Salta i links e vai al contenuto

Suicidio. Non giusto, giustissimo. E confermato

  

Non riesco più a sopportare. Ormai sono anni che quello che faccio è soffrire come un forsennato . E ho deciso che nonostante mi trovi intrappolato, troverò il modo di mettere fine a questo schifo. Ho 20 anni, e i giorni che ho veramente vissuto possono essere contati su una mano. Tutto il resto, sia passato che presente, l’ho trascorno rinchiuso a casa nella solitudine e nella frustrazione, consapevole che stavo sprecando la giovinezza, che è la parte più importante in cui si formano sia il carattere, che i bei ricordi e la felicità che faranno da base per il resto dei tuoi giorni. Sarò anche giovane, ma dal momento che mi manca questa base non posso fare nulla per cambiare la mia situazione. Ho provato migliaia e migliaia di volte nel corso di questo mio periodo di sofferenza a “ricominciare da capo” ma non c’è veramente modo, ve lo assicuro. Non ho mai avuto degli amici fissi. Quelli che ho sempre avuto duravano una manciata di mesi e poi mi mollavano. Forse per colpa mia o per colpa loro non lo so. So solo che ogni volta che ero convinto di aver trovato dei buoni amici e una vita sociale sufficienti a creare la felicità necessaria, tutto se ne andava prontamente a puttane. Come se fosse tutta una gran presa per il culo. Attualmente ho degli amici, ma non ne ho nemmeno uno nella mia città e con loro ci esco veramente pochissimo. Circa 5 o 6 volte al mese, tutti i giorni restanti li passo a casa da solo e depresso, oppure quando non ne posso più esco e cammino da solo, soffrendo a morte nel vedere la gente normale. Non ho mai avuto il minimo contatto con una ragazza, e questo è fonte di una tortura immonda. Oltre all’insoddisfazione sul piano fisico, dovuta a questo bisogno, si aggiunge anche la frustrazione e l’umiliazione dovuta al fatto che sono costretto a masturbarmi come un cazzo di bambino di 12 anni, anche se questo non cambia minimamente la situazione. Ma la faccenda non si limita all’aspetto fisico. La mia autostima sarà anche sotto le scarpe, ma posso giurare che sono infinitamente meglio, in ogni aspetto (anche perchè faccio molto esercizio fisico tra boxe e body building), di certi patetici coglioni che non meriterebbero nemmeno una frazione di tutte quelle ragazze bellissime che hanno immeritatamente. Ma la questione è che tutte le persone, gli amici, le ragazze e tutto quello che si possiede da adulti, lo si porta dietro dalla giovinezza, dal giro di amicizie, dalla vita sociale e dalle esperienze che devono essere obbligatorie nell’adolescenza. Quindi posso essere anche il più fico del pianeta, ma dal momento che mi manca quella parte fondamentale, io non ho niente e nessuno, perchè al posto di quella parte in cui ci si forma come persone, io ho solo un buco vuoto. Sono appena diplomato e pronto a diventare un patetico fallito senza lavoro e senza soldi. L’università per il momento è fuori discussione. Essendo portato unicamente per le materie umanistiche non ho la minima speranza con tutti questi test scientifici per entrare. E le materie scientifiche sono le uniche con cui si ha qualche speranza di lavorare. Io non so fare a momenti nemmeno 2 +2, quindi non potrò mai fare cose come informatica, ingegneria, chimica, medicina ecc. Quello che so fare io non serve a niente e non assicura minimamente lavoro. Inoltre uno che ha già deciso di uccidersi, da dove se la tira fuori la voglia e la motivazione di studiare sodo e sostenere esami? Penso semplicemente che la vita sia una cosa che si riceve e basta, nessuno la chiede. Quindi se si hanno le condizioni per viverla felicemente, lo di DEVE fare al massimo, soddisfando quanti più desideri possibile. Ma se non si hanno le condizioni positive, e la vita diventa un incubo tanto da non poter essere più chiamata vita, si deve avere tutto il diritto di chiudere, se si capisce che non ne vale la pena. Chi condanna il suicidio lo fa per positività e ottimismo forzati e completamente privi di base. La verità è comunque questa. Oppure se qualcuno, pur essendo messo male, riesce comunque a trovare la forza e la motivazione di riprendersi, è un fatto individuale che riguarda solo lui. Io non ci riesco. Confermo quindi che lo farò. Sono in trappolato dal fatto che non voglio causare sofferenza a quei pochi familiari che ho, ma so anche che non reggerò in eterno. Spero solo di riuscire a resistere almeno fino alla loro naturale scomparsa, dopo di chè sarò libero di realizzare questo mio unico desiderio. Perchè ormai non c’è nient’altro che voglio. Non voglio più nemmeno una vita. Voglio solo morire.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Me Stesso

16 commenti a

Suicidio. Non giusto, giustissimo. E confermato

Pagine: 1 2

  1. 1
    elena93g -

    Perchè non vai da uno psicologo? Non te ne devi vergognare, puoi andarci una/due volte, magari parlare ti fa bene. Comunque la mia risposta già l’avevo data nella lettera precedente e la voglio ribadire. Quando dici che non ce la fai a ricominciare è perché probabilmente non lo stai facendo…uno dice oggi ricomincio. E non deve guardare indietro…

  2. 2
    Seth -

    Non posso assolutamente permettermi un percorso psicologico. Vivo ancora in una famiglia che oltre ad avere pochi soldi, non immagina nemmeno che sono depresso fino a questo punto. E quando dico che ci ho provato in tutti i modi non scherzo. Non é cosi semplice dire di non guardare indietro. Puoi far finta che niente sia successo solo fino a un certo punto, ma quando ti trovi in situazioni che per tutti sono normalissime ma che tu non conosci, la tua inettitudine viene a galla. Poi passi per quello asociale e la storia si ripete. Ormai conosco questi fatti come le mie tasche a furia di crederci ingenuamente per poi cascarci per la milionesima volta.

  3. 3
    marcomarco -

    Sai certe volte è successo pure a me di ragionare cosi, ma mica perché mi mancava qualcosa, semplicemente perché non trovavo passione, voglia, e niente di nuovo, avevo fatto di tutto e di più, però dicevo: “mi dispiace per i miei che sono messi male economicamente e i funerali costano” Ahahahah…Adesso ho circa 21 anni! Quello che sbagli secondo me è che sei pessimista, hai l’autostima sotto i piedi e vuoi che tutto cambi da un giorno all’altro! Dato che non puoi permetterti uno psicologo prova a parlare con qualcuno che ti sta molto vicino, un tuo cugino, tuo padre, tuo zio, tuo fratello, qualcuno della tua famiglia. Poi sappi che non è mai troppo tardi per farsi un carattere oppure fare le esperienze. Non seguire la massa, non ti porterà da nessuna parte. Devi scegliere chi vuoi essere! Come per un ragazzo che dice: “voglio farmi un bel fisico”, inizia palestra e dopo anni raggiunge il suo obbiettivo. Te devi fare la stessa cosa, scegliere cosa vuoi fare nella vita oppure chi vuoi essere e intraprendere una meta! Puoi dire: “c...o voglio essere come Matt Dillon nel film I Ragazzi Della 56 Strada, oppure come Fonzie in Happy Days, come Al Pacino nel film L’avvocato del diavolo, come Pete Dunham in Green Street Hooligans! Sta a te decidere chi vuoi essere!
    Per quanto riguarda le ragazze, lascia perdere il fisico, se ci sai fare non importa quanti muscoli hai, se sei bello o brutto. Come hai visto a giro ci sono tante strafighe che stanno con dei veri ragazzi bruttissimi.
    Se ti manca l’esperienza, puoi leggere, leggi tanto, guarda tanti film, dialoga con chi ne sa piu’ di te, imparerai sempre di piu’, giorno dopo giorno! E cmq con una ragazza di 16-17 anni ci potresti stare, e non credo che una ragazza di quella eta’ abbia tutta questa esperienza, te lo posso assicurare. Ce la puoi fare dai! Ci vuole solo tempo! Basta che sali gli scalini uno ad uno, perché se provi a salire le scale tre alla volta poi caschi ti rompi i denti e ti ritrovi in fondo alla scala peggio di prima! Dai forza !!!

  4. 4
    Gaudente -

    sei troppo senza palle per suicidarti.
    Attendiamo con ansia la tua quarta lettera per farci quattro risate.

  5. 5
    nobrainfound -

    @Gaudente: stando alle lettere precedenti di questo, sembra che sia anche in preda a ogni sorta di parossismo perché affetto da quella malattia orrenda che è la verginità.
    Un po’ di rispetto, suvvia!

  6. 6
    sara -

    Allora, partiamo dal fatto che uno psicologo non serve a niente in fin dei conti, brutto da dire, però è la verità. Quindi che tu possa permettertelo o meno, poco importa sinceramente. Poi, gli amici sono troppo spesso di comodo, non esistono i veri amici, quindi col tempo non fari altro che cambiarli, anche perché mentirei se dicessi il contrario. Se proprio vuoi farlo, non dare retta a chi ti dice che bisogna vivere perché è importante, perché la vita è bella o perché si farà soffrire chi ci vuole bene: tutte str@nzate: chi ti vuole bene, se realmente te ne vuole, non se ne va, e ti capisce, la vita non è bella ne facile, puoi solo sperare di vivere al meglio quello in cui credi, perché da che mondo e mondo la vita fa schifo, la gente fa schifo. Così come non siamo noi a scegliere di nascere, abbiamo tutto il santo sacro diritto di decidere se, come e quando morire. Chi ti dice, che il suicidio è peccato, è sbagliato, è da vigliacchi, è da egositi, mente spudoratamente, lo so io, lo sai tu,, e lo sanno loro. Per quanto riguarda le robe umanistiche non mi permetto di scrivere nulla, perché sono cose che non mi competono, e che non farei mai, per quello che è la mia di vita. Infine, se uno ha davvero deciso di togliersi la vita, non esiste niente e nessuno che possa fargli cambiare idea.

  7. 7
    Seth -

    Senza palle? Ho già spiegato che l’unica cosa che mi trattiene é la presenza dei miei familiari, non il fatto di “non avere le palle”. Inoltre, gaudente, da come parli si vede che sei il classico pupo viziato di merda che non ha idea di cosa voglia dire avere problemi e soffrire. Poi questo forum é fatto per discutere e sfogarsi, quindi se voglio ne scrivo anche 20 di lettere dove parlo di questo. E non ricordo d averti chiesto io di leggere, quindi se non sei interessato stai fuori dalle palle che mi fai un piacerone, invece che scrivere scemenze senza sapere nemmeno di cosa parli.

  8. 8
    Jim Lawyer -

    Che dire?Sembri me,solo che io ho 17 anni.Anch’io pratico bodybuilding,mi alleno nel garage di casa mia.Vivo in un paesino e non esco mai di casa..non ho amici,mai avuta una ragazza.Anche a me piace la boxe ma non posso praticarla perché nel mio paese non esiste questo sport.Anche’io sto “buttando” la mia giovinezza,ma alla fine cosa mi perdo?Quattro ubriaconi e zo....e che fottono a destra e sinistra,la birra e i bar,questo mi perdo e sinceramente non me ne dispiace proprio 😀 sto bene così…sto solo aspettando di poter prendere la patente e di andare in città per conoscere nuova gente.Non demoralizzarti,guarda avanti e continua ad impegnati in quello che fai.

  9. 9
    maistoi -

    Mio caro ragazzo, più cerchi di contrastare il senso di frustrazione e più esso crescerà dentro di te. Più ti dimeni con rabbia ed energia e più l’insoddisfazione prende il controllo della tua vita.
    Se te ne vuoi liberare devi imparare ad arrenderti alla vita. Considerala come un’arancia formata da diversi spicchi: il tuo fisico, la tua mente, il tuo spirito, le tue relazioni, i tuoi soldi
    Concentrati su un altro “spicchio” della tua vita . Non credo che tu sia insoddisfatto in toto. Ricorda che siamo noi ad estendere i risultati momentaneamente negativi in una determinata area, alla nostra intera esistenza. Mi sembra di capire che il tuo senso di insoddisfazione sia causato dalla mancanza di un rapporto, sei giovane, hai 20 anni e una vita avanti per fare esperienze.
    Concentrarci su una nuova sfida di crescita personale, su un altro spicchio della tua vita.
    Così facendo, vedrai che una volta che ti sarai dimenticato di ciò che ti ha frustrato fino a qualche tempo prima, “magicamente” ti verrà presentata una soluzione a cui non avevi pensato.
    Focalizzati su ciò che vuoi ottenere e non su ciò che vuoi evitare
    se la tua vita fa schifo, molto probabilmente ti stai focalizzando su ciò a cui sei contrario e non su ciò a cui sei favorevole.
    Fai uno sforzo e vedrai i risultati … la forza sta dentro ognuno di noi
    Smettila di sprecare energie su ciò che non va. Sposta la tua attenzione su altro.
    Dimentica i tuoi insuccessi o considerali parte essenziale del tuo percorso, ed inizia a concentrarti sui tuoi obiettivi ed i tuoi sogni. Insegui ciò che vuoi ottenere e in bocca a lupo.
    Saluti.

  10. 10
    Gaudente -

    “sei il classico pupo viziato di merda che non ha idea di cosa voglia dire avere problemi e soffrire.”
    Sono Gaudente mica per niente …he he he 🙂

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili