Salta i links e vai al contenuto

Sono troppo insicuro con le ragazze

Salve, vorrei esporvi un problema che mi affligge da anni in modo che magari mi possiate dare qualche consiglio per risolverlo; sono un ragazzo di 22 anni e il mio problema è che sono troppo timido e insicuro soprattutto con le ragazze, non riesco proprio ad avere nessun approccio perché quando ci provo o voglio provarci subito mi blocco. Ho provato a cercare su internet il motivo di questa mia insicurezza ed è venuto fuori che dipende tutto dall’infanzia e dalla preadolescenza, infatti questi sono periodi che ho vissuto male soprattutto alle medie dove a causa dei denti sporgenti ero deriso da tutti, anche quando chiedevo aiuto ai professori loro se ne uscivano con un “non dargli conto” ma anche così loro continuavano a prendermi in giro e ad emarginarmi e ciò mi ha portato a chiudermi in me stesso, ciò mi ha portato a non avere molti amici e quei pochi che avevo erano tutti falsi, per ora esco sempre con un mio amico con il quale sono cresciuto ma quando usciamo e ci sono delle ragazze lui ha il vizio di fare il galletto mettendomi in imbarazzo davanti a loro e quindi facendomi chiudere ancora peggio. Per di più dato che l’oggetto di derisione, dei bulletti delle medie, riguardava il mio aspetto fisico ora mi sento brutto ed è questo che mi blocca ogni volta, infatti non mi piace farmi fotografare ed evito di guardarmi allo specchio, però a volte penso di non essere così male perché sono alto e ho gli occhi cangianti e come fisico non sono messo male a parte le gambe che sono magrissime per il resto ad esempio petto e braccia sono apposto anzi alcuni mi invidiano, però questo non mi toglie la convinzione di essere brutto anche perché ho il naso grosso e l’espressione da scemo. Quello che chiedo a voi è un consiglio su come migliorare la mia autostima in modo da essere più sicuro di me. Grazie in anticipo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    Phil95 -

    Guarda, ho 17 anni e nemmeno per me è stato molto facile, nulla di grave però….innanzitutto, staccati dagli amici che ti deridono e non ti fanno sentire voluto, ognuno è bello a modo suo. Tu hai i denti sporgenti? Io ho un leggero strabismo….e allora? L’aspetto esteriore conta sì, fino ad un certo punto però….per le ragazze, ho poche conoscenze, non sono fidanzato ma ci parlo in tutta naturalezza e pensa un po’? Sono anche io un po’ timido!
    Stessa cosa con le altre persone, le guardo dritto in faccia e ci parlo tranquillamente e non sono nemmeno molto sicuro di me stesso!
    Quello che mi sento di dirti è: “Sii te stesso!!!!”.
    Io, quando ho smesso di guardare dei “modelli”, ho capito che dovevo e devo essere solo me stesso: in questo modo mi pongo positivamente nei confronti della vita di tutti i giorni!
    Il fisico? Nessuno è perfetto!
    Spero di averti aiutato in qualche modo!
    Ciao, buona fortuna e buona giornata!

  2. 2
    Cavolfiore -

    Ciao,

    La primissima cosa che devo dirti e che dovrai stamparti in testa per il resto dei tuoi giorni è quanto segue:

    NESSUNO PUO’FARTI SENTIRE INFERIORE SENZA IL TUO CONSENSO.

    Cosa vuol dire? Semplicemente che siamo noi ad attribuire agli altri la possibilità di sminuirci o di ridicolizzarci, ma possiamo anche impedirlo, possiamo anche togliere agli altri questo potere. Se un bulletto qualsiasi ti deride nella tua mente di ventiduenne dovrebbe accendersi una spia: “Questo energumeno ignorante potrà anche dirmi questa cattiveria, ma io non gli do la soddisfazione di farmi sentire inferiore!” Punto! Sei un uomo e come tale hai il diritto di concedere agli altri la possibilità di affossarti oppure no, alcune volte è necessario cedere alle critiche di chi ci vuole bene, ma per il resto “fuck off!”

    In secondo luogo sono convinto che la tua espressione da scemo, così come la definisci tu, in realtà sia goffa solo ai tuoi occhi, ma anche qui vale la stessa regola di prima: Se lasci che qualcuno, anche la parte più insicura di te, ti convinca di avere un’espressione bruttarella allora guardandoti allo specchio vedrai un musone col naso grosso, ma se invece inizi a considerare quella tua espressione come tua, punto e basta! Come un tratto che ti caratterizza né più né meno come le orecchie a sventola di un tuo amico o le spalle magre di quel tizio l’altra sera, allora anche il modo con cui ti vedranno gli altri cambierà! Chi riesce a convivere con i propri “difettucci” di fabbrica, sapendo ironizzare in modo sano sul proprio aspetto, senza temere i giudizi altrui, offre costantemente una prova di alto valore che la gente percepisce, ragazze comprese!

    Terzo: Quando il tuo amico fa il galletto approfittane! Certo, magari prima che inizi con il suo show proponigli di essere la sua spalla piuttosto che l’oggetto di scherno benevolo; sono convinto che infatti non voglia metterti in imbarazzo seriamente, ma quando ci sono delle femmine nei paraggi alcuni maschietti amano gasarsi, anche sfoggiando un’ironia che può pesare su chi non è nel mood adatto! Nulla di impossibile da risolvere: Parla chiaro al tuo amico, la prossima volta lui attacca bottone e tu ti infili nel discorso, magari preparati qualche battuta o qualcosa di interessante da raccontare, che sia una farsa poco importa, la cosa importante è che tu lo faccia! Dico davvero… buttati! “E se faccio una figuraccia?” Pazienza! Ne collezionerai molte e saprai gestirle perchè finito l’imbarazzo la ragazza non ti denuncerà, a meno che non parti con intenzioni violente, ma non mi sembri il tipo! “E se non le piaccio?” Ottimo!Vuol dire che hai scartato una candidata che tanto non avrebbe potuto offrirti molto altro al di là di una bella chiacchierata! Sicuramente ci sarà una ragazza a pochi metri di distanza che saprà apprezzare qualcosa di te, magari il tuo carattere, la tua intelligenza o il tuo naso che pensavi essere un limite e invece acchiappa alla grande! “E se mi va bene?”… GODITELA!!!

  3. 3
    Cavolfiore -

    Quarto: Nel tempo libero fai un’attività che ti piaccia! Pensi di avere delle gambe troppo magre e vorresti migliorarle? Potresti andare in una palestra e chiedere ad un istruttore di farti lavorare principalmente quel gruppo muscolare, oppure semplicemente andare in bici più spesso! Guarda… anche io credevo che prendersi cura del proprio corpo fosse una banalità rispetto alla profondità dello spirito, ma il segreto è coltivare entrambi nella giusta misura! Questo vuol dire non trincerarsi in uno fisico scultoreo perdendo ogni barlume di intelligenza, ma nemmeno saper citare Hegel e risolvere teoremi di incompletezza a colazione strisciando come un invertebrato da una poltrona all’altra! La virtù sta nel mezzo diceva un tizio greco con la barba lunga… troviamolo!

    Credo che per ora sia sufficiente! Ora rimboccati le maniche e scegli la strada migliore per te!

    Un abbraccio!

    Cavolfiore

  4. 4
    Matteo -

    buonasera mi chiamo matteo ho 32 anni il mio problema e che sono molto timido non so parlare con una ragazza non so attacare come si dice bottone in un recente viaggio che ho fatto in puglia una ragazza che ho conosciuto in viaggio si erà accorta che era timido li pero aveva cominciato a parlare con questa ragazza e dopo un po non mi ero piu impatanatto nel parlare sembrava che avessi incontrato l’anima gemella putroppo e finito tutto dove sto io e dove stava lei ci voglio 260 kilometri in macchina poi tutti i miei amici sono findanzati e hanno la ragazza e io non ce lo( mi sa che non la trovero mai sono intenzionato dall idea di farmi frate non perche ho la vocazione perche non la trovo non so che pesci pigliare dovrei andare in un vilaggio turistico per trovarla? poi la solita storia vedo una ragazza carina che mi piace e non so parlarci e meglio che mi rasegni che non la trovero mai non sicuro di me stesso vedere che tutti i tuoi amici hanno una moglie o una findanzata e tu non ce lai viene un po di tristezza adosso in sintesi penso che una ragazza non ce l’avro mai

  5. 5
    LAchim -

    Ragazzi l’unica cosa da fare e’ buttarsi e non pensare alle conseguenze, a tutti e’ capitato di ricevere un rifiuto almeno una volta, ma le cose potrebbero anche andare per il verso giusto; peggio di un rifiuto secondo me c’è quella sensazione orrenda del :”e se avessi fatto questo? Se avessi detto quello? Le cose sarebbero diverse nella mia vita?”
    Se non ci si espone non si rischia, ma se non si rischia si lasciano scappare tante opportunità.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili