto benissimo!
    Vai avanti così!

  8. 8
    elcondor85 -

    E’ la scelta migliore.

  9. 9
    lorenzo -

    Sono tutte scuse, non colpevolizzarti. le donne sono molto brave, riescono sempre ad incolpare l’uomo per pulirsi la coscienza. Non credo siano state le tue defailance a portare la rottura; se ti amava ti avrebbe capito ed aiutato. Ha trovato solo delle scuse per mollarti. C’è da dire un’altra cosa, più fai per una donna e più ti si allontanano. Visto come si è comportata avresti dovuto essere più egoista e pensare più a te stesso. Comunque morto un papa se ne fa un altro…ci sono in giro tante belle pulzelle da …. A buon intenditore…per la prossima che arriverà concediti ma mai in maniera totale…dopo tante inculate ora mi concedo solo se lo meritano…basta con lo zerbinaggio…

  10. 10
    cyber81 -

    Lei è una ancorata al passato… un ragazzo l’ha fatta soffrire? Allora è destinata a soffrire in eterno.
    Un ragazzo l’ha fatta viaggiare? Allora deve viaggiare in eterno
    Io ero il presente, eppure non faceva altro che guardarsi indietro per confrontare questo e quello, al prossimo ragazzo lo confronterà con il suo passato e cioè me e così via.
    E’ una strada senza uscita che non la porterà mai alla felicità.

    Un po mi dispiace per lei, ma io ho fatto di tutta per disancorarla dal passato, ma è stata una lotta persa in partenza.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili