Salta i links e vai al contenuto

Tutto cambia prima o poi

Buonasera mondo, non so perchè sono qui a scrivere, ho voglia di far sapere a qualcuno come sto, qualcuno che non mi conosce.
Mi ritrovo qui alla fine di questo weekend festivo con la stessa sensazione di un qualsiasi altro weekend, per me le festività sono come un giorno qualsiasi, anzi forse peggio, perchè c’è quella consapevolezza di dover vedere “obbligatoriamente” parenti che non mi cago per il resto dell’anno.

Vivo ormai da tempo questa vita, tra alti e bassi, la vita è fatta così è normale, ci sono fasi in cui non ho voglia di vedere nessuno delle persone che conosco, anche se potrei, così mi ritrovo da solo intere giornate.
Durante la settimana il tempo passa con il lavoro, due chiacchiere qua e la, gli impegni, lo sport, ma il weekend ultimamente è diventato noioso, moscio.
Ne faccio comunque di cose, ad esempio sono andato al parco in bici con la mia macchina fotografica oggi, ieri mi sono letto un libro in terrazza perchè c’era un bel sole.
Però vorrei parlare con qualcuno delle cose più strane della vita, quelle più complesse, approfondire perchè ho sete di accrescere il mio sapere ma non c’è nessuno tra le mie conoscenze in grado di poter condividere questo.
Non c’è nessuno neanche per le cose più semplici in realtà, perchè con gli altri poi diventano grezze, superficiali, volgari.
Ho tante passioni, non mi mancano gli hobby, ma a volte rinuncio a seguirli perchè so già di essere da solo a farli.
Le persone cambiano ed anche velocemente, tutte quelle di cui mi fidavo di più, nel senso su cui potevo far affidamento per fare qualcosa di costruttivo, sono cambiate, non sento più la necessità di cercarle.
Ne conosco tante di persone nuove, abbastanza velocemente, ma nessuna rimane, nessuna la sento vicino.
Così mi trovo qui, il pensiero va a domani che ritornerò al lavoro, ma dei tre giorni passati a casa mi rimane poco, è un vero peccato.
Cambierà qualcosa prima o poi ne sono sicuro, è sempre andata così, ma quanto durerà? Perchè non riesco a consolidare nessun rapporto sociale?
Faccio anche fatica a relazionarmi con le ragazze, primo perchè le mie passioni non ne avvicinano molte e poi perchè a parte andarci a letto anche loro non mi lasciano nulla e giuro che non mi avvicino con lo scopo di finirci a letto e basta.
Non chiedo molto, o forse si, ma qualche buona compagnia, sapere che c’è qualcuno su cui contare, invece (senza offesa) mi tocca finire sul web a fare le mie confidenze.
Non riesco a trovare la chiave di lettura di questa situazione, vorrei sgomberare la mente dai pensieri e godermi quello che ho anche da solo, aspettando il cambiamento.
Ma non accade.
Qualcuno di voi si trova in una situazione simile?

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    Aloneinthedark -

    Ciao,il saggio,io mi trovo nella tua identica condizione,anch’io vorrei legami più profondi,sia affettivi che amichevoli. Non ho occasione di condividere le mie passioni con nessuno, perché nessuno le comprende o perché non collimano con le passioni di altre persone che conosco. Se dico ad esempio che mi piace leggere, mi prendono come uno fuori di testa. Per non parlare degli approcci amorosi. Credo che siamo circondati da gente superficiale, che bada solo al profitto e al godimento, ma che non sa costruire niente di solido o è così oppure siamo noi ad essere sbagliati. Saluti.
    Alone

  2. 2
    alb -

    il miglior amico di te stesso sei…te stesso e a volte ci si vorrebbe dare un pugno in faccia da quanto siamo o siamo stati………… co...oni
    o da una persona di cui ti fidavi ciecamente ti da una delusione incredibbile teribbile ho messo le 2 b alla Verdone apposta.
    Che ci vuoi fare

  3. 3
    alb -

    continuo mi e’ partito il commento da se …. nell era della ipercomunicazione della psicologia di massa anche trash… ci si sente a volte nel deserto del sahara,della incomunicabilita’ o dei cosiddetti errori di comunicazione forse peggio.
    Quello che urta anche a me e che ce li sentiamo come dei macigni e aumentano il senso di solitudine perche’ sembra che li dobbiamo subire da soli individualmente ma non e’ cosi

    non e’ tutto nero…siamo come ingranaggi —file in un sistema che a volte si inceppa……..non prendertela piu’ di tanto bisogna cercare la sapienza dentro se stessi a volte penso a tante cose che non vanno, ai guai alla lunga bisogna passarci ……. sopra.

  4. 4
    Gioia -

    Il Saggio…la risposta te la sei data tu stesso: “Non riesco a trovare la chiave di lettura di questa situazione, vorrei sgomberare la mente dai pensieri e godermi quello che ho anche da solo, aspettando il cambiamento.”
    Sgombera la mente e vivi nel presente…:-) Il cambiamento arriverà, non aspettarlo.
    …e se ti interessano questioni profonde, prova a riflettere su questa frase: “Il tuo mondo esteriore è il riflesso del tuo mondo interiore.” (Salvatore Brizzi)

  5. 5
    Deng -

    Ciao il saggio, anche io a volte mi sento cosi e infatti in piena notte mi ritrovo a scrivere su di un forum le cose che dovrei dire ad un amico..ma la vita è così soprattutto ai giorni nostri; un vecchio saggio diceva appunto: “ciò che non puoi dire alla famiglia o alla fidanzata, puoi dirlo ad un estraneo..”
    Io credo che siamo tutti soli ma cerchiamo spiegazioni alla vita che di spiegazioni non ne ha..è una caratteristica dell’uomo, estranea in natura..cmq tieni duro e coltiva una passione o un hobby in modo profondo da diventare molto bravo e se vuoi possiamo scambiarci i contatti così da fare due chiacchere..

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili