Salta i links e vai al contenuto

Vedo i miei coetanei divertirsi con gli amici e io sto a casa

Lettere scritte dall'autore  

Salve, ho compiuto da poco 18 anni e mi ritrovo completamente da sola. Questa situazione mi fa sentire costantemente a disagio. Quando esco e vedo in giro i miei coetanei divertirsi con i propri amici, vorrei essere come loro, invece mi ritrovo sempre in casa ogni sabato sera e ad ogni festività. In passato avevo un gruppo di amici anche io, ma non mi sono mai trovata bene e stando con loro mi sentivo fuori luogo, così in seguito ad una litigata ho finito per non frequentare più nessuno. Inoltre, tutti gli altri rapporti che ho provato ad instaurare con i miei coetanei si sono rivelati superficiali. Ora, mi ritrovo solamente con due amici, con cui non esco mai e con cui parlo raramente. non ho cugini della mia età e sono figlia unica.
Il carattere che ho non mi aiuta per nulla nella socializzazione, sono molto timida e riservata, non so come rapportarmi con una persona, aspetto sempre che siano gli altri a parlarmi e se mi faccio coraggio poi cambio subito idea pensando di essere noiosa e scontata. Insomma io sono stufa di questa situazione, ma non so come uscirne. Vorrei avere una vita normale come quella degli altri ragazzi e non vorrei stare chiusa sempre in casa col cellulare.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    Yog -

    In effetti stare chiusi in casa con il cellulare è più roba da hikikomori che altro. Alterna il cell con il PC, che già sembra una cosa più sociale.

  2. 2
    Bottex -

    Ho già letto altre lettere di persone con lo stesso problema, su questo forum. Ti darò quindi la stessa riposta 😉. Intanto, ti invito a chiederti se vuoi avere una vita sociale come gli altri perché ne senti la necessità oppure solamente per non sentirti diversa. Senza mentire a te stessa.
    Ora, se hai scelto la seconda opzione, non devi sentirti depressa. C’è chi sta bene in compagnia e chi da solo; ognuno deve fare come sta meglio, incurante delle critiche di altri. Non devi essere uguale agli altri per forza.
    Se invece senti veramente la necessità di avere amici con cui passare il tempo e confrontarti, devi allargare il tuo raggio di conoscenze e trovare persone più simili a te. Se abiti in città questo non dovrebbe essere troppo difficile. Ci sono poi tanti siti sul web che organizzano eventi finalizzati a far conoscere tra loro le persone (Meeters, couchsurfing ecc.). Dacci un’occhiata. Posso capire che forse alla tua età conoscere altra gente non è così facile, perché a 18 anni appena compiuti immagino non avrai ancora la patente. Ma non appena la avrai aumenteranno le tue possibilità di spostarti e diverrà tutto più facile, ti si apriranno tante nuove strade. Solo ancora un po’ di pazienza.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili