Salta i links e vai al contenuto

Siate Uomini e Donne, siate STORIA!

Ho voluto scrivere per parlarvi del mio pensiero…………………………

L’ACQUA. Per quale ragione l’acqua, dono del Creato, che è essenziale per la vita, che è stata linfa vitale per millenni, adesso dovrebbe venire privatizzata? Per quale motivo un popolo PENSANTE dovrebbe mai dare COSCIENTEMENTE nelle mani di qualche oligopolio un BENE DI TUTTI? Chi sono queste centinaia di omini e donnine rispetto a noi tutti per trarre dei GUADAGNI su un bene che è invece di tutti? Perchè mai dovremmo permettere una cosa del genere? Oltre ai soldi (che già è grave: pensate soprattutto ai disoccupati che si trovano tasse in più), pensate ai principi mioddio!

Il NUCLEARE. Perché dobbiamo rischiare l’ORRORE provocato da ipotetiche (quasi certe) radiazioni quando ci sono delle alternative più a misura d’uomo, più naturali, meno rischiose per la nostra incolumità psico-fisica? Perchè??? Anche se le energie rinnovabili fossero meno “efficienti” come tanto dicono, italiani, pensate alla vostra salute, pensate alla vostra vita! Ho seguito un incontro qualche tempo fa, svincolato dai messaggi demagogici televisivi: forse non tutti sanno (io ad esempio non lo sapevo) che gli amici giapponesi di Fukushima e dintorni, quelli che riprendevano con le mascherine nei telegiornali, in realtà sono cadaveri viventi: tutti spacciati. E chi ne parla?
Il pianeta ci è stato consegnato in prestito: nostro dovere è preservarlo e possibilmente migliorarlo per le prossime generazioni, non distruggerlo.

Ed ora arriviamo al LEGITTIMO IMPEDIMENTO. Stesso discorso dell’acqua: per quale motivo 60 milioni di persone dovrebbero essere favorevoli al fatto che un numero ristrettissimo di altre persone, solo perché hanno la nomina di presidente del consiglio e ministri, personaggi già di per sé fin troppo privilegiati, possano non presentarsi in tribunale, possano quindi commettere REATI e restare liberi? Parlando molto praticamente, non conviene a nessuno se non a loro.

Vi prego, fatemi e fatevi un favore:
ANDATE A VOTARE.

Italiani, dimostriamo una rinascita partecipativa, dimostriamo di essere capaci di vivere ancora nella democrazia. Crediamoci ancora, anzi di nuovo. Raggiungere il 50%+1 significa rappresentare, tutti INSIEME, valore legislativo.
Va bene, è ovvio che personalmente metterò quei 4 Sì per IMPEDIRE LA FOLLIA. Ma anche se foste di altro parere: recatevi alle urne, imprimete il vostro pensiero, prendetevi la Responsabilità di una vostra scelta,
SIATE STORIA E NON PARASSITI, nel bene e nel male.

Qui non si tratta di partiti, di destra o sinistra, si tratta di BUONSENSO: NON POSSIAMO ASTENERCI AL BUONSENSO, vi prego siate umani. Non andare a votare è far decidere ai vertici sul nostro futuro (come dire a loro “vai a votare al posto mio, dunque metti “no”), esattamente quello che vogliono, è svilire la democrazia, il nostro DIRITTO ma anche DOVERE di decidere con coscienza sul nostro futuro, su quello del prossimo e delle prossime generazioni.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili