Salta i links e vai al contenuto

Tira e molla per anni: ha senso?

Salve vorrei raccontarvi in breve la mia storia, non sono portata a scrivere e a dire cose personali ma a volte si arriva ad un bivio e non si sa che strada intraprendere. Tutto è cominciato quando avevo 15 anni e mi sono innamorata di questo ragazzo con cui facevo gruppo insieme e tra alti e bassi è stata una favola come tutti i primi amori. Dopo 2 anni mi ha lasciato quando ero in vacanza per un’altra ragazza mia amica che lo illudeva ed odiava me e che faceva gruppo con noi, anche se poi non ci si è mai messo ne ha fatto altro. Io ho provato ad andare avanti e mi sono messa con il mio compagno di classe ci sono stata alcuni mesi ma lui mi ha lasciato perché forse aveva capito che ancora ero innamorata del mio primo ragazzo che chiamerò M. Morale sono stata un po’ sola ma il destino ha voluto che rincontrassi M. lui ci ha riprovato e anche se me la sono tirata parecchio alla fine mi ci sono rimessa poiché era accaduto in quel periodo un bruttissimo avvenimento che mi ha dato la forza di riprovare. Poi è finita per una mia crisi ed io incapace di lasciarlo lo ho tradito e poi gliel’ho detto. M. mi ha odiato e trattato male e mesi dopo lui si è messo con un’altra e me l’ha sbattuta in faccia venendo anche sotto casa mia… Pensate la maturità!!! Poi si è lasciato e tempo dopo mi ha ricercato io ci sono riuscita in 3 mesi solo due volte più che altro ci sentivamo per telefono. Io alla fine mi sono lamentata del fatto che non ci vedevamo e non capivo la nostra relazione, lui non sapeva darmi valide risposte e ha detto che non ero la DONNA DELLA SUA VITA e spaventato ha deciso di chiudere perché era meglio così e per lasciare almeno un buon rapporto tra di noi prima di rovinarlo del tutto. È passato un anno e nel frattempo mi sono fidanzata con G. che mi ha lasciato per messaggio quando ero a Londra. M. l’ho rincontrato giorni dopo ad una laurea e gli ho raccontato della fine penosa della storia con G. siamo stati bene e abbiamo riniziato a sentirci. Ormai sono quasi 6 mesi che ci sentiamo e ci siamo visti una volta e basta dove ci siamo baciati. Lui mi manda messaggi dolci ma non capisco che vuole da me, sono basita lo ammetto. Poi ultimamente ci sentiamo anche poco e premetto che si, lui lavora tutto il giorno ma abitiamo a 300 m l’uno dall’altra. Non so che fare, e non so se credere che questo assurdo tira e molla di 6 anni sia un segno del destino… Perché entrambi più proviamo ad andare avanti più le nostre storie con altri non funzionano?? Ci ritroviamo semrpe noi e ci piaciamo come una volta ma poi lui mi da per scontata e dopo un po’ prende e scappa… è giusto riaccettarlo sempre nella mia vita??? Perché non sappiamo staccarci l’uno dall’altra??? Ed io mi faccio rispettare oppure sono uno zerbino??? Perfavore rispondete ho bisogno di un consiglio. Grazie da una illusa che crede ancora ai sogni… (come dicono le mie amiche più ciniche! )
ps. Direte perché non ci parli a cuore aperto? perché ho imparato che se a gli uomini poni davanti grandi problemi loro la prima cosa che fanno è scappare… l’ho visto l’altra volta e un anno dopo eccolo ancora… grazie ancora

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti

  1. 1
    sarah -

    scusami ma tu non puoi parlare di maturità dopo che l’hai tradito, quindi per questo non puoi biasimarlo.ora non fasciarti la testa che lui è quello giusto perchè lo rincontri mentre le altre tue storie vanno male, intanto fai uscire lui dalla tua vita altrimenti puoi incontrare l’uomo migliore di questo mondo ma non sarai capace di accettarlo perchè troppo presa da un passato che non ha senso, ci avete già provato ma non è andata proprio come gli altri, non è speciale, non è destino è solo una di quelle storie che vanno e vengono e lasciano solo un cordone ombelicale che ti rovina e basta.

  2. 2
    glosstar -

    Daccordissimo con Sarah. Storia adolescenziale, nonostante l’eta’ non lo sia piu’. E’ una relazione che non crea opportunita’ di crescita e maturazione per nessuno dei suoi due membri e che portera’ soltanto frustrazione.

    Ripetersi che “se ci continuiamo a cercarci allora qualcosa c’e” e’ una bugia con se stessi tesa a nascondere l’incapacita’ di lasciarsi, di liberarsi da una gabbia che impedisce il volo e il progetto.

    Non c’e’ futuro ed entrambi lo sapete. Accettarlo poi e’ tutt’altro discorso che potrebbe costarvi anni preziosi di vita. Vita vera.

    G

  3. 3
    Nala -

    Non riuscite a staccarvi perchè è stata una favola come tutti i primi amore. Ma avevi 15 anni… Ora quanti anni hai? Su per giù 20-21. E’ stato un caro ragazzo, un bel ricordo. Ora metteteci una pietra sopra, guardate altrove. Resterete amici e questa storia vi resterà nel cuore, ma fa parte di un passato che non torna più. Non poteva durare per sempre!

  4. 4
    annarella -

    Grazie delle risposte e dei consigli. Beh sono tornata…diciamo che la situazione è un pò cambiata, cioè ci sentiamo ancora e l’altro giorno ho passato con lui un giorno meraviglioso, come pensavo più di non provare con M.,finalmente sono stata spensierata con lui.In questi mesi mi ero disillusa molto, poi è venuto con un regalo sotto casa per il mio compleanno e si la cosa che mi piace di lui è che sa sorprenderti. Ma c’è una cosa che ho omesso che visto che lui mi da questa forte instabilità diciamo che intanto esco con altri. Ammetto di non avere un buon comportamento ma per una volta voglio tenere il piede su due staffe, anche perchè ammetto aihme di non saper staccarmi da lui,è come se ormai sono entrata in questo gioco perverso e cinico che non mi ferisce più. Vorrei stabilità ma lui mi dice che non è in grado ora di darmela, anche se ammette di volermi molto bene…

  5. 5
    sarah -

    devi liberarti completamente di lui,non vederlo,non sentirlo ti può sorprendere quanto vuoi ma a me sembra che è più il male che ti fa che altro.un conto è che ti diverti senza impegnarti con nessuno ma tenere il piede in più scarpe quando non sai cosa provano o vogliono altri è solo egoismo ed egocentrismo,il rispetto prima di tutto altrimenti non puoi pretendere che gli altri lo facciano,liberati di questo cordone ombelicale o non sarai mai felice e farai del male non solo a te stessa ma anche agli altri.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili