Salta i links e vai al contenuto

Sto male e non riesco a fidarmi

Buongiorno a tutti,
da ottobre 2013 sono stata ricontattata da una mia vecchia frequentazione avvenuta nell’estate del 2005. Mi ha chiesto prima l’amicizia su Facebook e lo stesso giorno mi ha scritto un sms.
Dal profilo di facebook ho visto che era impegnato + A. era indicato il profilo della persona che stava frequentando, ma non ho dato molto peso a questo e siamo usciti una sera in tranquillità a fare 2 chiacchiere. Nessuno dei due ha parlato di relazioni passate o in corso…
Premetto che non sono una persona al quale piace fare molte domande, non da subito ecco, comunque, nessuno dei due ha parlato di relazioni passate o in corso… solo io ho fatto presente da subito che ero “libera”, tutto questo l’ho fatto nell’attesa che lui mi dicesse qualcosa in merito alla sua di relazione.
Una settimana dopo, per caso, a teatro l’ho visto con la “compagna” e gli stringeva teneramente la mano (lui non mi ha visto) e la cosa mi ha fatto pensare. Lui mi ha visto ed è andato subito fuori a telefonarmi e massaggiarmi, io però avevo spento il telefono e poi una volta a casa mi ha chiamata ed io non ho risposto.. Ero consapevole che lui frequentava un’altra persona ed ho deciso comunque di iniziare una relazione con lui, anche se ho sempre chiesto se la vedeva ancora e lui ha sempre negato.
A metà novembre ricevo un messaggio da A., il messaggio era breve, “Ciao sono A. la ragazza di E., non so se te la detto, ma vorrei sapere che tipo di relazione avete”. Alla sera quando ho visto E. ho chiesto spiegazioni, e mi ha detto che lei non era la sua ragazza e che sentiva che si stava innamorando di me e che desiderava stare con me. Io gli ho detto che stava correndo un pò troppo e quindi ho sempre continuato a vederlo ma non mi sentivo tranquilla, infatti a metà dicembre scopro che sente e vede ancora A. e quindi per un mese mi ha mentito e allora lo mandato via dicendo di riflette sui cosa volesse veramente dalla vita. A gennaio abbiamo ripreso a frequentarci e lui mi ha detto che non vedeva e non sentiva più A., ed io illusa che avesse fatto chiarezza..
a metà febbraio leggo un messaggio di A. sul cellulare di E., lei era arrabbiata con lui, lui gli ha detto che ha trovato una brava ragazza (che sarei io) e si è innamorato di me, e a parte alcuni insulti gratuiti di Lei A., gli faceva avere le sue cose per mezzo posta.
Tutto scorre tranquillo fino alla prima settimana di Marzo, una sera eravamo tranquilli e arriva un sms a E., eravamo insieme ho preso il suo cellulare ed era A. Un messaggio lunghissimo che non mi ha fatto leggere, ma quel poco che ho letto lui diceva ” Adesso vuoi il mio perdono?, ti sei stancato di lei?….” “… non ti piace il sesso con lei…” poi mi ha strappato il cellulare dalle mani ed ha cancellato il messaggio..
Ho chiesto chiarimenti a lui ed ha negato di averla cercata prima. E in accordo con lui gli ho risposto con il mio cellulare, e lei sosteneva che era stato A. A cercarla per prima e “.. non voglio combattimenti ma chiarimenti se vengo interpellata.. detesto le situazioni in sospeso..” gli ho chiesto che cosa le ha scritto e la sua risposta è stata “.. chiediglielo tu, visto che ti ama ti dirà la verita.. che paura hai?”
Ho chiesto a lui ed ha sempre negato di averla cercata.
Da ieri, invece scopro dai tabulati telefonici che quel giorno gli ha scritto 5 messaggi e lei alla sera ha scaturito quel lungo messaggio di risposta che lui non ha potuto leggere ed ha cancellato.
Sto male e ieri sera tremavo come una foglia e sto vivendo male questa situazione. Dai tabulati ho visto che non la più cercata da quella famosa giornata.
La cosa che mi da fastidio e che mi sono esposta, e lui ha negato di averla cercata, sono passata pure da poveretta.. vivo nel dubbio che lui non mi ami, e che stata tastando il terreno per tornare da lei.
Lei mi ha scritto che lui voleva dei chiarimenti e di situazione in sospeso e nel messaggio ho letto cose intime private tra me e lui…
Sono arrabbiata, triste, delusa e continuo a piangere.
Non so cosa fare. Se parlargli e chiedergli perché mi ha mentito e quale situazione in sospeso hanno oppure fare finta di niente e lasciare al caso…. non ci riesco!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti a

Sto male e non riesco a fidarmi

  1. 1
    verdebottiglia -

    Mia cara, comprendo perfettamente che sei innamorata, ma perchè continuare ad illuderti? E’ chiaro che se quest’uomo ti ha mentito finora, lo rifarà mille altre volte. E’ così, e non cambierà, nè un tipo del genere è capace di amare veramente nessuna donna. Sia te che l’altra dovreste proprio mollarlo! Sta giocando con entrambe, come non lo capite? E’ una persona senza scrupoli, purtroppo ce ne sono più di quanto si creda. Quando posseggono la preda, ne vogliono un’altra. E’ un pò come i giocattoli vecchi e nuovi. Mi sembra un narcisista. Capisco che non è semplice, ma allontanati da quest’uomo che rischia di farti perdere del tutto l’autostima e di devastarti dentro. Ti auguro di comprendere dentro di te una realtà molto chiara per chi guarda dal di fuori. Auguroni!

  2. 2
    glosstar -

    O è un bugiardo patologico che nemmeno si rende conto del male che lascia dietro di se, o è un bugiardo calcolatore che pensa soltanto a se stesso e ha bisogno di trovare persone oneste per poter alimentare il suo narcisistico egoismo.

    In entrambi i casi, lui è un bugiardo e tu avrai sempre il dubbio anche quando ti dice la verità. L’onestà dei sentimenti e la conseguente fidudia che deriva sono i pilastri centrali su cui si fonda qualsiasi relazione umana, e nel tuo caso sono entrambi assenti.

    Inutile pertanto chiedere lumi a lui circa i sui comportamenti ambigui e bugiardi, lui mentirà ancora. Se vuoi davvero saper, chiedi all’altra (della quale hai anche il telefono). Fai leva sulla solidarietà di due vittime, perchè questo siete entrambe, e chiedile un incontro nel quale entrambe potrete mettere le carte sul tavolo. Se lei ha un minimo di amor proprio accetterà.

    Ognuna di voi poi prenderà le decisioni del caso. A quel punto sarà tua la scelta, se continuare a soffrire o lasciare qualcuno che non ha alcun rispetto per te, e men che meno per gli altri.

    Auguri.

  3. 3
    Aton -

    Ciò ti insegni ad evitare la miserrima abitudine di toccare il cellulare altrui. Che poi lui sia così nabbo da non impostare la duplice protezione di PIN e PASSWORD la dice lunga.

  4. 4
    glosstar -

    Il cellulare delle persone oneste non si tocca per rispetto, quello dei bugiardi si cerca, si trova e gli si cracca anche la doppia pw.

    Nella vita le scelte migliori sono quelle informate. I bugiardi, al contrario, nascondono le informazioni importanti, quelle che ti servono per decidere circa la qualità dell’individuo che hai di fronte. E allora tu il cellulare glielo cerchi e se e’ il caso glielo cloni pure per ottenere le informazioni che ti servono a mandarli affar….ulo senza alcun rimorso.

    Atom credimi, quel che tu chiami miserrima abitudine, e’ semplicemente un darwiniano istinto di sopravvivenza.

  5. 5
    ele -

    se posso permettermi, tu lo hai iniziato a frequentare che era già impegnato, cosa ti aspettavi?
    Cambia aria e trovatene uno libero.

  6. 6
    Aton -

    @glosstar
    Anche piantare un coltello nella pancia del prossimo è darwinismo. Ma sommamente inelegante. E poi craccare pin e pw è più facile a dirsi che a farsi. Di solito si tratta di nabbi che lasciano il cell acceso e vulnerabile.

  7. 7
    glosstar -

    @aton.

    I bugiardi nascondono fatti e verità per proprio personale vantaggio, quindi rubano la fiducia che viene loro accordata e che evidentemente non meritano di avere.

    Scoprire il loro dissimulare — con tutti i mezzi possibili –può anche essere inelegante, ma nella migliore delle ipotesi ti serve a sapere con chi hai a che fare, nella peggiore, anche a salvarti la vita.

    Sono babbi, non perche’ lasciano in giro un telefono senza pw, ma perché vivere con onesta i propri sentimenti e’ la cosa più semplice che possa accadere agli esseri umani, e loro hanno deciso di non farlo complicando la vita a se stessi e coloro che ne fanno parte.

  8. 8
    Aton -

    @glosstar
    Converrai però che lasciare sul tavolo un cellulare non protetto è l’autostrada per l’inferno. I puri esistono solo in Vaticano e a Palazzo Chigi, gli altri qualche scheletro nell’armadio facilmente ce l’hanno.

  9. 9
    klam -

    Senza arrivare a spiare il cellulare dell’altro (è così lineare la cosa… non mi permetterei mai di spiare il cellulare a qualcuno), già i mesi di sospetti confermati anche dagli interventi di lei e i sospetti nutriti dall’interno erano sufficienti per troncare il tutto.

    Poi è più facile a dirsi che a farsi, è vero… però è un punto di vista esterno a questa situazione

  10. 10
    mare blu -

    bugiardo o no, lascialo perdere: già la vita, è complicata poi anche tu, te le vai a cercare! Taglia, finchè sei in tempo, taglia.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili