Salta i links e vai al contenuto

Turismo a Roma

Lettere scritte dall'autore  celine14

Buongiorno, sono una persona che lavora in un piccolo albergo nel centro storico di Roma. Vi scrivo a titolo di sfogo scusatemi in anticipo.
Ormai noi cittadini italiani (ma veniamo considerati tali? ) abbiamo perso quel poco di speranza che ci faceva andare avanti; viviamo in un paese sotto dittatura mascherata ipocritamente da democrazia. Stiamo perdendo tutto. Viviamo in una situazione di totale degrado, siamo un paese che potremmo vivere di turismo. Invece si fa di tutto per ostacolarlo.
Roma è ormai totalmente abbandonata a se stessa. Le strade sono impraticabili sia in macchina che a piedi. Dovunque sporcizia e pericolo; sono state soppresse anche delle linee di autobus nel centro senza offrire alternative, musei fatiscenti ed infine della serie che non ci facciamo mancare nulla dal 1 settembre verrà raddoppiata la tassa di soggiorno (tassa che non è mai stata utilizzata al fine di migliorare la città).
I turisti stranieri ed italiani sono imbestialiti. Veniamo criticati, giustamente, alla grande. Ci sentiamo mortificati a sentire le loro lamentele ma come non dargli ragione. Qual’è l’obbiettivo di questi personaggi al Governo Sindaco incluso? Distruggere? Noi ci impegniamo ogni santo giorno per andare vanti e loro?
Sicuramente non pubblicherete questa mia che voleva essere un grido di aiuto; sono anche una mamma cosa racconto e come rassicuro i miei figli? Grazie Rossana.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Turismo a Roma

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

3 commenti

  1. 1
    Stinto -

    Perché vuoi rassicurare i tuoi figli? Non è assolutamente il caso. La tassa di soggiorno poi fanno bene a raddoppiarla, è molto gradita agli stranieri.

  2. 2
    ivan -

    Io non sono di Roma, ma abito in un paese vicino, spesso sono a Roma…in questi ultimi anni è peggiorata…fa schifo! non sono di destra ne di sinistra, ma un sindaco che pensa alle biciclette invece di pensare alla gente è il paradosso per eccellenza….purtroppo la politica è fatta da personaggi mediocri, finti laureati o laureati a cavolo…poi dicono a noi ragazzi di sbrigarci a laurearsi…ma loro? loro sono laureati? non hanno idee, non sono capaci di gestire niente, davanti ad ogni difficoltà invocano la crisi…una crisi nata da loro e voluta da loro, tanto per giustificare i loro fallimenti, per far vedere che lavorano… ecco, finchè questi personaggi animeranno la scena politica, la situazione non farà che peggiorare…intanto gli altri paesi avanzano e l’italietta arranca con tasse raddoppiate, lavoro per immigrati che stanno meglio di noi e città piene di spazzatura però nel rispetto dell’ambiente, secondo loro. E pensare che l’Italia sarebbe il paese più potente al mondo, con agricoltura da favola, risorse umane infinite manuali ed di intelletto, industria d’avanguardia, ricchezza monetaria e turistica…questi stanno rovinando tutto e per fortuna che hanno studiato, ma bisogna vedere che cosa. Destra, sinistra e movimenti vari sono tutti uguali, incapaci. Non si è mai visto che noi, ideatori dell’Europa, siamo quelli che contano di meno…un perché ci sarà…a voi la risoluzione del rebus!

  3. 3
    Stinto -

    E’ vero. L’Europa la abbiamo inventata noi. Si vede che è roba italiana.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili