Salta i links e vai al contenuto

Una strana coincidenza

Vi racconto cosa mi successe otto anni fa…e…vi racconto cosa è accaduto oggi.

Estate 2000: strazio totale per il decesso improvviso di mia mamma seguito dalla fine di una storia d’amore durata cinque anni (mi lasciò lei, l’amavo molto). Dolorante, anche a tre anni dall’evento, andavo in giro per le strade del centro della mia città e se vedevo in vetrina una mamma che comprava un vestito al figlio io mi mettevo a piangere; la stessa cosa mi succedeva se in vetrina vedevo abiti per neonati, piangevo per il sentito desiderio di voler avere una bambina certamente da chiamare come mia mamma.

Estate 2008 (Lunedì 30 Giugno): inizio a pranzare con la televisione accesa senza destare minimamente attenzione al film che stavano dando. Improvvisamente mi frulla in testa il pensiero di se mai sarò un giorno papà e appena realizzato che sicuramente sarei stato un bravo papà, mi piglia un magone e piango (mentre continuo a mangiare) per 10 minuti circa. Poi la mia attenzione è richiamata dalla televisione. Il film era giunto ad un punto preciso; c’era una bimba di 1 anni circa che la giustizia stava d’ufficio togliendo a suo padre naturale per darla a dei genitori adottivi. Il papà vero era vedovo e non poteva più mantenere la piccola. Strazio totale. la bimba finisce nelle mani degli adottivi ed il papà naturale la consegna e piange. Ho ricominciato a piangere anche io ed in quel momento ho realizzato che forse una bimba non l’avrò mai per sopraggiunti limiti di età. Ne ho 37, non sono tanto fertile, e……….sono single da poco.

Che dire……

Kekko

L'autore ha scritto 31 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

29 commenti a

Una strana coincidenza

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Monk -

    Siamo uomini: Anthony Quinn ebbe l’ultimo figlio a più di 90 anni. Non ne farei una tragedia, dal punto di vista fisico. Credo piuttosto che il tuo problema sia più interiore, e legato ad un forte senso di paternità che stai sentendo affiorare sempre più. Ciò, tuttavia, non deve portarti, secondo me, ad affrettare i tempi o a fare il passo più lungo della gamba, con la prima venuta. Mai accontentarsi, costi quel che costi. Altrimenti, sono sbagli che si pagano dopo (e, con figli di mezzo, anche a più caro prezzo).

  2. 2
    guerriero -

    che dire , che c’è sempre di peggio, nn so se ciò ti può servire a qualcosa

  3. 3
    ChiaraMente -

    Uff…senza nulla togliere togliere, ma ste storie delle coincidenze mi sanno tanto di pippe mentali da male iatrogeno. Se il tutto fosse nel desiderio di un figlio basterebbe dirlo semplicemente e invece no..ci vuole l’antefatto della psicogenesi…bah!

  4. 4
    Mene -

    ….evitare di guardare studio aperto potrebbe aumentare il tuo buon umore di almeno il 50%

  5. 5
    Ari -

    Sei solo depresso.

  6. 6
    kekkoufo5 -

    In questo momento della mia vita vi assicuro di non aver bisogno di alcuna consulenza ed infatti non ne ho chieste.

    Non sono depresso e non guardo studio aperto (che tra l’altro è una testata giornalistica che mi sta simpatica).

    Io sono convinto che si tratti della voglia di avere un figlio cosa che ho scritto nel post senza nascondermi unita alla brutta storia che ho avuto con mio padre (che non ha saputo fare il padre con me).

    Ma è pur certo vero che per fare un figlio, semmai verrà, devi:

    1)innamorarti, possibilmente di una donna
    2)assicurarti che questa donna risponda ai tuoi standard generali
    3)che questa donna sia innamorata di te e che voglia una storia
    4)che il legame sia testato, funzionante e serio
    5)che anche lei desideri un figlio

    Magari fra 7/8 ani tutto questo arriverà ma tu sarai troppo vekkio e quindi niente figlio.

    Ottima proiezione futuristica che poi è uguale al delirio.

    Buona fortuna a tutti e a me.

  7. 7
    dean -

    l’acidità di queste ragazze è davvero elevata,è normale che tu desideri un figlio,ma sinceramente mettere al mondo un bambino è un impegno veramente serio,un impegno a vita poi.Molti fanno i figli e dopo li lasciano crescere senza essere ne una guida ne un sostegno.Che tu voglia un figlio è normale,ma ricordati che è un impegno costante.Se troverai una donna matura e che faccia per te te lo auguro,non disperare comunque,se è destino lo avrai!altrimenti non è un dramma,c’è di peggio!!

  8. 8
    elecina -

    Se dobbiamo ragionare in termini di pessimismo cosmico, allora possiamo anche dire: oggi ci siamo, domani chissa`, chissa`se arrivero`a 50 anni e tante altre congetture catastrofiche.
    Condivido con te il senso di vuoto che hai pensando al futuro e ammetto di sentire anche io (e mai avrei pensato!!!) la voglia di avere un piccolo, ma non possiamo rovinarci la vita pensando in modo cosi`negativo!!!
    Non sappiamo cosa succedera`tra cinque minuti, quindi non credo sia giusto proiettarsi cosi`in la`col tempo.. Il tempo da`e il tempo toglie, ma noi non possiamo saperlo..

  9. 9
    elecina -

    Dean, ma cosa stai dicendo scusa? A chi dai delle acide? Solo perche`non abbiamo scritto che ci appiccichiamo alle vetrine a guardare per ore i vestitini da bambini?? O perche`non facciamo le bavagline all`uncinetto e frequentiamo corsi pre-parto ancora prima di essere incinte? Ognuno e`tenero per cio`che ritiene susciti tenerezza. Non basta un post smielato..

  10. 10
    ChiaraMente -

    Vabbè, se la devo prendere sul serio diciamo che mettere il carro davanti ai buoi è psicologicamente pregnante.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili