Salta i links e vai al contenuto

La sua amica è sempre tra noi e non la sopporto più, che faccio?

Ciao a tutti, vorrei sapere un punto di vista su una situazione molto particolare.
Io e la mia ragazza stiamo assieme da due anni, e dal giorno in cui l’ho conosciuta sono sempre stato al corrente della presenza della sua migliore amica. All’inizio non era un problema, è sempre stata disponibile e simpatica con tutti, e notavo un rapporto semimorboso da parte della mia ragazza nei suoi confronti: si scrivevano tutti i giorni, si vedevano ogni due oppure ogni giorno se riuscivano e così via. FIn quando io e la mia ragazza abitavamo nella stessa città per studi non mi pesava che loro si vedessero, e se capitava un oretta in cui c’ero anch’io non era un problema. Poi quando lei ha smesso di studiare nella mia città ed è tornata al suo paese, ad un paio d’ore di treno dal mio, la situazione è cambiata. Le poche volte in cui possiamo stare tranquilli, non sono quando vado io da lei per il week end visto che è con i suoi, ma quando lei viene un giorno in città per delle commissioni. Visto che i suoi non la lasciano rimanere a dormire da me per bigottismo religioso, le ore che abbiamo per stare un pò da soli tra una commissione e l’altra sono veramente poche. Ma ogni volta che viene, abbiamo i minuti contati perchè poi c’è la sua amica da vedere, che dobbiamo pranzare con lei e via. Di 5 ore che possiamo stare assieme rimaniamo solo mezz’ora perchè dobbiamo passarne due con questa. POi anche quando ci sono occasioni con amici miei, compleanni di altri in cui la mia ragazza è la classica persona che porti, lei autoinvita sempre quest’amica qua. Ultimamente la cosa sta peggiorando, perchè me lo dice all’ultimo momento. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata quando la sua amica le ha regalato un percorso spa di coppia per stamattina, da fare però tra loro due, e non con me! Proprio lo stesso giorno, cioè oggi, faremo un uscita con i miei amici per salutarli perchè partirò all’estero per molti mesi, e la mia ragazza sarebbe rimasta a dormire da me. Ma cosa fa lei? Invita anche la sua amica a dormire da me, neanche solo venire, questa porta pure un’altra amica sua. CI tengo a precisare che io e la mia tipa non ci vedremo più per 15 giorni, perchè io torno in terronia dai miei per pasqua, e mi trasferisco direttamente da li, e lei mi raggiungerà più avanti. Perciò invece di poter passare almeno il pomeriggio tranquilli non dico solo a fare l’amore, ma anche solo parlare, abbracciarci e stare tranquilli assieme, devo stare con l’amica a fare da terzo incomodo, e l’amica dell’amica che arriverà la sera a cena. Inutile dire che domani pomeriggio se ne andranno tutte, e non riuscirò a stare nemmeno un’oretta tranquillo con lei. Ormai non riesco più a sopportarla. Ma non so se dirglielo che sono stufo di averla sempre tra i piedi, perchè è probabile che appena laureata ci ragigungerà anche lei all’estero, oppure stare zitto e sopportare sapendo che per qualche mese non ci sarà più. Tra l’altro nessuno dei miei amici la sopporta questa, e io che neanche la trovo più tanto simpatica devo ritrovarmela in mezzo anche quando non la invito. Aiuto! Voi cosa fareste?

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Amore

2 commenti a

La sua amica è sempre tra noi e non la sopporto più, che faccio?

  1. 1
    Ciccio -

    Io se mi trovassi nei tuoi panni chiuderei la storia.

  2. 2
    LUNA -

    MAH.

    Non so perché il loro rapporto sia così morboso… io non reggerei un’amicizia così morbosa neanche se fossi libera, figurati se avessi un compagno. E ho delle care amiche con cui condividere le cose mi fa strapiacere, ma prima ancora che non spostare un asse in modo simile rispetto ad un moroso non lo farei per me stessa.

    Non so se lei mette sempre in mezzo questa sua amica per non stare da sola con te (al caso forse dovrebbe affrontare la cosa con te piuttosto che con questa modalità assurda continuativa), se per qualche oscura ragione l’altra è una manipolatrice esclusivista ma ha trovato anche una a cui tutto ciò sta bene… posso dirti che per me anche l’amicizia è “sacra” e che non penso affatto che stare insieme a qualcuno significhi non avere amici, non coltivare rapporti di amicizia, anche di complicità e intensita’… ma in una situazione come la tua io avrei parlato chiaro e se non funziona avrei detto ciao. Perchè, anche se insomma qualche problema tra voi c’è (questo poco tempo dedicato a te e voi, persino quando riguarda l’intimità rara che avete l’occasione di avere) da come parli sembra che per la tua ragazza questo sia persino un modo normale di pensare.
    E che l’altra ragazza comunque non sappia vivere e non abbia neanche molto rispetto. Dare tutta la responsabilità all’amica sarebbe ingiusto, nel senso che di fronte ad una simile morbosità e invadenza sarebbe la tua ragazza, se non le sta bene, a dover mettere paletti sacrosanti e dire no. Personalmente, al di là dell’egoismo individuale che tutti possiamo avere, credo che una persona che ti vuole bene davvero (parlo della sua amica nei confronti di lei) rispetta il fatto che tu abbia un rapporto sentimentale e semmai trova naturale e normale che una coppia viva anche i suoi spazi.

    Ignoro per quali ragioni lei e questa ragazza si siano legate in questa maniera e se e quanto l’altra viva i rapporti in competizione con te. Io ho delle amiche come sorelle, ma non ci siamo mai comportate così, poi degustibus… ognuno è fatto a modo suo. Ma direi che comunque tutto ciò non collima con il tuo modo di vedere la vita.

    Poi non so quanto tu abbia fatto presente alla tua ragazza che così non va e perché ti crea disagio o perché trovi che lei non stia coltivando il vostro rapporto. Non so se lei abbia reagito male, o se abbia dimostrato almeno di rifletterci, o se proprio non ci sia verso.

    Se ami una persona e ha un comportamento strano e hai il pensiero che forse sia “fagocitata” dalla personalità e modalità di un’altra fai bene a cercare di vederci chiaro e anche tendere una mano.
    Se però questo è proprio un modo di pensare, vivere e lesivo per te… beh, direi che alla fine lo spostarsi sia sano.
    Se sentirà la tua mancanza sarà lei a chiedersi che ci fa con lei e non con te o a riflettere sul suo comportamento e darsi una regolata.

    Sii schietto però, diretto. Se poi ti ruggiscono contro e quello strano o geloso saresti tu che vuoi invadere quel loro favoloso legame..

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili