Salta i links e vai al contenuto

Quanto conta la statura per realizzarsi in amore e nella vita?

Lettere scritte dall'autore  Sfigato
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 9 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

45 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 11
    Empatica -

    Ti potrei capire se mi dicessi 1.60, 1.65, la maggior parte delle ragazze hanno quell’altezza… ma 1.75…?
    Ne conosco tantissimi di ragazzi che sono sotto il metro e 80, e di problemi non ne hanno mai avuti 🙂

  2. 12
    De André......conoscerlo per parlarne -

    Come no….se ti va di mescolare le poesie in musica di De André con le catene di note di Salvi quando canta “C’é da spostare una macchina” nello stesso pentolone “canzoni” non devi chiedere il permesso a nessuno. Non certo a me. Se mai ad una capacità di distinguere le pietre preziose dai vetrini che non é di tutti. Umiltà, per me, non é una virtù ma una caratteristica che non mi appartiene e che non vorrei mai possedere. Dal tenore della tua risposta, bé, direi che non appartiene neppure a te. Comunque, visto che hau un master in De André comincia ad utilizzare i titoli corretti. Basta che tu faccia come hai fatto stanotte: fai click si Google e ti si apre davanti un mondo magnifico di informazioni corrette. Da UN GIUDICE a un nano ahahah….l’espertone. Per l’autore della lettera: continuo a non capire che c’é di strano in 1.75……

  3. 13
    De Andrè......conoscerlo per parlarne -

    Ps:
    Da ottuso a incapace di cogliere i contenuti alias Due Calzini :
    Io parlo a vanvera?
    Può essere……e tu?
    Tu che porti come esempio di persona realizzata nonostante la bassa statura un personaggio che ha vissuto nel rancore e nella rabbia ed ha utilizzato il proprio ruolo per vendicarsi (anzi…..forse è arrivato ad essere giudice proprio per potersi vendicare)?
    Che bell’esempio.
    Mettersi in posizione di poter sfogare sugli altri le proprie frustrazioni lo chiami “realizzarsi nella vita”?
    Hai portato proprio un bell’esempio!
    Complimenti vivissimi.
    Semmai studia un pò di più De Andrè prima di pensare di poter dare lezioni…..

  4. 14
    duecalzini -

    stanotte ho fatto altro…forse era meglio che facevi altro anche tu.
    Mi è sfuggito un nano perchè era quello il concetto che avevo in mente…ma figurati se devo giustificarmi con te. Vedi che parli a vanvera?

    Ho indicato quella canzone al tipo che ha scritto la lettera per fargli capire che al di là della sua altezza se vuole riuscire nella vita può riuscire e diventare chi vuole…come il giudice è diventato chi voleva diventare. Nonostante la sua statura. Perchè il giugice è diventato chi voleva diventare, era quello l’aspetto che volevo sottolineare.
    Non c’entrano le frustrazioni e l’odio accumulate dal NANO giudice…anche perchè qui si parla di uno che è alto 1.75, non un nano.
    Un po’ come chi, tra quelli che hanno commentato, ha parlato di napoleone.
    Presuntuoso. Vedi che parli a vanvera?

    Io un film di checco zalone lo chiamo film.
    Se guardo un film di kubrick lo chiamo film uguale.
    Come se mi piace una canzone di de andrè la chiamo canzone. Come chiamo canzone quella sempre scritta da checco zalone.
    Non si può? critico dell’arte dei miei zebedei?
    Lo vedi che parli a vanvera?

    Impara ad essere un po’ umile e a non dare lezioni agli altri.

    Cerca tu su google cosa significa essere colti…semmai posso essere inviperito da chi mi dice di studiare de andrè e rispondo causticamente. Ma l’umiltà o non umiltà non si vede proprio che motivo hanno di entrare nel merito della mia risposta.
    Lo vedi che parli a vanvera?

    Studia cosa significa essere umili. E poi prenditi il vocabolario e cerca cosa significa rispondere in maniera stizzita come ho fatto io.
    E poi, già che ti trovi, cerca anche il significato delle parole “polemico” e “preuntuoso”, che si rideriscono a te.

    Salvi di una macchina là e una qua vicino a te è giacomo leopardi.

    Tu parli a vanvera e dispensi cultura che non hai.E non discuto con chi parla a vanvera. p.s. ESCI DI CASA, VAI AL BAR, PRENDITI UNA COSA E PAGATELA PURE.

  5. 15
    De André.......conoscerlo per parlarne -

    Sfigato (perché sfigato poi……) quando la gente é imbecille ha bisogno di parametri. Altrimenti il loro piccolo cervello si perderebbe nella nebbia. L’altezza, il peso, la bellezza, la bruttezza. Sai cosa dovrebbe metterti veramente in imbarazzo? L’idiozia di chi ti misura con il metro per potersi fare un’ opinione su di te come persona. Fermo restando che 1.75 non puo’ umanamente imbarazzarti. E lo stesso varrebbe se fossi alto 1.65 o 1.55 etc. Ognuno di noi ha caratteristiche che per gli imbecilli sono difetti. Due Calzini, l’ho già scritto ma lo ripeto a chiare lettere: so cos’é l’umiltà. È un qualcosa che non mi appartiene e che non considero una virtù. Piuttosto……tu che urli a pieni polmoni UMILTA’ come se fosse ‘sta gran cosa perché non diventi veramente umile, porgi l’altra guancia con il capo chino e lo sguardo volto a terra? No é? Comodo riempirsi la bocca di parole che hanno un bel suono. Cultura? Chi ha mai asserito di essere una persona colta? Io no di certo. Parlo di cio’ che so e non straparlo confondendo titoli e concetti. Non é cultura, é L-I-N-E-A-R-I-T-A’ di pensiero. Noto, comunque, che Mister umiltà si da botta e risposta, approda a sentenze di “parli a vanvera” e se ne compiace……bene bene. Mentre vado al bar in solitudine tu datti una pacca sulla spalla, stringiti la mano destra con la sinistra e fatti tanti tanti complimenti. E prendi un po’ di bicarbonato. Contro i postumi dell’inviperimento.

  6. 16
    duecalzini -

    Sua maestà il critico d’arte avrei una ultima cosa da suggerirLe, a lei che ha scritto qui sopra per correggere le mie confusioni….sa com’è: quando sento dirmi cose del genere, io che ci son cresciuto con le Sue canzoni, un po’ mi inviperisco. Mi scusi eh

    Il nano o giudice che dir si voglia ha subito una vita di derisioni e per questo si è prefisso di studiare e diventare qualcuno per farla pagare a chi lo derideva.
    Egli ha ottenuto quello che voleva e si è realizzato, prima di “genuflettersi nell’ora dell’addio…non conoscendo affatto la statura di dio.” Forse lei, persona lineare, non sa andare al di là delle parole e traslarsi nel vissuto del giudice. Lei vive di linearità.
    Il giudice si è realizzato nonostante la sua statura. LINEARITA’ ecco.
    Ma forse non l’ha letta la domanda del post e quindi non le interessa la risposta. Le interessava solo fare il professore qui…il profssore che poi non è colto huhuuhhuh

    Mi ricorda qualcuno…poveraccio che non sei altro.

    Infatti mi è passata la arrabbiatura e torno a sorridere leggendoti e confutando quanto sei inconsistente.TU.Mi scusi, torno a darLe del lei.

    Non ha voglia di prendersi il vocabolario e quindi le spiego che l’umiltà non è una caratteristica. Non è come essere di destra o di sinistra, religiosi o non credenti. E’ un modo di essere, una virtù..un modo intelligente di porsi.
    Evidentemente non le interessa, poco intelligente.

    Le spiego, già che mi trovo, che non sa nulla di de andrè se poi se ne fotte dell’umiltà e viene qui a predicare agli altri di studiare de andrè. Lo Studi prima lei se vuole essere lineare giusto un po’.

    Non è d’accordo nel ritenere un film di checco zalone un film? O una canzone di salvi una canzone? E’ lei, sommo professore, che fa tutto un calderone.

    Le ho spiegato tutto. Anche il perchè del riferimento al nano.
    E sei sempre più imbarazzante TU secondo me…ma vabbè!
    Forse è lei che dovrebbe chinare il capo e darsi una mano nell’altra.

    Addio sommo professore. Aspetterò che Lei mi corregga in altri post.
    Ps. Ora vada nel bagno, apra il rubinetto dell’acqua fredda e si sciacqui un po’ la faccia.

  7. 17
    Che abbaglio -

    @ Duecalzini:
    Duecalzini; come al solito non hai capito niente. Non sono io ad avere scritto questi post.
    Mi fai sinceramente pena; sei in preda a un evidente delirio persecutorio.
    Adesso, se tu fossi un po’ più umile, mi chiederesti scusa per questo incredibile errore.
    Complimenti per l’acume; novello Sherlock Holmes.

  8. 18
    De Andrè.......conoscerlo per parlarne -

    Bè, se l’umiltà è un modo intelligente di porsi e Lei non è affatto umile come, invece, ritiene (e già questa presunzione annulla l’umiltà), bè, direi che Lei è ……
    E dato che l’umiltà è una CARATTERISTICA che non mi appartiene non ho alcuna difficoltà a dire che anch’io sono ……(anche perchè penso che Lei abbia scritto una sonora stupidata in merito all’umiltà quindi mi do del (anzi della: si ostina a parlarmi come se fossi un uomo ma sono una donna)……solo per darle il contentino dell’ultima parola che cerca con tanta enfasi.
    Ossia: Siamo due……
    Ed in virtù di ciò concludo con la frase che, generalmente, si dice agli ……..LEI HA RAGIONE!!!!!

  9. 19
    Duecalzini -

    ahahahah urca però eri in linea…vedi che non mi son sbagliato di tanto? e poi non ho fatto nomi, così mi sa che hai un po’ la coda di paglia…scusa comunque se ti ho preso per un altra persona ….. quella dei puntini sospensivi per intenderci. Divertente questo fatto.
    Ti faccio pena?Uau che onore…a me i tuoi modi invece fanno ridere. Scusa zio comunque. Anche se senza far nomi, ma solo nel pensiero, hai capito che c’entravi qualcosa ed eri sintonizzato! coda di paglia!

    brava che sei una donna, brava che mi lasci l’ultima parola, brava che mi dai ragione dato che sono un fesso, brava che sei venuta su questa pagina solo per correggermi (e ogni tanto per fuorviare hai riscritto al tizio sfigatoe via dicendo…) e nulla hai più specificato sul riferimento al nano, che io trovo calzante, sul calderone, sulla linearità,una macchina lì e una lì..insomma hai detto un sacco di cose ma nella sostanza potevi fare tranquillamente a meno di correggermi. Perchè stai cercando solo scuse e ti stai attaccando ogni volta a sciocchezze. Nella sostanza non hai potuto ribattere nei contenuti. Nella sostanza non ho ragione perchè me la dai tu…ho ragione perchè non hai saputo rispondere su nulla. CONTENUTI.

    Brava che hai letto nelle mie parole che io mi sia posto in modo umile con te…invece non ci sta scritto. Da nessuna parte.
    Non sai più dove aggrapparti.
    Sei venuta/o qui solo attaccare una lite con me e ti sei firmata “conoscere de andrè prima di parlarne” per offendermi…ed io ti ho scritto di essere più umile nel consigliare agli altri di studiare.
    L’umiltà è partita da lì…ma a te non interessa nè la partenza nè l’arrivo, nè tanto meno la domanda del post e il riferimento al nano. A te interessava solo stuzzicarmi.

    e i messaggi qui sopra parlano chiaro.

    E io faccio pena! Siete dei gran simpaticoni non c’è che dire!
    fare pena a gente come voi per me è un vanto. Non è un sentimento che provo la pena io…la pena, il dire “mi fai pena”, la lascio a voi. Io posso dire: mi fai rabbia, mi infastidisci, mi imbarazzi al massimo….e sono orgoglioso di fare pena a te e a quelli/e come te.

    Vedi? Ti ho scritto l’ultima parola così hai avuto la dimostrazione che mi prendo il contentino e tu sei forte e intelligente.
    Hai vinto, sei contenta? Dai un bacio al tuo principe azzurro.

    gnegnegne
    P.S. Che gente che siete?!

  10. 20
    Che abbaglio -

    @ Duecalzini:
    E tu come fai a sapere chi sono io ? 🙂 Se a questo mondo c’è ancora una logica la coda di paglia ce l’hai proprio tu.
    Accetto le tue scuse ma resto del parere che il tuo rancore nei miei confronti sia del tutto ingiustificato. Non mi ricordo di averti fatto niente di male; se in qualche caso ci sono stati degli screzi li ha provocati tu col tuo modo di fare rabbioso ed aggressivo.
    Buon fine settimana , Giudice Lively :-))

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili