Salta i links e vai al contenuto

Tradita… ancora

Lettere scritte dall'autore  shara

Caro direttore,
anch’io oggi ho deciso di sfogarmi su questo sito.
Mai, avrei pensato che il matrimonio potesse portarmi così tanta sofferenza.
Fidanzata all’età di 15 anni, 4 di fidanzamento, dopo il matrimonio (praticamente il mio compagno l’unico uomo della mia vita in tutti i sensi ) , io da sempre innamoratissima, mi ritrovo a fronteggiare i tradimenti del mio compagno.
Ho sempre sospettato che lui mi tradisse fin già da fidanzati, ma vuoi per troppo per amore, vuoi per pura ingenuità, chiedevo spiegazioni, ma lui diceva che erano solo mie fantasie.
Diversamente dal solito (da premettere che abbiamo litigato sempre per degli squilli anonimi) dopo la nascita della mia bambina la sera usciva più spesso, era distratto……. insomma sentivo puzza di bruciato.
Esasperata allora, andai da uno delle nazioni unite suo amico a chiedere spiegazioni. Lui era restio sulle prime, ma poi vedendo la mia sofferenza e lo schifo del suo amico mi raccontò tutto….
Disperata mi disse che aveva una relazione con una ragazza e che a volte la sera la portava a mangiare fuori ecc. Io scioccata’ me ne tornai a casa e mandati i bambini dai miei incominciai ad insultarlo e a sbattergli la verità in faccia.
Lui come tutti i traditori negava tutto, arrabbiata e tradita anche nella mia intelligenza feci le valigie e me ne andai dai miei.
Dopo una settimana vedendo che facevo sul serio venne e mi confessò tutto dicendomi che era una storiella di poco conto e che era pentito e via dicendo.
Io vedendo il suo pentimento e perché l’ amavo ancora ritorno a casa.
Tutto procedeva tra alti e bassi, io ritorno a casa anche per amore dei miei figli, ma nella testa pensavo sempre a quello che mi aveva fatto e stavo malissimo, lui mi giurava che non avrebbe più voluto passare quell’inferno.
Piano piano mi ripresi ed ero quasi riuscita ad accantonare quel periodo della mia vita, ma un giorno che dimenticò il telefonino a casa, arrivarono chiamate diverse, e quando io rispondevo riattaccavano. Allora chiesi spiegazioni ma lui diceva al solito che era qualcuno che sbagliava, io ovviamente non gli credetti..
Una sera mi ritrovai il telefonino per caso tra le mani, e scorrendo nella rubrica vi trovai il numero di una mia amica sotto falso nome ( da premettere che il suo amico mi aveva avvertito di questa eventuale relazione ma che non era però sicuro) .
Allora immaginai subito che tra i due c’era qualcosa ( anche lei sposata e mamma di 4 figli ) immaginativi il mio dolore la mia rabbia ( che io nonostante tutto gli sono rimasta sempre fedele ).
Chiesi comunque distrutta spiegazioni, ma lui al solito negava, allora io questa volta gli dissi che avrebbe dovuto andarsene e gli preparai la valigia. Ebbe paura che andassi dal marito a raccontare tutto e ammise di nuovo le sue colpe. Disse che questa sarebbe stata veramente l’ultima, che non mi avrebbe mai più fatto passare lo stesso inferno.
Io sto dal canto mio ancora con lui ma nel mio profondo non l’ho perdonato, non meritavo tutto questo schifo che mi ha buttato addosso.
A volte penso che se non avessi le mie tre creature splendide da crescere di sicuro di l’avrei lasciato………..

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Tradita… ancora

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

35 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    rossana -

    shara,
    ti capisco, non puoi nemmeno immaginare quanto, e ti sono vicina.

    non c’è niente di peggio che essere traditi nel tempo, reiteratamente, con persone diverse, con relazioni non ristrette allo “sbaglio” di una sera, e avere bambini da proteggere il più possibile dalla perdita e dal dolore.

    ti posso fare una domanda un po’ indiscreta? com’è la tua relazione con quest’uomo a livello di sesso?

  2. 2
    Ileniae -

    Io ti parlo da figlia e non da madre perché non so cosa significa essere madre, però una cosa è certa: tra vedere i miei genitori insieme con tradimenti continui e vederli separati preferisco la seconda.
    Ti parla chi ha un padre come tuo marito e quello che dico sempre a mia madre è di rifarsi una vita perché, nonostante il mio attaccamento a mio padre, vederla presa in giro e tradita mi manda in bestia e questi pensieri ce li ho da quando sono piccola.
    Anche perché se hai votuto le conferme che ti ha tradita, dubito che cambierà… e poi per quanto tu voglia farlo per i figli, questi ultimi ( a meno che tu non sia bravissima) risentono della tensione in famiglia e quindi poco cambierebbe in una famiglia di separati.
    Mia madre ha fatto il tuo stesso ragionamento, per noi figli, e si ritrova a 54 anni, dopo una serie di tradimenti che iniziano dai primi tempi che stavano insieme, tradita per l’ennesima volta: basta!!
    I figli, crescendo, arriveranno ad odiare il padre, invece, se va via adesso, standosene per i fatti suoi, è ancora salvo.
    Te lo dice una ragazza che prima vedeva il padre come idolo, guai a chi me lo toccava, mentre ora quasi non lo sopporto e mio fratello è andato via da casa a 24 anni (8 anni fa) per evitare di arrivare alle mani con lui.
    Potrai pensare “io non lo dirò mai ai miei figli”, peccato però che saranno loro ad accorgersene crescendo: proprio come è successo a me e a mio fratello.
    Quindi pensaci bene senza soffermarti sulle frasi fatte consuetudinarie come “fallo per i figli” “manda avanti la baracca e fregatene” “i bambini ne risentiranno ecc”.
    Un abbraccio.

  3. 3
    Davide -

    Lascialo subito chiedi il divorzio e prenditi i tuoi figli (e fatti anche mantenere) queste persone non meritano niente dopo che hanno una famiglia, una moglie disposta a tutto, che gli fa tutto nella vita, ha avuto la fortuna ad avere una donna vicina che è sempre stata sua per la prima volta in tutti i senti, e lui come ripagan?Con il tradimento e oltretutto continua a negarlo…
    Fatti una vita, lascialo…
    Ti sono vicino…Davide 84

  4. 4
    daniela monteleone -

    …ho letto per caso la tua lettera e mi dispiace davvero per te e i
    tuoi bimbi.io da questo punto di vista non vedo sfumature e sono
    drastica…questi non sono errori che si fanno e non c’è nulla che un
    uomo possa dire per giustificarsi.mi hai tradita?non mi ami.avevamo un
    problema e invece di risolverlo con me hai preferito prestare
    attenzioni ad un’altra donna fregandotene del nostro matrimonio e di
    tutto quello che ti ho dato in questi anni?non sei l’uomo per me.non
    perderti nelle sue chiacchiere.se non vuoi per il momento lasciarlo
    per non fare soffrire i bambini o perchè materialmente non ce la fai
    non so,ignoralo,fagli capire che ti ha persa.dedicati a te stessa e
    pensa che puoi farti un’altra vita.io ti parlo come se fossi una mia
    amica o una persona cara e provo una rabbia indescrivibile quando
    sento certe cose.non mi è mai capitato di essere tradita ma so che
    farei proprio quello che dico senza problemi.perchè se metti a fuoco
    tutto quanto e pensi razionalmente ad ogni volta che ti ha presa in
    giro dovresti trovare quella rabbia e la spinta giusta per assorbire
    il colpo e reagire.non rassegnarti alla vita con un uomo così.non
    merita il tuo tempo,la tua dedizione.si è fatto beffa della donna che
    gli ha offerto la sua vita,le sue doti,il suo amore,il suo
    tempo.perdonare certe cose non è da me assolutamente ma tu l’hai fatto
    e lui?grato e pentito di tutto ciò l’ha fatto ripetutamente.è
    disgustoso ed è questo che per me dovresti provare per lui.perchè
    dovresti amarlo?hai davvero bisogno di lui?lo stimi come persona?ti fa
    sentire speciale?non credo proprio?perdona la schiettezza ma per
    strada e per sbaglio si incontrano persone migliori,la solitudine è
    meglio di tuto questo e tu sei più fortunata,hai i tuoi figli.pensaci
    e trattalo come merita,senza rancore ma fagli capire che è l’essere
    più lontano da ciò che una donna come te può amare.si un pò
    egoista,prenditi cura di te,ignoralo deve sentire che le sue
    scappatelle non ti feriscono più perchè non è più al centro del tuo
    interesse.se fossi tua amica sarei furiosa e forse già da quando
    eravate avrei fatto il possibile per evitare che tu lo sposassi.tira
    fuori la grinta e non soffrire più.guardati allo specchio,se nei tuoi
    occhi ci vedi infelicità beh,è colpa sua.accettalo e fai in modo di
    prendere in mano la situazione.devi dire basta.ti abbraccio con
    affetto anche se non so nulla di te ma ti sono vicina
    sinceramente.spero che tu non te la prenda se sono stata un pò dura ma
    sono così,senza filtri e credo tu abbia bisogno di uno scossone.di
    qualcuno che sinceramente ti offra un punto di vista del tutto
    disinteressato.

  5. 5
    gio -

    Cara shara non devi rovinarti la vita per un gesto povero di significato come il tradimento, la maggior parte delle persone tradisce in amore in amicizia senza sapere il male che si fa’ a chi lo riceve..Probabilmente un giorno lo capirà sulla sua pelle. Da esterno posso dirti che meriti qualcuno che ti ami veramente, con un po’ di tempo capirai molte cose nella tua vita e le cose andranno nella giusta direzione..

  6. 6
    lyra -

    Ileniae sei molto matura, complimenti.

  7. 7
    glosstar -

    Non mi schiererò con la fazione di quelli che dicono di lasciare tuo marito e cercarti una nuova vita, ne con gli altri che suggeriscono di restandoci insieme per il “bene” dei figli castrando quindi il tuo legittimo desiderio di esser felice.

    La domanda che pone Rossana è certamente un punto da cui partire e la risposta potrebbe già di per se spiegare la natura del problema. Io però andrei oltre. Nella tua frase, “Fidanzata all’età di 15 anni, 4 di fidanzamento, dopo il matrimonio…” a mio giudizio racchiusa gran parte del problema. Elaborandoci sopra parrebbe verosimile che entrambi intorno ai vostri 20 anni vi siate ritrovati a fare famiglia. Entrambi con poca o nessuna esperienza relazionale precedente e soprattutto con tanta adolescenza ancora da vivere.

    Se questa mia ipotesi è vicina al vero, quest’uomo si è trovato a fare il marito e il padre senza esserne maturo, fatto che lo privato delle esperienze tipiche di quell’età e forse per questo ha iniziato a farle a un’età avanzata che ben altre responsabilità richiedeva. Bada bene, la mia è un’ipotesi e non una giustificazione. Non è infatti obbligatorio che prima di arrivare alla donna o all’uomo della vita si debba sfogliare l’intero catalogo. Per alcuni però, “fare esperienza” aiuta a conoscere se stessi e a capire ciò che veramente si desidera e quindi a riconoscerlo quando la vita lo propone.

    CONTINUA

  8. 8
    shara -

    rossana,non sei stata indiscreta ,posso dirti che lui a mio parere sembrava soddisfatto della nostra intimita’anche perche’ me lo diceva .quando io chiedo di questi tradimenti lui dice che per llui erano cosa di poco conto,che non mi avrebbe mai cambiato per nessuna di loro.posso dirti che alcune persone se ne accorgono a letto se laltro a qualcuno , io invece posso dirti cke lui su quel punto mi ha sempre cercata avvolte ero io cke mi negavo per qualcke torto subito o per stanchezza.comunque ora sono passati quasi 3 anni dall’ultima volta non so se in futuro lo fara ancora(questo non me lo assicura nessuno)ormai abbiamo deciso insieme di riprovarci anche percke a quasi tre anni di distanza vedo che e davvero pentito comunque io gli ho messo in chiaro che se dovesse succedere di nuovo avrei raccontato tutto ai suoi figli(15 10 8 anni)cosi da non potersela prendere con me per una separazione perche io per me co provato ma di sicuro unaltro tradimento ormai sono sicura non lo perdonero piu’

  9. 9
    glosstar -

    I continui tradimenti di tuo marito sono deprecabili e non giustificabili. E tuttavia identifico nel suo comportamento un DISAGIO INTERIORE che lo porta a reiterare la ricerca di emozioni giovanili fatte di vere e proprie storie amorose prive di ogni responsabilità o impegno, e che proprio per questo presentano le caratteristiche tipiche della fuga dalla realtà. Prova è, che questi modelli relazionali alternativi, non vengono vissuti nella loro interezza in quanto non sfociano mai in una rottura dalla famiglia originale al fine di crearne una nuova.

    Se poi a questo si aggiunge (e questo lo puoi saper solo tu) che magari tuo marito non è persona arida e insensibile, al punto che il dolore che provoca in te, comunque lo ferisce a sua volta, allora la radice del problema sta in un qualche disagio personale che gli impedisce di donarsi completamente a te e alla sua famiglia.

    Quel che sto cercando di dirti è che tuo marito potrebbe essere emozionalmente immaturo e non necessariamente disinnamorato di te. Credo quindi che un percorso terapeutico di coppia possa contribuire a far emergere il problema nella sua complessità, e aiutare la ricerca di una soluzione. Questo è un percorso che dovrete fare insieme e secondo me è questo che devi ai tuoi figli, il tentativo di trovare una strada, ammesso che questa esista. Se al contrario, dopo aver provato ti renderai conto che quella strada non c’è, allora cercane una per te stessa e per loro ove non ci sia più posto per tuo marito.

    Ti faccio i miei più sentiti auguri.

    G.

    @ rossana. Sono mesi che ti leggo e ho imparato ad apprezzare la tua materna saggezza che si esprime sempre nel cercare di “entrare” in punta di piedi usando la chiave piuttosto che sfondare la porta come fanno molti. Ammiro e invidio l’empatia che manifesta ogni tuo commento e che io stesso a volte non riesco a esprimere. Ti stimo molto.

  10. 10
    giuv -

    io vorrei solo dire poche parole per farti riflettere. io non sono mamma e ho solo venticinque anni e forse queste cose non le posso ancora bene capire. credo che tu abbia fatto bene la prima volta e perdonarlo perchè chiunque puo sbagliare e come hai detto tu per il bene dei vostri bambini gli sei rimasta accanto.
    adesso però credo tu abbia capito che è recidivo al tradimento e nei tuoi confronti non ha un minimo di rispetto.
    non sempre i figli di divorziati crescono male o tristi.purtroppo è un fenomeno i crescita.
    i bambini sono intelligenti e capiscono quando qualcosa non va.
    da figlia ti dico che i bambini crescono, e vanno via. e tu? cosa farai? sola con un marito che continua a tradirti? non penso tu voglia questo.
    la felicità dei tuoi bimbi è al primo posto sicuramente,ma pensa anche alla tua di felicità. meriti di sorridere adesso e domani..
    un abbraccio forte

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili