Salta i links e vai al contenuto

Tutta la mia vita fa schifo

  

Ciao allora premetto che sarà una lettera lagnosa quindi chi non ha voglia di sentire lagne smetta di leggere. Detto questo il mio problema e che all’età di 5 anni sono stato operato al pene, allora non capivo il reale problema ma avvertivo dentro di me di essere diverso di avere qualcosa che non andava, mi sentivo a disagio a stare con gli altri, creandosi dentro di me insicurezza e timore, crescendo ho capito che quell’insicurezza era fondata perchè ho capito che sono stato operato al pene essendo affetto da una malattia che si chiama malattia di peyronie, l’operazione me la diminuito così tanto che oggi all’età di 22 anni quando ce l’ho in erezione in lunghezza misura 14 cm, in larghezza 12 (con un metro da sarto), a questo si è aggiunto il fatto che sono brutto (davvero davvero brutto), alle medie e inseguito anche alle superiori mi hanno preso continuamente in giro per la mia bruttezza, non uscivo mai (non sono mai uscito) ne avuto esperienze di alcun tipo non solo in campo sessuale o sentimentale ma anche in altri ambiti tipo alle medie tutti andavano in piscina, be io non ci andavo per il motivo detto sopra, da quando avevo 5 anni cominciato ad essere tutto orribile la cosa peggiore è che avrei potuto almeno passare tutto il tempo a studiare, imparare a fare qualcosa ma niente ho perso solo tempo tutto il giorno a vedere film e a lagnarmi di questo problema, da quando ho finito scuola non ho un lavoro, proprio perchè non esco mai non saprei nemmeno dove e come cercarlo senza contare il fatto che non so fare niente, per quanto riguarda l’università be non studiavo molto a scuola ho preso il diploma proprio al minimo cioè 60 senza contare che ogni anno prendevo un debito scolastico, quindi è esclusa. Riassumendo tutto la mia vita fa schifo io faccio schifo mi sento male da quando avevo 5 anni, oggi che ne ho 22 mi sento una merda, ogni sera vado a dormire e prego Dio affinchè il giorno dopo non mi svegli, ma niente da fare, sarebbe davvero bello se fosse così. Ah dimenticavo di dirvi tutte le persone che mi conoscono pensano anche che sia gay, visto che per la mia età non ho una ragazza (lo so perchè a volte mi hanno offesso o mi hanno fatto capire questo). Penso sempre al passatto, e mi logora dentro, penso al futuro e mi logora ancora più dentro. E da più di qualche meso che ho incominciato a pensare di fare la finita, il problema è che sono anche un gran vigliacco, sto pensando di usare qualche farmaco anche se ho paura che non funzioni e mi svegli in ospedale. La cosa più brutta di tutta la faccenda è che non ne puoi parlare con nessuno di questo problema è troppo imbarazzante e strano, l’unico modo è scriverlo in rete. Scusate la lunghezza, scusate per gli errori grammaticali.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

17 commenti a

Tutta la mia vita fa schifo

Pagine: 1 2

  1. 1
    Incaxxato! -

    mi dispiace x la tua situazione..xò devi provare x una volta nella tua vita a darti una mossa x te e nn x gli altri..non è di sicuro essere brutti che nn ti fa avere una ragazza!(vedo tante belle ragazze con ragazzi non diciamo carini)devi saper approcciare e cercare di migliorare te stesso x poi piacere alle altre persone..ma prima devi piacerti tu!hai mai pensato a partire fuori e magari iniziare a farti un esperienza?io sto valutando questa ipotesi x altri tipi di problemi

  2. 2
    Ciao1 -

    ma mi hanno cambiato il titolo e cancellato una cosa, ovvero chiedevo se conoscete dei farmaci per suicidarsi o un qualsiasi modo veloce e indolore per suicidarsi

  3. 3
    Nathan -

    Il suicidio è una sconfitta per tutti, non ti sei dato la vita e non dovresti darti la morte. Nella vita può capitare che le cose non vadano per il meglio ma quando succede le persone si tirano su le maniche e cercano di trovarsi comunque un pezzetto di felicità. A volte ci riescono e volte meno ma continuano a provare. Pensi forse che il resto del mondo stia a ridere, danzare, cantando inni al Signore? Il mondo è pieno di gente che soffre, spesso gente che non lo merita affatto. Ma continuano imperterriti a confidare nel futuro. Parli di misure, parli di bellezza, argomenti di cui si lamentano almeno il 50% degli uomini eppure combattono con le carte che il destino ha messo loro in mano, e molti si fanno una famiglia anche se non sono perfetti. La verità è che siamo tutti condannati a morte su questa terra, saremo concime per i fiori, nessuno escluso. La morte arriverà prima di quanto tu pensi. Approfitta ora della tua vita, usala, se non puoi far del bene a te stesso fai del bene agli altri e forse scoprirai che alla fine è la stessa cosa. Hai bisogno di un miracolo, sii il tuo miracolo !!

  4. 4
    ylenia -

    mi dispiace per questo problema che hai ma non disperarti pensa alla vita che un bene prezioso e fanne tesoro sé avessi bisogno di parlare ti lascio la mia email marilenaespositm@libero.it buona notte

  5. 5
    Ciao1 -

    nathan lo so che nel mondo ci sono persone che se la passano peggio di me, ma succede che quando incominci a sentirti una nullità giorno dopo giorno da una vita, e cominci a capire che andrà solamente peggio nel tempo, capisci che l’unico modo è il suicidio, mi dispiace per le persone che soffrono in generale ma penso che ognuno possa decidere dalla proria vita, hai ragione a dire che non sono nato di mia spontanea volontà infatti è proprio questo che odio più di tutto, se avessi avuto la possibilità di decidere se nascere o meno, avrei sicuramente rifiutato di nascere, ma questo ovviamente è impossibile, però posso decidere se vivere o meno. Io volevo solo un consiglio su come farla finita velocemente e indolore ma penso che nessuno lo scriverà

  6. 6
    Angelo -

    Concordo con i commenti precedenti. La morte, come dice Nathan, arriverà più presto di quanto siamo portati a credere. E cosa avremo risolto a piangerci addosso per tutta la vita? Ci accorgeremo di non aver saputo approfittare delle grandi occasioni che l’esistenza ci offre, ma sarà troppo tardi. Sono certo che per te, Ciao1, vi sono tante possibilità di soddisfazione, solo che non le vedi, ripiegato come sei sul tuo problema. La vita non è facile per nessuno: chiunque ha un problema che lo assilla. Ma ,se vogliamo, possiamo trovare il coraggio di venire fuori, e allora la nostra resurrezione ci darà un senso profondo di gioia. Ti dico brevemente la mia esperienza. 18 anni fa la mia esistenza era distrutta. Ho sofferto per più di 9 mesi per una colpa non mia. Il cielo era chiuso per me, non vedevo alcuna via d’uscita, credevo di essere destinato a trascorrere un’esistenza di solitudine e sofferenza. Ma in un attimo Dio mi ha tratto fuori dal baratro ed ora ho una famiglia numerosa e un lavoro che mi piace. Non per questo sono terminate le difficoltà e ancora oggi provo un brivido nel ricordare quella situazione che mi ha segnato, ma la mia esistenza si è sollevata in alto proprio nel momento in cui credevo tutto perduto e quella sofferenza inaudita mi è utile per affrontare più serenamente le difficoltà attuali. Perchè non dovrebbe essere così anche per te? Comincia ad apprezzare le piccole gioie della vita ( un caffè con un amico, le persone che ti scrivono queste lettere, ecc.), il resto forse verrà da sè. Non so se sei credente. Io sono convinto che Dio ci lascia in queste situazioni per forgiarci e farci maturare, ma la sua potenza si rivela al momento opportuno. Tu, però, devi fare la tua parte.Devi volere risollevarti, devi fare il primo passo. Prego per te.

  7. 7
    stellina -

    Non permettere a nessuno di toglierti la vita, nemmeno a te stesso. Ho visto gente con la morte in viso, lottare per stare male, lottare per vedere crescere un figlio. Pensa. E poi cosa risolveresti? Faresti penare i tuoi cari , le persone a te care per un tuo problema? Lasci solo il tuo dolore in mano ad altri, e non ti sempra un gesto un po’ egoista?
    Spero risponderai
    non permettere a nessuno di toglierti la vita, nemmeno a te stesso..

  8. 8
    rob -

    Di brutti il mondo è pieno…di c...i piccoli uguale…se il tuo problema è quello!!!…Devi smettere di lagnarti e darti una sistemata ed uscire…creare delle situazioni….capisci!!! Il suicidio non ti serve a nulla a te!! men che meno agli altri che in mezz’ora ti dimenticheranno e continueranno a divertirsi!!!
    Ma dove vivi!!! I nostri politici sono dei cessi pieni di strafighe….comprendi??? USA PIU INTELLIGENZA E MENO c...o

  9. 9
    Ciao1 -

    Vi ringrazio per le risposte, ma il problema è che chi ha questi problemi in una socetà attuale ti fa sentire come se fossi anticappato, questo è uno di quei problemi che chi non lo ha non lo capisce, per quanto riguarda i miei “cari” (come ha detto qualcuno) “quasi” non li ho, quindi di sicuro non mancherei a nessuno, ripeto come ho detto sopra sicuramente ci sono persone che stanno veramente peggio di me, ma alla fine chi veramente guarda chi sta peggio di se, ve lo dico io .. nessuno!!. Se solo non fosse così doloroso uccidersi, si suiciderebbero milioni al giorno e io sarei sicuro il primo

  10. 10
    MARA -

    se questa società ti fa sentire handicappato non è detto che tu lo sia. perchè la società o il pensiero comune debbono sempre avere ragione? o non ce l’abbiamo noi un cervello per pensare? Carissimo, un aiuto ti potrebbe venire dalla psicoterapia, ma se vuoi ti do un’indicazione: digita su youtube: Mauro Scardovelli, è uno psicologo umanista che ha postato moltissimi video ( circa 600 ) nei quali propone un percorso per riacquistare consapevolezza sulla propria vita. Noi siamo schiavi di un potere che ci vuole perfetti, ma la perfezione è un’illusione aberrante che serve solo a renderci schiavi della nostra stessa tracotanza. Forse ora non ti senti amato per quello che sei, ma se ti fidi, un giorno capirai che questo non è vero. Non ti suicidare. Rientrare nel nulla non è il massimo credo, e farlo per pigrizia è proprio da imbecilli. Pigrizia di non muoversi, di non cercare un cambiamento, di non far fatica. Scardovelli dice che la pigrizia è all’origine di ogni depressione.
    e allora…buona vita!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili