Salta i links e vai al contenuto

Stop alle atrocità sugli animali da pelliccia in Cina

Lettere scritte dall'autore  rossana75
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

33 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 21
    rossana75 -

    La cosa ancora peggiore è che nessuno farà caso all’indignazione e ferocia perchè i soldi che girano intorno a queste cose sono molto più importanti… mi fa piacere comunque che ci sia tanta gente sensibile… spero sempre che un giorno tutto ciò si fermerà…
    ma in fondo non ne sono convinta…
    Grazie ragazzi!
    Rossana75

  2. 22
    celeste -

    basta cn queste torture!
    si può stare caldi anche cn un maglione di pile! se dio ha donato agli animali la pelliccia ci sarà un motivo,xkè noi dobbiamo appropiarcene?!
    ho visto video shok dove torturavono in mezzo alle piazze povere bestiole ke nn potevano difendersi!!!!
    BASTAAAAAAAAA!

  3. 23
    celeste -

    senti raffaele gli animali nn vanno ne torurati ne uccisi…le pojane uccidono i pulcini xkè è il loro istinto selvaggio ke le spinge a farlo! come i leoni uccidono le gazzelle e i ragni uccidono gli insetti!
    Se almeno tu provassi a nn investire le lepri magari andando un po + piano o tenendo gli occhi bene aperti faresti un grande favore a tutto il mondo!
    inoltre gli animalisti nn sono stupidi xkè fanno quello ke le persone come te nn fanno……salvano e proteggono gli animali!!!!

  4. 24
    sara -

    anch’io ho visto recentemente video shock sul maltrattamento degli animali in Cina….e onestamente ho pianto..
    credo che le tradzioni siano le fondamenta di un paese…ma credo anche che la crueltà e la violenza su qulsiasi forma di vita non possano essere chiamate tradizioni.
    non resco a capacitarmi di come persone compiano gesti così crudeli senza nemmeno provare un briciolo di compassione.
    sono esseri viventi che non hanno la parola ma che provano dolore e sofferenza….non dimentichialo.basta a queste tradizioni-crudeltà…è ora che tutto questo finisca..

  5. 25
    vincenzo -

    sono un ragazzo italiano per la precisione di palermo, siamo daccordo che dobbiamo sopravvivere ma non uccidendo animali in questo modo, premetto che sono un amante di qualsiasi animale sia strisciante ,sia volante ecc. ecc. ma nel 2008 con tutte le innovazioni che ci sono per fare pellicce “finte” per quale motivo bisogna fare ciò!!!!!!! scrivo con il cuore in mano e le lacrime agli occhi FERMIAMO QUESTE ATROCITà LO FAREI CON LE MIE STESSE MANI POVERE VITE INDIFESE!!!!!!!!!!

  6. 26
    Uranya -

    Cari amici,
    ho visto anch’io alcuni filmati in cui si vede chiaramente quello che fanno su quelle povere creature INDIFESE…
    Non mi vergogno a dire che la prima volta ho pianto nel vedere simili atrocità… poi lì sì che ho provato VERGOGNA: ad appertenere al genere “umano” (sembrerebbe che di umano ci sia solo la parola)… Poi ho sentito DISGUSTO E RIBREZZO e rifiuto nel vedere il secondo video. Ieri sera, infine, ho avuto il coraggio ed ho visto il secondo e più dettagliato “teatrino degli orrori”, e stavolta oltre alle lacrime è sorta in me una stranissima sensazione… mai provata prima: le immagini continuavano a scorrere nella mia mente, senza sosta… e non vi nascondo che ho passato tutta la notte con queste immagini vive e reali in me… ed i pensieri che come tempeste cercavano un PERCHÈ, un perchè che non c’è, che è solo il frutto dell’avidità e dell’insensibilità umana, condita da MOLTO menefreghismo della cosiddetta “società civile”… Le immagini erano ancora lì anche stamane, al risveglio!
    Grazie al Cielo esistono su questo povero pianeta delle persone che, come voi, hanno a cuore la VITA e possiedono la sensibilità necessaria per esser diffusa, non tanto con le proteste, quanto piuttosto con l’ESEMPIO.
    Sappiate che SONO con Voi tutti! Un Grazie di Cuore!

  7. 27
    Stefano -

    Dopo aver visto inorridito i filmati sulle torture agli animali (perchè di vere e proprie torture si tratta) mi son messo a cercare un associazione a cui fare una donazione e che si occupi di fermare quest’obrobrio, ma trovo solo lettere come queste di Uranya che piangono e parlano di menefreghismo ma non fanno null’altro.
    Uniche associazioni “serie” mi sembrano la PETA e CFTWI, ma come posso sapere con certezza che i miei soldi saranno destinati a fermare queste atrocità?

  8. 28
    Uranya -

    Ciao Stefano,
    se vuoi fare donazioni, nessuno ti vieta di farlo…

    Qui il problema ha carattere collettivo.
    Ricordiamoci che siamo tutti collegati, e che le azioni di insensibilità sono generate da una insensibilità globale… perchè anche quaggiù, se andiamo a vedere come vengono trattati gli animali da allevamento prima di essere uccisi come in una catena di montaggio, l’obbrobrio sorge spontaneo.

    Quindi, come prima cosa, dovremmo dare l’esempio per fare in modo che queste atrocità non avvengano più nemmeno “in casa”, nel nostro paese. E fare in modo che si avveri l’antica profezia di Leonardo che disse: “Un giorno l’uccisione di un animale sarà considerato alla stessa stregua di quella di un uomo”.

    Una cosa buona la possiamo fare tutti, dando l’esempio, e smettendo di mangiare cadaveri…

    Cosa molto difficile per molti…

    Se invece si vuole offrire il proprio contributo attivamente, si può sempre diventare volontari della LAV.

    Auguri!

  9. 29
    fonte marina -

    sono andata dal mio veterinario ed ho trovato delle fotocopie che raccontavano con immagini e parole le atrocità che in Cina vengono inflitte agli animali da pelliccia.Non ho più pace nella mia mente continua a scorrere quello scempio a volte mi sembra di sentire le urla:come si fa a compiere simili cose?Vorrei che un giorno gli animali dominassero il mondo allora si che gli esseri umani sarebbero nei guai!cosa possiamo fare?

  10. 30
    gianfranco marinozzi -

    sono uno dei tantissimi che hanno una pagina su face book…alcuni giorni fa mi e’ capitato d’imbattermi in un link che non aveva titolo,ma diceva semplicemente : vi prego guardatelo e condividetelo…sono entrato in quel link,ma nn sono riuscito a vederlo tutto,era troppo forte,ed io nn mi considero un delicato…alcuni esseri prendevano dei poveri e indifesi e silenziosi animaletti da pelliccia,e dopo averli sbattuti a terra e percossi con bastoni sul corpo e sulla testa venivano,ancora vivi e coscienti scuoiati e lasciati a terra a sola carne viva,che giravano quei teneri occhi terrorizzati come volessero dire perche’,perche’….ho interrotto li la visione ,disgustato,e arrabbiato e questa rabbia continua ad essere in me ,nn e’ diminuita anzi aumenta,perche’ mi accorgo che gia’ da anni c’e’ chi scrive di questi fatti,ma ottengono solo risposte molto evasive,da persone che invece dovrebbero prendere a cuore veramente queste atrocita’…si discute sui crocifissi o altri simboli religiosi,se metterli o no in posti pubblici,e come si battono…..!!!!ma che si vergognassero…sto’ condividendo continuamente con gli amici di face book perche’ a loro volta condividano ….siamo in 300.000.000 su FB dobbiamo una volta tanto essere tutti uniti,questo non e’ un problema ideologico che puo’ nn trovarci d’accordo,…qui dobbiamo far sapere alle signore che felici indossano una bellissima pelliccia e la mostrano orgogliose ,come nasce quella pelliccia,la trafila ….chiediamo alle tv di tramettere questi link gratuitamente,ed allora anche per le televisioni aumenterebbe il rispetto…cerchiamo soprattutto di essere uniti,perche’ uniti siamo una forza…

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili