Salta i links e vai al contenuto

Viaggio negli Stati Uniti

Ciao a Tutti. Vi racconto brevemente la mia storia. Sono legato sentimentalmente (da circa 1 anno) ad una ragazza che abita a 500 km di distanza da me (io sono fuori per motivi di lavoro). Avremmo dovuto trascorrere le vacanze di Natale nella nostra cittadina d’origine, nel sud Italia. Sarebbe stata anche l’occasione per passare un pò di tempo insieme. All’improvviso, cosa succede? Lei riceve, dai suoi zii in Canada, un biglietto regalo per trascorrere lì tutte le ferie natalizie. Naturalmente, Lei decide di andarci. Morale della favola, proprio nel periodo in cui scenderò per le vacanze, non ci vedremo proprio. Io non posso andare in Canada, perchè giù dai miei c’è una triste situazione, con mio padre gravemente ammalato. Quando ho saputo la notizia del suo viaggio, mi sono molto alterato al telefono, rinfacciandole alcune cose, tipo che metteva la nostra storia in posizione subordinata rispetto a tutto il resto e, in secondo luogo, che questa cosa qui, con il suo ex….non l’avrebbe mai fatta. Preciso che lei non mi ha invitato a seguirla in viaggio, ci andrà da sola, anche perchè i suoi parenti non sono a conoscenza della nostra storia. Per cortesìa, mi date un parere?Grazie, cosa dovrei fare?troncare subito od aspettare.
Altra precisazione…due giorni prima di ricevere il biglietto omaggio mi ha scritto di amarmi più della sua stessa vita. Buona serata a tutti. Ah dimenticavo, ora è lei ad essere arrabbiata con me, perchè al telefono mi sono alterato!!!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti a

Viaggio negli Stati Uniti

  1. 1
    colam's -

    Beh visto da fuori e con queste poche righe per farsi un’idea credo che avete ragione tutti e due.

    In un certo senso questa occasione del Canada e’ uno di quei treni che o prendi al volo o perdi. Sotto sotto forse lei lo fa anche nell’ottica di darsi la possibilita’ in futuro di trovare lavoro li’ ed emigrare. Da un punto di vista puramente personale e’ un calcolo secondo me giusto, co’ sta crisi.
    Ovvio che da canto tuo hai tutte le ragioni del mondo per essere deluso. Ora per esperienza quando uno sbotta e rinfaccia come credo hai fatto tu e’ perche’ ci stavano gia’ tra di voi delle tensioni soffocate e dei rospi ingoiati. Io non sono un istintivo nei miei rapporti personali, percio’ se veramente pensi sia la ragazza giusta potevi forse dirgli “mi spiace che parti e che non ci vediamo, ma forse potrebbe essere l’opportunita’ per noi di farci una nuova vita insieme in Canada”.

    Un aspetto importante e’: come te lo ha detto ? Un’altra domanda che mi faccio: con quali tempistiche ? Un biglietto per il Canada di solito non si compra proprio cosi last minute all’ultimo momento. Con i genitori di lei in che rapporti sei (realmente) ?

  2. 2
    Jacksarah -

    Ciao Colam’s, grazie del commento.
    I suoi genitori non sanno di noi, nessuno lo sa,
    la nostra storia è conosciuta solo da noi due,
    perchè lei non vuole rivelarla (io ho 36 anni, lei 35).
    Si, hai ragione, ho fatto male a sbottare, me ne sono pentito ed ho chiesto scusa, immediatamente….anzi, incoraggiandola, poi, ad andarci. I biglietti le sono arrivati giovedì scorso, lei mi ha detto che è stata una sorpresa e non ne era a conoscenza. Spero voglia ricostruire il rapporto. Un saluto affettuoso ed ancora grazie.

  3. 3
    colam's -

    hum… perché (se vuoi parlarne) a 35/36 anni non volete rivelare di stare insieme ? qual’è il problema ? Sinceramente lo trovo strano, così come strana è questa faccenda dei biglietti a sorpresa.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili