Salta i links e vai al contenuto

19 anni timido e insicuro, vorrei cambiare vita

Lettere scritte dall'autore  borsy90

Ecco il titolo riassume la mia terribile situazione, purtroppo la mia vita in generale è stata un succedersi di eventi non troppo piacevoli. Fin da piccolo sono sempre stato timido, ed i pochi amici che avevo vicini di casa, mi prendevano sempre in giro.
La stessa cosa succedeva a scuola dove a volte ero oggetto di scherno e derisione, causando con ciò l’aggravarsi della timidezza. Poi con l’arrivo delle medie i miei amici (se così si possono chiamare) , hanno cominciato ad avere i primi gruppetti ed io naturalmente sono rimasto solo.
Le medie naturalmente restano sempre un periodo brutto, alleviato solo dallo studio, che in questa fase comincia ad occupare una parte sempre più importante della mia persona.
Era una forma di sfogo, studiando mi sentivo realizzato, sentivo che almeno qualcosa ero capace a fare. Poi arrivano le superiori, anche li niente di nuovo, ho solo un amico conosciuto alle medie, ma più sfigato di me e, soprattutto più preso in giro di me. Sono anni in cui vengo preso in giro, non in maniera troppo forte comunque. Conosco persone false: persone che mi tengono in considerazione solo per passare loro i compiti, e fuori dalla scuola mi trattano da schifo.
L’unica cosa positiva sono i profitti scolastici, ogni anno ho avuto la media superiore al 9, ed ho toccato quest’anno in quinto la media del 9, 45 (scusate, ho messo un attimo da parte la modestia). Arriva la maturità, per me ingenuamente, la grande occasione per mettermi un po’ in risalto per vedere che valgo. Invece un’altra cocente delusione, un inciampo per colpa di una prof agli scritti, e mi ritrovo come voto finale 99! Naturalmente ci sono rimasto abbastanza male, l’unico obiettivo che potevo raggiungere nella vita, niente (ma ripeto resta comunque un voto ottimo, non lo disprezzo affatto) !
Poi non parliamo della sfera affettiva: in 19 anni non ho mai avuto la forza di provarci con una donna. Mi sento inadeguato, svantaggiato in partenza, e sento da subito che nessuna donna mi vorrebbe. Mi sento limitato dal fatto che sono alto solo 168 e l’altezza mi causa spesso dei complessi e poi l’insicurezza che è nata dalle situazioni che ho descritto sopra.
Poi nel campo delle amicizie, ci sarebbe solamente l’amico che ho detto sopra, ma è troppo distante, non lo sento proprio come amico, pensa solo per sé, quando sto con lui mi annoio da morire purtroppo, e poi non vuole uscire mai vuole stare sempre in casa.
Ho un gruppo di conoscenti della parrocchia che seguo a volte e sono anche catechista (o almeno provo ad esserlo! ) , solo che anche con loro non sono riuscito ad inserirmi, a volte sono proprio ignorato.
Quest’anno ho affrontato la sfida dell’università e alcune cose sono cambiate, le prese in giro molto molto calate, e ho avuto l’occasione di conoscere diversa gente (una ragazza mi ha detto anche che sono socievole! ) , il problema resta che nessuna persona finite le lezioni resta in facoltà, dunque non c’è occasione per rivedersi fuori.
Quindi sono praticamente solo, e i fine settimana e le feste sono una vera tortura, ogni tanto ho un gruppo di conoscenti o anche mio fratello per uscire, ma troppo di rado.
Poi non è che abbia mai scostato le persone, ho sempre cercato di essere gentile con tutti, ma niente ho ottenuto solo delusioni. Non ho vizi, non fumo, non bevo, e vedo donne che si mettono con uomini rozzi, maleducati, che le trattano come stracci; mentre io soffro ogni giorno per non avere una donna da amare veramente. Nella mia classe si sono anche formati gruppi d’amicizia, io ne sono sempre stato escluso perché il secchione deve essere isolato e preso in giro.
Ecco questo è quanto, non ho minimamente istinti suicidi come farebbe tanta gente, la vita è bella è un grande dono e va vissuta.
L’unica cosa è che mi scoccia viverla senza emozioni, senza amici che ti sorreggono, con cui puoi scherzare, ridere, e, soprattutto, senza una donna da amare.
Grazie per aver avuto la pazienza di leggere!

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: 19 anni timido e insicuro, vorrei cambiare vita

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Desire -

    Ciao! Ho letto tutto quello che hai scritto,
    mi dispiace che tu sia stato “maltrattato” dai tuoi coetanei e che a questo punto della
    vita, tu sia solo e amareggiato.
    Anche io ho 19 anni, come te, e nonostante io sia la tipica persona socievole, non ho
    tantissime amicizie. Ne ho solo una, che non so neanche se è vera! Capisco
    perfettamente la tua insicurezza,
    anche io lo sono. Ma questo va a discapito nostro, perchè ci evita di farci inserire in un
    gruppo, per la nostra timidezza. So che magari non riesci ad esserlo, ma cerca di
    esternare i lati del tuo carattere, di fare amicizie, di avvicinarti ai ragazzi per una scusa.
    E poi piano piano cerchi di inserirti.. Se non ci provi non ottieni niente!
    So che è dura, ma sbatti la testa al massimo! E vedrai che andrà tutto bene (:
    Fatti coraggio!
    E buona fortuna!

  2. 2
    Greta -

    ehi ciao… mi sono trovata su questo sito per caso… ho letto quello che hai scritto… non sono nessuno ma volevo dirti delle cose…. io ho sempre avuto molti amici..mi sono sempre divertita ecc.ecc. ma alla fine le persone finiscono comunque per deluderti..e adesso infatti mi sto chiudendo in me stessa..e sto bene comunque.. la solitudine spesso fa bene..ricorda che “nasci solo e solo andrai”… le persone sono egoiste… ognuno nasce solo per se stesso… ma tutti fingiamo che non sia cosi… siamo tutti ipocriti…io inclusa.. se te vivi la tua solitudine come un disagio… cerca prima di capire chi sei… cosa vuoi.. da quel poco che ho capito sei un ragazzo speciale… sei diverso..se la gente nn ti considera… non ti merita… scusa… nn so se ti sono stata d’aiuto ma nn mi interessa,,, ciao

  3. 3
    Mattia -

    Greta e Desire grazie per i vostri ottimi commenti. Greta davvero praticamente nessuno m’ha detto che sono un ragazzo speciale, sei stata dolcissima, grazie!

  4. 4
    Deborah -

    Wow! leggendo la tua lettera sono rimasta impressionata…è che non pensavo ci fosse qualcuno che ha sofferto come me…anche io ho 19 anni e ho passato il tuo stesso calvario, STO passando lo stesso calvario…ancora non mi sono diplomata. Tu sei già fortunato perchè ormai sei all’università e secondo me è un passo in più-
    Consigli concreti purtroppo non posso darteli perchè sinceramente sto messa peggio di te, ma posso cercare di farti sentire meglio, ti racconto brevemente la mia storia..
    da piccola ero estroversa e avevo molti amici poi alle medie è iniziato l’inferno, due bulli mi torturavano psicologicamente e alle superiori pensando di poter ricominciare sono finita in una classe in cui mi trattavano peggio di uno straccio, ho cambiato scuola ma è sempre la stessa cosa: amiche che ti usano e spariscono, cotte brucianti che ti spezzano il cuore e a scuola almeno tu eri bravo, io neanche quello perciò l’anno scorso sono stata bocciata e quest’anno chi lo sa…e ha ragione Greta a dirti che sei speciale, perchè ragazzi come te sono rarissimi, almeno dalle mie parti… ti sei sentito meglio leggendo la mia patetica storia? ti prego di si almeno sarò stata utile per qualcosa 🙂
    Scusa se mi sono dilungata troppo!
    ti lascio il mio blog
    http://ddjstar4ever.splinder.com

    Dai sorridi! c’è chi sta peggio di noi…
    un abbraccio

  5. 5
    borsy90 -

    Deborah grazie per la tua testimonianza, anche tu vedo che sei una ragazza speciale :), per me sei stata utilissima. Abbiamo in comune il fatto di soffrire e di aver sofferto abbastanza: spero e credo che in futuro questa sofferenza ci aiuterà a diventare più forti e saper affrontare meglio la vita rispetto a tante persone superficiali.
    Se volete vi lascio il mio msn: mattiaborsini@hotmail.it
    Grazie a tutti, anche agli altri che vorranno rispondere 😀

  6. 6
    Mars -

    Salve borsy,
    che una cosa che mi ha molto colpito molto della tua lettera…
    Si intuisce che non hai avuto un infanzia molto felice sotto il punto di vista delle amicizie che credo che sono una delle cose fondamentali della vita di un adolescente. Ciò che mi ha fatto piacere è vedere che non hai fatto un discorso vittimistico, come in molti avrebbero fatto, anzi hai concluso dicendo “la vita è bella è un grande dono e va vissuta”. Non posso che darti ragione, la penso proprio come te!!!!! Invece di piangersi addosso (che non porta assolutamente a niente) hai convogliato le tue energie nello studio con risultati non indifferenti, complimenti per la media 🙂 Mi raccomando non perdere mai questa voglia di vivere che fa di te una persona “diversa” nel senso più positivo della parola!!

    Mars

  7. 7
    Sfigato -

    ciao, l’altezza è un grosso problema, vedo sempre le ragazze che guardano con sguardo sognante quei belloni alti 1 e 90 e non posso fare a meno di sentire un grosso dolore alla bocca dello stomaco….

  8. 8
    borsy90 -

    Bè sfigato non è sempre così: fortunatamente le donne non sono tutte uguali. Certo a tantissime piacciono i belloni alti, ma grazie a Dio, conosco tante altre che la bellezza e l’altezza la considerano relativamente perchè ancora sanno cosa è il vero amore: l’amore che fà diventare il tuo amato come la persona più bella del mondo anche se brutto. Forse sono troppo idealista, ma che senso avrebbe la vita se non si combatte per i propri sogni o ideali. Non ne ho così tanti, il sogno più grande è sposarmi e avere una famiglia felice (che oggi è davvero una cosa durissima), e il più grande ideale aiutare chi sta peggio di noi, aiutare gli altri aiuta anche noi!
    Scrivo queste cose non so ispirato da cosa, questi giorni ho come dentro un’energia rinnovata e devo cercare di metterla il più possibile a frutto: non devo subire la vita passivamente è ora che la viva, cercando anche di fregarmene del giudizio negativo degli altri come ho fatto sinora 😀

  9. 9
    Maranzo27 -

    Allora, io ho 27 anni. Sono un bel ragazzo, 1.75 cm occhi azzurri e castano. Socievole, ingegnere, ho ancora tutti i capelli. Sono fortunato. Dirai tu:”Dove vuio arrivare?”. Alla tua età ho sofferto come un cane pure io, la mia forte ed estrosa personalità mi ha portato più volte a farmi ritrovare da solo e non accettato. Ti friggono le budella quando ti ritrovi così. A scuola andavo bene, un pò perché non avevo nulla da fare di meglio. Le ragazze…ne ho avute molte, ma il problema e che a quell’età non ho avute quelle che in realtà ho realmente desiderato. Tutto cambia…Dopo i 23 anni la gente matura e gli atteggiamenti ostili delle persone se ne vanno. Non devi mai farti sottomettere, mai! Tu sei tu! Prendi coraggio, tuffati, rischia le emozioni, non aver paura di bruciarti, creati, reinventati, il segreto sta nel non pensare, ma bisogna agire. Hai voglia di fare qualcosa?Falla!Non pensare che tu non sia all’altezza. Ti piace una ragazza?Diglielo, male che vada ti manderà a cag…re…Ma il segreto dov’è?E’ nell’esperienza che accumuli…nella sicurezza che acquisisci facendo ogni singola azione. Devi provarti, devi indossarti prima di capire chi sei veramente e cosa ti piace o meno. Sei come me il classico tipo inerme. Io mi sono sbloccato da molto tempo. E ora piaccio…e ne sono convinto…per come sono. Le esperienze però hano anche un lato negativo, ogni vizio (che inevitabilmente prenderai usccendo di casa con altra gente) porta con sé una frattura della coscienza. Rischio…integrità personale per fascino e opportunità. Sono scelte…poi ti renderai conto fra dieci anni che la vita che stai coducendo ora è stata la migliore che tu abbia mai potuto sostenere…e dirai…ma come mai sono stato così stupido da soffrire?Vedi…prima ti espandi e poi ti contrai…e nessuno è brutto,,,nessuno è basso…lo si è se si pensa di esserlo….Tutto dipende da come ti poni e dai punti di riferimento certi che il tuo vissuto solo può regalarti. Ciao.

  10. 10
    antonio -

    Ciao sono antonio e leggendo il tuo profilo un po mi sono riconosciuto.hopensato a quando avevo la tua eta’ ora ne ho 41 e le cose sono molto cambiate da allora anchio avevo pochi amici e la mia timidezza soprattutto alle supriori mi rendeva invelice perche’ mi faceva sentire diverso dagli altri quella sfacciataggine che avevano gli altri per me era una cosa strana .ora sono cresciutola vita mi ha fatto cambire ma dentro dime quel ragazzo timido educato e rispettoso e rimasto, anche se devo cercare sempre di mascerarlo perche’ anzicche’ essere un pregio in questa societa’ e un difetto percio non ti amareggiare perche ‘ le persone piu’ timide sono le persone migliori e piu’ sono timide e piu’ valgono.la timidezza non e’ altro che un arma di autodifesa perche cerchiamo persone affidabili e sicure come noi e non ci concediamo a tutti perche abbiamo paura che la cattiveria degli altri possa farci del male,e siamo molto riservati,ma pultroppo la vita da il successo a chi e’ spavaldo e poco serio ma bisogna capire che siamo persone rare e e tutti fossero come noi immagina che mondo meraviglioso.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili