Salta i links e vai al contenuto

Trasloco Enel gas: un’impresa titanica

Lettere scritte dall'autore  laura23

Non è possibile! Siamo alle solite, ne ho lette tante ed ora sono a raccontarvi la mia situazione. Ovviamente il tutto parte da un trasloco, chi non ha mai fatto un trasloco una vita nella vita? Io sono andata a convivere con il mio attuale compagno, abbiamo scelto un nuovo appartamento, più grande rispetto a dove abitava lui. Stesso paese, 4 vie più distante. Le volture o cambi di intestazione sono “allucinanti” con tutti i gestori delle utenze telefono, gas ed elettricità. Ma Enel gas supera tutti i limiti. Da aprile 2010 è una battaglia quotidiana con il call center, il famoso numero verde. Che puntualmente rispondono cortesemente, all’inizio, ma poi si trasformano, nel corso della telefonata, in un essere insofferente che a volte provano anche riattaccare. Cosa chiedo? Che venga fatto solo un cambio di nome! dal vecchio inquilino a quello del mio Simone. Sarà così difficile? Un impresa TITANICA? mah… mi dicono di chiamare il giorno dopo perché con il loro terminale non sono in grado di farlo, il lunedì. il martedì riprovo, niente da fare, rispondono: spedisca il fax. Aspetto una settimana, nessuna risposta. Tento nuovamente, con scarso risultato, perché l’operatore call center non sa se è arrivato il fax o no, visto che si trova in un altro posto e non può verificare. Dei fax e dei reclami ne arrivano tanti (ci credo, non sanno risolvere niente) e sicuramente il mio è sotto la pila. Non si sa quando l’addetto prenderà in considerazione il mio e se riuscirà nella procedura. Sempre queste risposte inconcludenti! Da aprile ogni settimana dalle 3 alle 4 telefonate e 10 fax più 4 raccomandate. Nel frattempo nell’appartamento vecchio di Simone, non sono capaci di piombare il contatore, perché sfitto e non sanno a chi intestare l’utenza. (io direi al proprietario, ma deve essere lui stesso a chiamare e a richiedere questa operazione) . Se esiste un metodo che snellisce l’iter, ditemelo. Non vorrei che mi tagliassero l’erogazione del gas! Che fare?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Trasloco Enel gas: un’impresa titanica

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

3 commenti

  1. 1
    laura23 -

    Proseguo, il mio racconto (sembra una storia di fantasia, “sembra” ma è realta). Dopo varie persone che mi hanno suggerito di tutto e di più, ho vagliato la siluzione che forse è la più sensata.
    Mi sono recata all’Ufficio di QuìEnel della mia provincia, per parlare di persona con un’operatore. Forse così ci capiremo e magari risolverà il mio labirinto di no. Attesa allo sportello di 1 ora e mezza con fila numerata. Operatore attento con sguardo vigile, mi sono detta: è la volta buona! Ebbene si! Forse ci siamo. Al momento devo attendere l’arrivo della prossima bolletta, sono fiduciosa ha capito cosa mi è successo, mi ha spiegato il caos informatico dell’inserimento dei dati all’inizio del contratto e mi ha rassicurato. Appunto, dico io, fin dall’inizio del contratto se le cose fossero state inserite bene,come Dio comanda, non saremmo arrivati a questo punto! Spero mi sia una “finta”. Quella per intenderci: si, si tutto risolto e poi… Si è fotocopiato tutto, con tutte le autoletture, tutti gli indirizzi e numeri di telefono, dicendo che inoltrerà la pratica direttamente a Roma, sede centrale, spiegando che c’è stato un disguido già dall’inizio. Esiste, (dice lui)un’UFFICIO COMPETENTE SUPERIORE che risolve “solo” questi casi da psichiatra. In effetti è da perderci la testa e da non dormirci la notte! Il call center ha pochissimo potere, solo casi di lieve problematica e con scarsa competenza, quella di comune routine. Attendo, sviluppi.

  2. 2
    laura23 -

    Sono senza parole….
    siamo a gennaio 2011 ed è arrivata la bolletta ENEL GAS, ma niente è cambiato. La bolletta è ancora intestata al precedente ed il cambio non è stato ancora eseguito da settembre.
    Dovrò farmi di nuovo la fila allo sportello Qui’Enel di Rovigo per qualche ora per sapere come mai la mia pratica è ancora in alto mare.
    Che sfacello…..sono stremata….mi hanno stremata ….e poi dicono che bisogna aver pazienza! Pazienza dove? é 1 anno ad aprile che ho cambiato appartamento, ed è ancora tutto irrisolto!

  3. 3
    laura23 -

    Ok…. proseguo. Siamo ad aprile 2011, niente è cambiato. Sono stanca, incompresa e non so a che Santo votarmi.Lo sportello di QuìEnel è un caos, file interminabili, con gli stessi operatori che non sanno rispondere peggio del call center. O rispondono che si sistemerà tutto con la prossima bolletta, ma quante bollette sono già arrivate? Tante! Non ci posso credere, sono messa ancora così! Forse dovevo far piombare il contattore, così mi facevano il cambio come andava fatto! Mah ….

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili