Salta i links e vai al contenuto

Sto veramente diventando pazza??

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti, volevo sapere se veramente sto diventando pazza, allora mi ritrovo in una situazione da cui non so se veramente voglia uscire. allora sono giovane, 21 anni e mi ritrovo in questa situazione;
ho frequentato l’uni prima una facoltà, poi l’ho lasciata e mi sono iscritta ad un’altra, senza buon esito, nessun esame dato e nessuna amica sincera, e avevo anche la casa in affitto, lasciata e poi cancellata da face dalle coinquiline stronze. Ora mi ritrovo in un paese dove non ho amici e dove non c’è possibilità di uscire, quindi sono quasi sempre chiusa in casa. inoltre ho una specie di amica, con la quale ci vediamo ogni tanto perché a lei piace stare con un gruppo di persone ai quali non piace stare in mezzo alla gente che si diverte, quindi un po’ sfigati e alcuni pesanti e lei sta diventando tale, non faccio sesso, non voglio incontrare ragazzi per non essere giudicata per la mia situazione sociale attuale. quindi esco raramente, non ho amici e di certo non voglio aggregarmi a questi soggetti, non guido per paura, non studio, non lavoro perché sono un’incapace e quasi tutti mi odiano e nessuno cerca di aiutarmi, quindi sono un essere inutile su questa faccia della terra, e me ne rendo conto perché troppo ipersensibile.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    pepe -

    Ciao, mi sembra che il tuo sia uno sfogo!
    Se non è così ti stai buttando giù, coraggio, non è vero che non sai fare niente, non è vero che tutti ti odiano, sono solo pensieri nella tua mente.
    Sicuramente è un periodo difficile, magari il fatto che hai cambiato facoltà ti fa sentire insicura e vivere in un posto che non conosci non aiuta. Troppi cambiamenti tutti insieme ti hanno creato un bel po’ di paure!
    Parli di amici con cui non hai legato, dici che non esci, ma la tua famiglia dov’è? hai fratelli sorelle? parla con i tuoi di come ti senti, loro dovrebbero starti vicino, almeno un po’ di conforto dalle persone che sicuramente ti vogliono bene , mi sembra che tu ne abbia tanto bisogno proprio in questo momento.
    Che facoltà hai scelto? senti hai pensato di trovare qualche lavoretto tipo aiuto compiti? qualche soldo per dedicarti a un eventuale hobby, magari poi da cosa potrebbe nascere cosa, entrare in un ambiente dove conosci qualcuno di più stimolante per te.
    Coraggio, sei giovane dai che ce la farai!
    Lo so che non è facile, ma cerca di non buttarti troppo giù ok?
    un abbraccio

  2. 2
    s3t1 -

    Ciao, io in questo periodo sto vivendo una situazione che per certi versi è molto simile alla tua. Sono uno studente universitario e sono 6 anni che corro dietro alla laura a causa di un esame parecchio complesso reso tale dai docenti. Sono stato insieme ad una ragazza per quasi 6 anni e adesso è finita. Ieri sera non avendo nulla da fare e non essendoci niente in TV decido di uscire e di fare due passi, magari per incontrare qualcuno e scambiare due chiacchiere. Faccio una doccia esco e percorro il corso in su e in giù ma nulla; risalgo verso casa e avevo come la sensazione di essere osservato dalla gente, già, osservato per la mia solitudine e come se dicessere . Mi è letteralmente passata la voglia di star fuori e sperare invano che son tornato a casa, ho messo il pigiama e sono rimasto per 2 ore a fissare la lampada accesa sul tetto. Stavo veramente male dentro ma alla fine ho pensato che non era il caso di continuare e che era meglio dormire, spensi la luce e mi risvagliai questa mattina. In questo periodo mi sento anch’io una nullità, non so che fare, passo intere giornate in compagni della noia più mortale ma ho un segreto che voglio confidardi: abbi la speranza di rinascere e vedrai che tutto andrà per il verso giusto.

  3. 3
    Davide -

    Ciao, sono un filino più grande di te (24 anni) e ho vissuto anch’io questi momenti altalenanti nella mia vita. Questo succede quando si è alla ricerca di una strada e si inbocca un sentiero che non è quello giusto. Evidentemente hai conosciuto persone ed amici totalmente diversi da te, con cui non hai nulla da condividere. Succede spesso anche a me sai; Per quanto riguarda gli studi, probabilmente non è la facoltà o non sono gli studi per te; Quando le cose non vanno secondo le nostre aspettative si evidenziano soltanto i lati negativi e deboli: “non sono buono a far nulla, sono inutile sulla terra”, tutti pensieri che ci autodistruggono e non hanno alcun motivo di esistere in noi. Molte volte non sono gli altri a distruggerci, ma siamo noi stessi che siamo troppo auto-bacchettoni. Io invece credo che tu sia una ragazza pur non conoscendoti, (con la voglia a questo punto di conoscerti perchè mi hai incuriosito), con tante potenzialità che devi tirare fuori perchè sono dentro di te, e forse l’unico aiuto che ti serve sono degli strumenti o stimoli che ti aiutino da sola a tirare fuori queste potenzialità e questi talenti che hai. Come puoi farti amare dagli altri se sei tu la prima ad “odiarti”?? 🙂 Evidentemente se le cose stanno cosi non sono le persone giuste, quelle giuste ti valorizzano, ti vogliono bene, fanno di tutto per te; E credimi che ci sono 🙂 Ti lascio il mio indirizzo e-mail se hai voglia di scrivermi, di sfogarti, o di conoscere persone nuove: blog.dadelandia@gmail.com scrivimi quando vuoi e se vuoi, mi farà davvero piacere! Un abbraccio, Davide

  4. 4
    Empatica -

    Io mi sento un po’ come te… ho molti problemi con me stessa e non mi avvicino alla gente perchè ho paura di ferirmi, il che mi fa sentire stupida perchè non fare niente è peggio che provare e rimanere scottati…
    Sembrerei avere una vita apparentemente normale, ma alla fine non è così perchè a fatti concreti la mia vita è monotona, solitaria e piuttosto triste.
    Mi sento tranquilla, non cerco niente, ma nel profondo sono agitata perchè so che questa non è la vera me. Che sotto sotto c’è ancora la bambina piena di speranze e voglia di fare, e non quella persona insoddisfatta e rassegnata alla vita che sono diventata ora.
    Ho dei blocchi mentali che non riesco a levarmi, e che non mi leverò mai da sola. Ad esempio nemmeno io riesco a guidare, mi assalta l’ansia quando lo devo fare, penso a chi mi guarda e non riesco.
    Non so se valga la pena aspettare di svegliarsi e dire “ok, adesso sono pronta a farmi aiutare” o se devo andare a sbattere nei muri finchè non riesco a sfondarne uno, metaforicamente parlando.
    Le persone intorno generalmente non la comprendono questa situazione, perchè “sei giovane, è una fase, poi capirai”… e, col cavolo, uno ogni tanto ha anche bisogno di un segnale. Ha bisogno di aiuto.
    Forse dovresti solo trovare il coraggio di andare da qualcuno, a farti aiutare, a liberare la mente.
    Io vorrei riuscirci ma non so da che punto partire. Insomma, l’hai detto tu stessa, non sai se vuoi uscirne da questa situazione. E sai perchè? Perchè seppur disperata, è comoda.
    Ma bisogna sempre tenere a mente che ciò che è comodo non è sempre il percorso migliore. Realizzarsi in ciò che ti piace, è la cosa giusta.
    Prova con calma a capire quali sono i tuoi interessi, non devi farlo da sola. E proverò anch’io magari :/
    Un grosso in bocca al lupo!

  5. 5
    crema -

    grazie a tutti per i commenti lasciati,mi avedete dato delle parole di conforto e vi ringrazio,ma purtroppo il tutto non è tanto semplice,per quanto riguarda pepe la mi situazione familiare e il mio percorso di vita è stato un pò particolare e preferirei non parlarne su questo blog,invece per davide,credo che ti scriveròò,invece volevo chiedere l’email ad empatica se sempre nn ti dispiaccia.grazie

  6. 6
    forseti -

    Ciao Crema,
    no non sei pazza e non sei nemmeno inutile, semplicemente stai passando una fase incerta della tua vita, magari anche una piccola forma depressiva. L’apatia, la paura di guidare e il sentirti perseguitata dai giudizi degli altri mi fanno pensare a questo.
    Comunque solitamente tutto cio accade in seguito ad esperienze molto negative vissute nel passato.
    Come dice Empatica la situazione da un certo punto di vista può sembrare comoda, ma ti assicuro che quando un giorno starai meglio ti pentirai di tutti i giorni che stai sprecando a causa dell’infelicità!
    Quindi reagisci ce la puoi fare anche tu!Se ci tieni ti posso dire come ce l’ho fatta io però se vuoi, e se puoi, mi piacerebbe sapere un po’ di più della tua situazione, nel senso: non si arriva a certi disagi così dal nulla..Per cui se magari ci dici qualcosa di più possiamo aiutarti!

  7. 7
    Cassandra -

    Crema ci sei ancora? Credo siamo coetanee; ho vissuto degli stati d’animo simili ai tuoi.
    Spero controllerai di nuovo questa pagina perchè vorrei davvero contattarti…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili