Salta i links e vai al contenuto

Una storia come tante

È la prima volta che scrivo, mi scuso se sarò lunga ma mai come adesso ho bisogno di parlare e sfogarmi.

Quando ci siamo conosciuti non mi era piaciuto. G. ha quel viso da tipico siciliano che è meglio evitare.
Eravamo semplici amici perché io ero fidanzata con un ragazzo Milanese.
Il milanese però mi trattava molto male era geloso e ogni volta che uscivo con i miei amici (G. era tra questi) mi faceva sempre delle lunghe scenate per telefono dicendo che ero una ragazza poco seria perché uscivo senza il fidanzato. Così ogni volta che piangevo G. mi consolava mi stava vicino. Una volta abbandonò la ragazza con cui si frequentava per consolare me.
Io però decisi di non uscire più con quella compagnia così non vidi G. per 5 mesi. Dopo 5 mesi io mi ero lasciata con il milanese e andando ad una festa incontrai di nuovo G.
Da quella sera di 2 anni fa fino al 27 febbraio scorso non ci eravamo più lasciati.
Il nostro amore è nato piano lui era sempre stato il ragazzo perfetto. Presente, buono, premuroso il ragazzo d’oro che avevo sempre conosciuto. Stare con lui era bellissimo non mi faceva mancare niente, noi non litigavamo mai. In 2 anni abbiamo avuto solo 2 discussioni che tra l’altro si sono risolte nel giro di poche ore.
Tutte e due volte lui aveva pianto diceva che litigare con me lo distruggeva perché io ero la cosa più cara che aveva.
In passato G. ha avuto 2 storie importanti di 4 anni e dall’ultima storia ne era uscito a pezzi.
HO saputo dalla madre che era entrato in depressione che non mangiava più e aveva perso il lavoro per colpa della fine di quella storia.
Ultimamente avevamo problemi personali. Io ho perso il lavoro e la mia famiglia avendo problemi economici ne ha risentito.
Lui invece era un anno che riceveva lo stipendio a singhiozzi per via della crisi della sua ditta. Però la nostra storia non ne risentiva anzi ultimamente eravamo legati sempre di piu’.
Lui spesso mi aveva chiesto di farci le fedine. A gennaio io trovai un lavoro molto lontano da casa mia. Disposta a fare sacrifici pur di lavorare accettai il periodo di prova. Lui per farmi forza mi disse” Al primo stipendio amore ci facciamo le fedine! “Avevamo anche iniziato a mettere dei soldi in un salvadanaio per una vacanza estiva che sognavamo dall’anno prima.
Nelle ultime due settimane nei suoi messaggi mi scriveva ” sento che il nostro rapporto cresce giorno dopo giorno questo mi piace ma mi fa paura””ho paura di perderti” “ma come fanno le coppie che non si vedono tutte le sere piccola io senza te non so stare”” vorrei dirti tante cose sulla nostra storia ma dopo l’esperienza preferisco che le cose vengano da se” poi una sera che ha fatto lo straordinario ” vediamo se stasera riesci a dormire senza vedermi io dormirò male perché già mi manchi”
Una sera mentre guardavamo un film lui mi dice”Io ci voglio inciso XXX nella mia e tu cosa ci vuoi scritto il nome o la data? “Ero felice non ci mancava niente. La sera dopo ero a cena a casa sua e sua mamma vedendo la pubblicità ” Cocco di Mamma” disse che doveva iscrivere G. così si convinceva a staccarsi da casa (lei non sapeva che al programma partecipavano single infatti dopo le abbiamo spiegato io l’avevo presa a ridere figuratevi) e poi non so da dove è uscito il discorso “fedine” e sua mamma secca dice” Si fanno le fedine e poi dopo 2 giorni litigano e si lasciano!! “. Io ci sono rimasta male. Ne ho parlato con lui ma si è arrabbiato con me e mi ha detto”BASTA NON NE PARLIAMO PIÙ MI RENDE NERVOSO QUESTA COSA!!! “Non aveva mai alzato il tono verso di me nemmeno durante le liti. Io ovviamente sono scoppiata a piangere lui mi ha stretta forte mi ha chiesto di perdonarlo perché era un po’ nervoso per il lavoro.
Intanto al lavoro mi andava male. Nonostante uscissi di casa alle 7 del mattino con il primo autobus arrivavo sempre in ritardo (arrivavo alle 9. 30 per via del traffico) e il titolare mi ha detto che purtroppo preferiva prendere qualcuna che abitasse più vicina. IO in lacrime lo chiamo lui mi consola ma anche lui aveva avuto una lite pesante con il titolare.
La sera siamo stati stretti stretti e abbiamo fatto l’amore come sempre. Lui era normale.
Due giorni dopo al telefono lo sento strano, ha litigato di nuovo con il titolare, ma la sera a casa mia era normale. Anzi parlavamo con mia sorella della vacanza e di andare a mangiare fuori il sabato dopo lui era d’accordo sulla cosa.
Il giorno dopo ha avuto una brutta giornata una nuova lite e stavolta si secca pure con me al telefono dicendo che io pensavo che era ignorante (perché ha la 3° media) poi si scusa. La sera a casa mia era caldissimo aveva la febbre io gli ho chiesto perché era venuto e lui “perché oggi abbiamo avuto quella discussione e non voglio che pensi che il mio amore per te è cambiato”, però quella sera non ha voluto fare l’amore con me. Si è addormentato stringendomi e ho visto che gli scolavano le lacrime.
Il giorno dopo mi ha lasciata.
Mi è venuto a prendere nel primo pomeriggio e già salendo in auto c’era qualcosa che non andava.
Lui ha iniziato a piangere dicendomi che la sorella che pochi giorni dopo avrebbe partorito era già stata ricoverata che lui sentiva che c’era qualcosa che non andava (lui è legatissimo alla sorella) io ho cercato di fargli forza dicendogli che era solo un suo presentimento che sua sorella stava bene e che doveva stare tranquillo.
Ci siamo fermati e lui ha avuto una crisi di panico ( non respirava bene ha vomitato)
Io ero spaventatissima.
Lui mi diceva del lavoro che andava male che stavolta non sapeva se le cose si risolvevano. Poi ad un tratto mi ha detto che voleva stare solo. Li mi si è gelato il sangue.
Mi ha detto che non se la sentiva più di farsi la fedina perché era stato lasciato due volte e aveva sofferto e poi era sicuro che soffriva di nuovo.
Però diceva che mi amava che non me lo voleva dire che voleva superare da solo questa paura di perdermi e soffrire.
IO gli ho chiesto se mi stava lasciando perché a me sembrava così io non ci credo alle pause di riflessione.
A me tanto ero sconvolta non scendeva neanche una lacrima. Lo abbracciavo gli facevo forza.
Lui mi stringeva cercava di baciarmi ma io non volevo.
Lui allora ha avuto un’altra crisi ha iniziato a darsi pugni in testa a dire che sulla terra non serviva è diventato rosso in viso vomitava, io cercavo di calmarlo ma sono scoppiata a piangere anche io.
Per tutta la strada del ritorno ho pianto. Lui mi teneva la mano.
Quando mi ha lasciata sotto casa sono scesa dalla macchina senza girarmi e lui mi gridava dietro”Ti prego mi fai stare peggio così”.
La sera l’ho chiamato Lui mi ha detto” Vita mia ti prego stai tranquilla fidati di me ti prometto che tutto torna più bello di prima te lo giuro io ti amo”.
Il giorno dopo non si è fatto sentire io l’ho chiamato e lui mi ha detto”Se ti sento che piangi non risolvo niente è meglio se non ci sentiamo”.
Da quel giorno non mi ha piuì chiamata.
L’ho costretto ad un chiarimento una settimana dopo ( nel frattempo era nata la piccola e sua sorella stava bene)
Lui mi risponde al telefono “CHE VUOI” io ero sconvolta e l’ho costretto a venire a chiarire la situazione.
Lui era freddissimo. Io gli ho chiesto” Cosa ne vuoi fare di me? ” e lui non rispondeva”E io VUOI CHE CI LASCIAMO?? ” e lui senza nemmeno guardarmi negli occhi con le mani in tasca “Al momento SI” è stato come una seconda coltellata al cuore.
Gli ho chiesto il motivo e lui è scoppiato a piangere si è messo in ginocchio e mi ha implorato di dimenticarlo perché la sua paura è troppo grande preferisce dimenticarmi ora che dopo che vedere il rapporto cambiare.
Io non gli credevo mi sembrava assurdo l’ho baciato lui mi baciava con la stessa passione di sempre però poi mi ha spinto con forza via da se urlandomi “Ti fai solo male io ho deciso, ci penso da mesi!! “.
Non capivo come una persona che la sera prima mi dice Ti amo come poteva farmi questo?
Voleva ridarmi perfino un ciondolino d’oro che gli avevo regalato con le nostre inizali.
Da quella sera di 2 mesi e mezzo fa non ho più sue notizie. Non mi ha mai chiamata.
Ha cambiato numero.
Io ho tentato il suicidio. MI sono avvelenata.
Lui non ha fatto nulla ha detto solo che non era stato lui a dirmi di farlo.
Io non riuscivo a crederci.. Una settimana prima che mi lasciasse avevo avuto l’intossico e lui era accanto a me preoccupato a massaggiarmi lo stomaco.
So che il primo mese si era isolato anche dai nostri amici ( io non ci esco più io non esco da quella sera ho perso 12 kg) .
Per pasquetta mi chiama una ragazza della comitiva e mi dice se quando tornavamo dalla campagna ci andava di andare a prendere un caffè con loro.
io le ho detto che G. mi aveva lasciata il mese prima e lei mi ha risposto che era impossibile perché pochi giorni prima gli avevano telefonato e lui gli aveva detto che eravamo in campagna con i suoi. Non ha detto che mi aveva lasciata.
Pochi giorni fa ho saputo che anche ad un suo altro amico non ha detto nulla quando gli chiedono di me dice”Lasciamo perdere! “Come se fosse lui a stare male!
Io sto soffrendo tantissimo. Non so con chi sono stata per 2 anni nella mia vita. Non riesco a capire come una persona così buona possa cambiare così. Come non abbia potuto muovere un dito sapendomi in ospedale. Sono stata una settimana ricoverata per fortuna sto bene.
Io non so andare avanti ho solo tanta rabbia e disperazione dentro.
Sono stata 2 volte dalla psicologa ma andarci mi fa stare peggio.
IO ho paura di sapere cose su di lui, ho paura di vederlo.
Vorrei sparisse dai miei pensieri così con la stessa velocità con cui è sparito dalla mia vita.
La verità che non mi amava più e non ha saputo nemmeno dirmelo in faccia, magari è tornato con quella sua ex, o ha conosciuto un’altra.
Come posso superare questa delusione non ho più forza.
Scusate la lunghezza, scusate gli errori, ho solo bisogno di un confronto, di una parola di conforto.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook Una storia come tante

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    kiply -

    Mi dispiace è davvero una brutta storia,
    ma ricorda che per nessuno vale la pena di rischiare la propria salute, la propria vita… Vedrai che col tempo ti riprenderai… In bocca al lupo

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili