Salta i links e vai al contenuto

Tribunale per i Minorenni di Genova, affido minori coppia di fatto…

Lettere scritte dall'autore  

Buongiorno volevo segnalare il mio caso e chiedere a chiunque legga di dirmi la sua o darmi dei consigli su come muovermi.
Premettendo che ho convissuto 10 anni con il padre delle mie figlie che oggi hanno 11 e 10 anni, dopo percosse da parte sua sono “scappata” di casa impaurita dagli atteggiamenti vessatori e dalle minacce di morte appoggiandomi temporaneamente su mia madre lasciando le bimbe con lui per un paio di settimane in attesa della prima udienza presso il TM, ma essendo regolarmente ogni giorno per accompagnarle a scuola e riprenderle per poi passare qualche ora con loro per poi recarmi a lavoro.
Si perché dopo 9 anni di convivenza dedicati a crescere le nostre figlie il mio ex oltre a minacce continue sul fatto che la casa era sua e me ne dovevo andare, le percosse anche in presenza delle bimbe, le offese continue, i dispetti, non mi passava nemmeno un euro per fare la spesa e mi vidi costretta a cercarmi un occupazione di emergenza che ho svolto fino a 6 mesi fa.
Bene dopo numerose udienze con il Giudice onorario, colloqui con i servizi sociali (del tutto inutili) , e dopo aver depositato n° 2 memorie conclusive delle parti mi ritrovo ancora senza alcun provvedimento, con le bambine che non vedono il padre da 4 mesi per problemi di salute dello stesso e senza uno straccio di contributo al mantenimento.
Faccio presente che lo stesso da circa 2 anni non contribuisce alle spese per le minori, arrivando addirittura prima a dirmi che i buoni pasto per i pranzi a scuola sarebbero stati messi da chi aveva le bimbe il giorno del rientro arrivando poi a decidere giorni in cui le bimbe stavano con lui proprio nelle giornate in cui non avevano rientro a scuola, (tanto per fare un piccolissimo esempio sul tipo di persona) partendo dalla richiesta dell’affido esclusivo da parte sua per poi richiedere un pomeriggio a settimana con le bimbe e un weekend alternato con il solo pernotto del sabato non essendo però d’accordo che la collocazione prevalente fosse presso di me.
Mi chiedo come sia possibile che una persona così immatura e scostante che non si assume un dovere ma che rivendica solo diritti, che non lavora dall’epoca della separazione che non ha soldi per contribuire al mantenimento delle figlie ma ha quelli per pagare il mutuo della casa che da 4 mesi è vuota perché lui vive dai genitori, possa esser tenuta così in considerazione al di sopra dei diritti dei minori da un Tribunale che dovrebbe far valere esclusivamente quelli.
Questa testimonianza serve anche per far capire che sicuramente ci sono molte madri che giocano sui figli per ottenere diritti ma purtroppo ci sono anche madri che sono trattate in modo superficiale a causa di quelle e padri che approfittano della situazione del momento per non adempiere ai loro doveri.
Qualcuno ha consigli da darmi?
Posso fare causa al TM?

Spero che qualcuno risponda grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie - Famiglia

4 commenti

  1. 1
    michela -

    Consolati: ci sono mamme cui il t.m. di Genova , mediante una consulenza d’ufficio errata, sottrae il figlio ( con il beneplacito dei servizi sociali) pur senza maltrattamenti o negligenza nei confronti dello stesso.
    Puoi denunciare: alla fine non pagano di tasca propria.

  2. 2
    vittorio -

    E perché nin parliamo di quelle mamme chr non vogliono altro che vivere sulle spalle di padri che lavorano e che cercano di creare un futuro per i propri figli.?
    Perché non parliamo di quelle mamme xhe usano i figli come materiale di scambio per ottenere beni materiali quali case e soldi?
    Perché non parliamo di quelle mamme che inculcano nella testa dei figli cose senza senso sui padri?
    Perche non parliamo di quelle mamme che creano continui problemi ai papà che vogliono passare del tempo con i propri figli?
    Perché non parliamo di quelle mammr che vietano ai padri di assistere e contribiore alla crescita dei figli??
    E infine perché non parliamo di quelle mamme che fanno denunce false e che mandano controlli fiscali o altro ai padri solo per rovinarli??
    Stiamo dando troppa importanza alle donne e zero importanza ai padri e zero ai figli. Il bambino ha diritto alla bigenotorialita e all affido condiviso!
    SAREBBE ORA CHE IL T.M. INIZIASSE AD APPLICARE LA VERA NORMATIVA

  3. 3
    Giovanni -

    L’ osservatorio dei minori riceve tutti i giorni lettere e.mail e quant’altro..l’ex della mia compagna faceva uso di sostanze e continua tutt’ora mai fatto dei controlli e il trib.ge non ha mai verificato…l’ass. sociale è stata allontanata insieme alla psicologa del comune di chiavari e a noi non cambia nulla anzi…..in tutte le categorie ci sono cialtroni, bene….ma tutti a me devono capitare? vi saluto

  4. 4
    ellenia -

    …intanto si dovrebbero,anzi si devono fare i nomi dei giudici che sbagliano. Ma “poverini” sono sovraccarichi di fascicoli (magari con poca capacità organizzativa e intellettiva)ma ne AZZECCASSERO una!!!!!! di sentenza giusta….non ci vogliono geni per capire che la verità reale NON sempre sta nel mezzo!!! E ci vorrebbe un presidente del tribunale che supervisioni le questioni,i casi e le sentenze….o forse non è il compito principale di un presidente del tribunale dei minori??? MAH Una cosa è certa:I BAMBINI SI ASCOLTANO e NON con le STRONXXXE dei disegnini. Addirittura una dottoressa, oltre a far disegnare, ha dato da terminare frasi già iniziate senza senso a un ragazzino di 13 anni e mezzo e molto intelligente (quindi nessuna scusante sull’essere in grado o no di esprimersi liberamente sui suoi desideri e altro)quindi il risultato non è stato quello che si aspettava il ragazzino,quello di essere lasciato in pace….ma la sua mamma continuerà a rispettare i suoi desideri 😉 PS ho letto le regole sulla privacy e ho dovuto levare il nome della dottoressa…pazienza,lo farò dove è possibile.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili