Salta i links e vai al contenuto

Tribunale e Agenzia delle Entrate: una coppia vincente!

Vi è mai capitato di vincere una causa ? SI? E sapete cosa accade se la controparte (per futili motivi) NON PAGA ciò che il Tribunale gli impone di pagare? Che l’Agenzia delle Entrate ti fa arrivare una bella letterina con un modulo F23 già compilato in ogni sua parte e ti addebita a te i pagamenti giudiziari che avrebbe invece pagare chi ha torto.
QUINDI: ho vinto una causa, non ho ricevuto indietro i miei soldi, nemmeno le spese legali e, in più, lo Stato chiede a me di pagare la spesa processuale ( € 400,00) perché la controparte non ha pagato nemmeno quella.
AUGURI VIVISSIMI A TUTTI COLORO CHE HANNO DELLE CAUSE IN CORSO….. ???

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Controversie

5 commenti

  1. 1
    minurta -

    Incredibile…triste…sconfortante…
    Ti fa passare pure la voglia di stare nel mondo…

  2. 2
    lipsia -

    Una lordura….ma spero che tu non paghi…Dopotutto le spese non erano a tuo carico, dato che hai vinto una causa

  3. 3
    leo -

    ciao, piena solidarietà nn ti racconto la mia, a me mi viene da piangere altro che ridere mi vergogno di vivere in italia con questi delinquenti pagati da noi.

  4. 4
    Dino -

    Più o meno quello che è successo a me, per ben due clienti cui ho fatto un’ingiunzione di pagamento. Ovviamente ho avuto il decreto (dopo qualche annetto però) nel frattempo questi signori hanno fatto sparire baracca e burattini (e sono spariti pure loro). Risultato, dovrei chiedere 40 mila euro di danni al trbunale, invece mi vedo arrivare due cartelline da 400 euro. Caso vuole che in quel periodo stessi liquidando la società ed era una srl così le loro cartelle se le sono potute ficcare nel c…
    Mi chiedo solo perchè dobbiamo continuare a mantenere sti fannulloni incompetenti, Quand’è che vanno alvorare i campi per imparare come si guadagna il pane invece di cazzeggiare a giornata nei coridoi di tribunali davanti alle macchinette del caffè? Abbiamo una giustizia che fa cacare in questo paese.

  5. 5
    Mimì -

    Purtroppo é proprio così: la legge prevede il pagamento “in solido” tra attore e convenuto. Un nullatenente potrebbe fare mille cause infondate, poi tutte perse, e non pagherebbe mai niente:l’Agenzia si rivolgerebbe sempre al più ricco. Questo Stato (lo STATO SIAMO NOI, ma quanto mai !)da poco ha addirittura introdotto una nuova norma che prevede l’obbligo del pagamento anticipato, tra l’altro, della tassa di registrazione della eventuale sentenza resa dalla Cassazione, anche se durante il processo le parti concordassero la rinuncia allo stesso : UN VERO ABUSO…DI STATO ! Ma si sa con quella enorme fame di soldi che ha lo Stato italiano…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili