Salta i links e vai al contenuto

Farsi avanti con i suoi genitori… come prova d’amore

Tutto inizia con un grande amore… quello che arriva una sola volta se si è fortunati…
Ci conosciamo in moto siamo due motociclisti… io 28 anni lui 27… la moto diventa subito una passione comune ma una tra tutte quelle che ci uniscono… lui vive in città io in provincia, una sera viene da me e ci siamo detti per la prima volta “ti amo”… dopo mezz’ora lo ritrovo a terra ha avuto un incidente… malleoli distrutti… conosco i suoi genitori in ospedale… da quel giorno io divento la causa dei suoi mali… mentre invece il fato ha voluto quell’incidente!
Dopo nemmeno un mese decidiamo di andare a vivere insieme… ho lottato con la mia famiglia tradizionalista e cattolica… lui ha conosciuto i miei genitori che gli vogliono bene e lo hanno accettato perché mi vedono felice… i suoi no! Non vogliono vedermi, lo bombardano di ” traditore, non ti accetteremo mai, non sei più parte della famiglia”. Lo escludono da molte cose ma gli vogliono bene, lo aiutano quando chiede aiuto… è il figlio! Io credo nell’amore e purtroppo nell’egoismo dei genitori, soprattutto per quei genitori con idee radicate, pregiudizi e atteggiamenti di chiusura al dialogo… non posso giudicare le dinamiche familiari accusandoli di una mancanza di stima e dialogo posso solo dire che in fondo lo amano, vorrei sbloccare questa situazione per mostrargli il mio amore per il figlio…
Io credo molto in Dio che è amore assoluto, la mia educazione mi porta a non starmene come spettatrice ma a lottare in nome dell’amore

aiutatemi…
Angela

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    jeje -

    Angela fammi capire, a chi devi dimostrare il tuo amore a lui o hai suoi genitori? stai con lui o con i suoi. maledico quel pecorone che ha detto chi si prende il figlio si ciuccia anche la famiglia. la sua famiglia e’ ottusa non sarai te con la forza dell’amore a fargli capire. non c’e’ peggior sordo di chi non vuol sentire e peggior cieco di chi non vuol vedere. tu dai tutto il tuo amore a lui e porta rispetto alla famiglia. ma non dargli modo di mettere zizzania.

    con affetto jeje

  2. 2
    angioletta80 -

    questo è il prezzo che deve pagare per amarmi? non lo tollero…quando sarò mamma saprò bene che i miei figli sceglieranno da soli e se saranno felici io lo sarò con loro…
    ma non riesco ad arrendermi…deve essere infelice per starmi accanto???

  3. 3
    jeje -

    perche’ i suoi non ti accettano? non capisco perche’ i genitori non vogliono lasciare liberi i propi figli loro stessi si sono staccati dalle famiglie per crearne una loro. prova a parlarci cerca di capire? vivere un’amore cosi e’dificile cerca di parlare con loro e capire il perche’ dei loro modi. di cosa hanno paura.

    buona fortuna,

    con affetto jeje

  4. 4
    angioletta80 -

    vedi jeje in due risposte anche tu ti sei contraddetto…cosa te ne frega mi hai detto alla prima battuta…poi mi dici di parlarci perchè così è difficile…per me è irragionevole…tremendo eppure sono una persona di tutto rispetto e di grande rispetto verso gli altri…il mio fidanzato dice di essersi arreso ed è un pugno nel mio cuore…immaginare un futuro per noi senza che possa condividere con la sua famiglia gioie e tristezze…io mi alzerei adesso da questa sedia e andrei a bussare alla loro porta…mi manca il coraggio…ho paura di avere una porta in faccia…ma anche questa la supererei, ho paura della superbia e della presunzione…nel mio cuore direi “ma chi cazzo siete?” ma li rispetto molto perchè amo immensamente lui…
    oggi ho chiara l’assurdità della cosa…che non posso condividere con nessuno perchè consigli nn esistono e la compassione nn posso cercarla nemmeno con chi mi sono sempre confidata…l’ho fatto e mi è stato risposto”scappa da questa storia assurda” questa risposta è assurda!!!

    Grazie jeje!

  5. 5
    emisquiz -

    Cara Angioletta80,
    quanto più dei genitori sono iperprotettivi verso un figlio maschio, tanto più vedono la sua compagna come una baby-sitter.
    E, in questa loro assurda visione strumentale, ne giudicano l’operato “di assistenza” secondo i canoni standard di un asilo nido.
    Vi consiglio di mettere un paio di continenti fra la vostra abitazione e quella dei suoi genitori. A meno che non ti accontenti di cambiargli il pannolino.

  6. 6
    jeje -

    non e’ che mi sono contradetta. per come sono io non ho mai cercato l’approvazione dei genitori del mio fidanzato,perche’ sono dell’idea che se rendo felicie lui, i suoi genitori dovrebbero esserne felice a prescindere, ma anche se non lo fossero mi basta sapere che lui con me e’ felice.
    ma in questo caso da quel che ho capito lui e’ attaccato alla famiglia e “rinuncerebbe” per te. io resto dell’idea che se
    ti chiuderanno la porta in faccia tu per lo meno ci hai provato. e il tuo lui vede gli sforzi che fai. c’e’ un punto in cui la famiglia si deve fare da parte. e i genitori di lui non vogliono. se siete innamorati come dici prima o poi lo dovranno accettare.

    con affetto jeje

  7. 7
    angioletta80 -

    cara jeje…la felicità l’abbiamo incontrata innamorandoci, ma in nome di questo amore che rende felice lui e me come mai prima, devo prendere il coraggio e incamminarmi…stanotte ho sognato che andando dai suoi mi chiedevano di rinunciare a lui…e io per amore lo facevo…non arriverei a questo ma almeno un passo devo farlo…e se gli scrivessi una lettera in modo da non sembrare irrispettosa??

  8. 8
    jeje -

    Ciao angioletta80

    perche’ non ci andate entrambi vi sedete ad un tavolino e gli spiegate che il vostro amore e’ sincero cosi vi darete sostegno l’uno con l’altra. cosi gli fate capire che siete legati e che volete fare le cose per bene .che non e’ un’amore passeggiero.

    e non dar credito hai sogni,sono le paure incoscie della situazionie che stai vivendo.

    ti mando un’abbraccio:-}

  9. 9
    scalamir -

    Ma sono cosi tanto importanti le famiglie di origine? avete creato una vostra famiglia, ha priorita assoluta! In fin dei conti i suoceri sono terzi della relazione direi quasi ”estranei”. Io non condivido il modo di pensare che obbligatoriamente bisogna andare d’accordo con le famiglie d’origini! Se a loro nn piaci nn vedo perche farsene un problema, nella vita nn si puo piacere a tutti! In fin dei conti poi avete quasi 30 anni, penso abbstanza maturi e responsabili delle vostre vite! Sara che io, a 30 anni, vengo fuori da una relazione dove a me nn piacevano proprio i genitori della mia ex, e non potevo nenche manifestarlo piu di tanto, pena litigi continui! ciao e sopratutto auguri!

  10. 10
    angioletta80 -

    scalamir certo hai ragione nn si può piacere a tutti e non cerco questo…ma se si vuole passare il resto della propria vita con una persona, come si potrà mai evitare un incontro con la famiglia soprattutto se un incontro ad oggi mai c’è stato? cioè non so se hai compreso…IO NON LI HO MAI INCONTRATI!!!! giudicami se vuoi ma fallo dop che mi hai incontrata!!!!
    E poi secondo voi…si può costruire l’amore sulla distruzione di un altro amore???

    Ciao e grazie a tutti…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili