Salta i links e vai al contenuto

Sto per mollare

Caro direttore,

ho soli 23 anni ma ho già fatto troppe scelte sbagliate nella mia vita. Ora vivo in un malessere cronico, non mi va’ di fare niente. Ho voglia di piangere e gridare, ma so che non mi sentirebbe nessuno e quindi mi tengo tutto dentro. Che poi, caro direttore… la cosa che mi addanna di piu’ è questa: non so cosa ho. Non so cosa non va’. Ho sempre avuto voglia di cambiamenti, quindi l’anno scorso, di punto in bianco mi sono trasferita in sicilia. Sono cresciuta all’estero, avevo un ottima posizione di lavoro (per la mia età), avevo amici e soprattutto la mia famiglia che mi vuole bene e che mi è sempre stata accanto. Beh, partendo ho lasciato il lavoro senza pensare a cosa fare qui, ho lasciato mia madre che tutt’oggi piange perchè mi vede solo nel periodo estivo ed ho lasciato una vita programmata, sicura. Ora sono qui, niente piu’ lavoro in banca bensi’ faccio l’addetta alle vendite in un posto dove pretendono sempre il massimo delle prestazioni, il lavoro è precario e gli amici… beh, la maggiorparte sono solo conoscenti. Abito in un appartamento vuoto, freddo. A malapena riesco a mantenermi e faccio chilometri a piedi, tutti i giorni per andare a lavorare. In piu’ quest’anno è morta mia nonna, che abitava nella stessa città. Dopo è iniziato un calvario vero e proprio: dei parenti conosciuti solo al momento del funerale mi hanno rubato tutti i miei risparmi (a casa mia), ma soprattutto, mi sono ammalata gravemente e si pensava che non ce l’avrei fatta. Direttore, dopo aver perso piu’ di 10 chili, dopo tante visite al pronto soccorso e per finire dopo il ricovero, sono qui. I miei genitori sono scesi e rimangono fino ad ottobre. Fisicamente ora sto bene, apparentemente sto guarendo…. ma non ho piu’ la forza. Non mi riconosco piu’ in quella ragazza che mollo’ tutto per provare una nuova esperienza. Non ho piu’ voglia di novità, non ho nemmeno voglia di vedere gente, i miei genitori compresi. Non capisco il perchè. Non riesco a comprendermi. In ospedale speravo di farcela solo per non far star male i miei, che da quando li ho “lasciati” per l’incerto soffrono. Mi dispiace vederli cosi’, ma alla domanda “perchè te ne sei andata” non saprei nemmeno rispondere. A tratti ho voglia di cominciare nuovamente da 0, andare in un altro posto, cambiare vita. Ma non succede spesso. Ho paura di me stessa.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

16 commenti a

Sto per mollare

Pagine: 1 2

  1. 1
    Alan -

    Basta aspettare.

    Basterebbe questo come consiglio. Capisco che suona piuttosto freddo e cinico, ma in fondo è l’unico da dare. Se quando tutto va male si riesce a fermarsi un attimo prima di prendere decisioni estreme o farsi assalire dall’angoscia, se si riesce a superare quel preciso momento, ogni cosa torna a posto. E quando questo avviene si diventa un po’ più forte di prima: la prossima volta l’autostima verrà aumentata dalla consapevolezza di essere uscito da un periodo ancora più buio di quello che si sta vivendo.

    Purtroppo specie quando si è giovani non si aspetta, proprio perchè non c’è mai stato un episodio analogo nel passato al quale fare riferimento. Ci si trova davanti ad una serie di brutte situazioni e se ne ha un’immagine la cui gravità non ha precedenti, semplicemente perchè non può essere paragonata con un altro episodio già vissuto e superato.

    Questo in fondo significa invecchiare. Superare i momenti brutti accumulando l’esperienza necessaria a prendere migliori decisioni nel futuro, uscendo fortificati dalle esperienze negative.

    Vivere in fondo è come qualsiasi altra attività: nessuno può insegnarti come farlo, sebbene se ne possano imparare le regole generali.

    Ma più lo si fa e più si diventa bravi.

    Auguri,

    Alan

  2. 2
    giuseppeclaudio -

    Cavolo, ho letto la tua lettera e mi sono fermato un attimo a riflettere.
    Non credo che tu debba rimproverarti il fatto di aver lasciato tutto per una situazione incerta che poi si è rivelata negativa.
    Almeno tu hai avuto il coraggio di farla una scelta.
    Per ciò che riguarda il discorso di non voler vedere nessuno, è chiaro che non è vero, anzi, a mio avviso, è tutto il contrario. Il fatto di scrivere una lettera, rappresenta una piccola valvolina di sfogo che ti ha aperta ad un mondo sconosciuto, quello della rete.
    Ti dico per esperienza, e te lo giuro, che ci si può sfogare anche cosi.
    Io alcuni mesi fa stavo malissimo, anche se ora non posso dire di stare al settimo cielo, a causa di una relazione andata male, e mi sono aiutato cercando conforto da chi non conoscevo. Ora ho scoperto che tantissimi, come me, vivono la stessa situazione di vuoto dentro, “il male oscuro” come lo chiamo io, o rifiuto dell’abbandono.
    La tua situazione è diversa, ma penso sia un momento di tristezza ed apatia transitorio, che è arrivato in un momento della tua vita in cui eri più debole.
    Cerca di aiutarti e fallo non solo, per i tuoi, ma anche, e soprattutto, per te stessa….devi volerti bene.
    Un in bocca al lupo anche da parte mia
    RESIST TO EXIST!

  3. 3
    Nessuno -

    è esattamente quello che ho fatto io (anche se l’ho fatta un pò più grossa). capisco esattamente come ti senti ed è veramente uno schifo

  4. 4
    antonelloa71 -

    Ciao Giuliarulez, capisco il tuo stato d’animo sai? mi dispiace che tu stia così male…non ho ricette o soluzioni ma posso dirti che desidero tanto per te che tu riesca a superare questa “paura” del futuro che ti prende a volte (come tu hai detto)…posso dirti che io personlamente ho invocato Dio, l’ho fatto e con tutto il mio cuore…ho cercato Lui nei momenti più bui e mi ha risposto…non con voce udibile o umana ma so che ha guidato la mia vita in maniera tale che ora la mia vita ha un senso…sto leggendo la Bibbia e finalmente il mio rapporto con il Creatore è diventato vivo, sai come ? ho capito da ciò che leggevo che questo Gesù Cristo che ci presentano sempre triste e smunto è risorto, è vivo e ci ama. Ama me..ama te….ci ama!!! capisci? vedi un po’ cosa tutto ha fatto nella Sua vita…come è morto…perchè è morto….e come è stato resuscitato. Non è un mito. E’ realtà…è storia!! è un fatto. E può cambiare la tua vita afferrare quale significato abbia capire che Dio ha tanto il mondo che dato il Suo unigenito Figlio (Gesù) affinchè chiunque (tu….io) creda in Lui NON perisca ma abbia la vita eterna…questo sta scritto nel Vangelo di Giovanni capitolo 3 verso 16. Ti andrebbe di farci una chiaccherata un giorno? sempre che ti vada.
    Ciao. antonelloa71@libero.it

  5. 5
    Elisa -

    cavolo hai 23 anni, 6 giovanissima!!!
    Puoi ripartire da zero tutte le volte che vuoi!!!
    Io ne ho 22 e nn ho ancora la minima idea di cosa fare nella mia vita.
    Dopo le superiori ero una ragioniera ma nn s soddisfava così ho mollato tutto e m sn iscritta all’università.
    ho pagato tutto coi miei soldi cn lavori stressanti da morire, m sn pentita all’inizio xkè nn ho molta voglia d studiare e xkè la mia famiglia nn è ricca, anzi avrebbero fatto comodo i miei soldi.
    Cmq m sento ancora in corsia…
    Sto cambiando un lavoro dietro l’altro, sperando d trovare quello della mia vita, continuo l’università, ma molto a rilento, sn un pò inconcludente, nn escludo l’idea d trasferirmi, ma nn m’importa quello ke faccio adesso, perchè adesso posso permettermi cambiamenti continui, più avanti no!!!
    Fatti la tua vita, sta andando male, ok, ma andrà meglio…
    La fortuna è una ruota ke gira…
    Pensa d meno al futuro e fai quello ke t senti, pensaci su un pò, ma nn troppo, ke a pensar troppo a volte s fanno danni!!!
    Un bacio. Elisa

  6. 6
    neeee -

    sono una ragazza. che nella vita ne ha viste.. e sofferto..soffrire per me vuoldire morire e mollare tutto.. cerco di dimenticare tutto quello che ho dentro.. piango perchè non riesco a parlare nessuno mi puo capire .. quest’èstate per colpa di una persona mi stavo a rovinare e a buttare la mia vita nella rovina.. perchè? … il dolore che mi ha fatto le cose che mi ha detto.. mi hanno ferito .. le parole fanno male più delle mani!!
    in quei momenti l’unica cosa che facco e sentire la musica e piangere..
    è arrivato nella mia vita un ragazzo che con lui stavo bene.. ora più sto con lui e più sto male e soffro .. perchè non gli dico le cose che a me non vanno. perchè lui ogni cosa che gli dico se la prende .. io non lo voglio lasciare perchè ci tengo a lui e non voglio rovinare tutto cosi .. ma alla fine e meglio che la finisco qua.. anche se starò male per lui e lui credo che non gli freghera nulla di me come sta facendo adesso…..
    amore e la sincerità e la cosa che conta oggi come oggi

  7. 7
    neeee -

    la sincerità
    la sincerità è saper accetare le proprie azioni, le proprie consegnuenze..
    … perchè a volte ci fa soffrire.
    la sincerità è aver coraggio nel saperla vivere…
    .. perchè a volte a piedi nudi ragiungere la vetta ci fa male.
    la sincerità è saperla abbracciarla quando è in lacrime ..
    perchè a volte ha bisogno di noi.
    la sincerità è saper parlare a cuore aperto .. perchè a volte il silenzio fa più rumore di un urlo disperato .la sincerità è saper guardare con occhi innocenti .. l’altra faccia della vita, quella tua …
    ….. perchè solo cosi sai capire che la sincerità è Amore .. Un sentimento unicoo …..

  8. 8
    lorena -

    nella vita si impara tante cose…. ad amare, perdere, ecc… la vita la dobbiamo abbracciare cosi come viene … come gesù cristo abbraccia la sua crocie…. quando sei nel punto di non capire più niente e meglio che ti fermi un secondo e ti fai un esame di coscenza… ricordati se non stai bene con te stessa non starai mai bene con gli altri…. io non voglio insegnare la vita ma ognuno la deve imparare da se…. credetimi

  9. 9
    nena -

    a volte la vita mi ha fatto capire e apprezaretante cose che prima non volevo capire … un giorno ho conosciuto una persona… quella persona che mi ha fatto capire che cos’è veramente l’amore….a questa persona non gli ho detto la verità di una cosa e lui alla fine l’ha scoperto…gli ho fatto troppo male… so che il dolore per lui e forte e che ci pensa anche se lui mi dice che non ci pensa.. mi sento falsa e bugiarda.. per questa cosa… ma i fondo…. ho sbagliato……………….. amoe mio so che un giorno capiraiiii…… ti chiedo scusa per tutto …, grazie per tutto quello che mi stai a fare ti amo

  10. 10
    nataly -

    Secondo me la vita non ha un senso, perchè prima o poi perderai le persone che vuoi bene di più. Ed è bruttissimo io quando esco e ance quando vado a divertirmi e nn cè mia mamma con me, io non mi divertto x niente gli chiamo sempre non so stare ne ance 1 secondo senza sentire la sua voce. Gli chiamo ance quando sono a scuola a vlote nn vado ne anche a scuola, per andare con lei a lavoro. Tutti mi dicono che è sbagiato, ma a me non intaressa. Io voglio mi codo tutto il tempo che potrò stare con lei. Guardo tutti i secondi la scena del film SAVE THE LAST DANCE, quando secondo lei, sua madre è morta a causa sua. é bruttissmo perdere una madre. prego tutti le notti, se quando se ne andrà se mi porta con lei. Perchè io mi toglierò la vita sicuro stando lontano da leroi per sempre. comuque non ci voglio pensare. mamma voglio che sappia che ti voglio un kasino di bene… Ciao la tua piccolo stella. 06.05.2007 21.37

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili