Salta i links e vai al contenuto

Sono troppo timida..

Ho un problema che mi sta rovinando la vita… son sempre stata una bambina timida, ma questo non mi ha mai impedito di instaurare relazioni con le persone.. anche se gli inizi crescendo erano sempre un disastro (parlando dei rapporti con i ragazzi) sempre molto vergognosa, per aprirmi ci voleva un secolo.. ma da adolescenti ci può stare… ora sono peggiorata… la mia timidezza mi impedisce addirittura di rincorrere i miei sogni, mi blocca e tutto si concentra sullo stomaco!! Dove sento una pressione così forte (come una pietra dentro) che non mi fa prendere l’iniziativa, io in pratica vorrei per dire, lavorare in un bar… ma non lo faccio perché ho paura, non mi ci vedo li dietro il bancone a sorridere a tutti a chiedere chi vuole il caffè!! Ho un blocco psicologico totale!
Peggiora di giorno in giorno, perché realizzo che sono un fallimento e mi butto giu’… chiudendomi a riccio!!
Il mio ragazzo all’inizio pensava che fosse solo timidezza, ma ora si sta rendendo conto, che è qualcosa di diverso… mi aiuta in tutti i modi rassicurandomi. Non lo so’ che cosa ho!
Per voi uno psicologo potrà aiutarmi? E poi vorrei sapere se qualcuno di voi ha o ha avuto questo problema ed è riuscito a controllare almeno in parte gli stati emozionali di ansia e angoscia che si presentano prima di affrontare anche una lumaca che mi attraversa la strada =) grazie

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    Nathan -

    La timidezza fondamentalmente è una paura radicata in profondità di non essere all’altezza di una situazione. Il punto principale è una falsata visione del nostro posto del mondo, nel senso che pensiamo che gli altri siano migliori e non abbiano questo problema. In realtà ci sono molte persone che sono timide ma lavorando su se stessi è possibile cominciare a prendere fiducia. Come primo approccio pensa di essere un’altra persona quando devi fare qualcosa che ti imbarazza, una persona sicura di sé. Sicuramente uno psicologo ti può aiutare..

    Auguri

  2. 2
    -

    Quanto ti capisco! Anche io sono timidissima, pensa che non riesco nemmeno a guardare le persone negli occhi,divento rossa, comincio a sudare e distolgo lo sguardo… L’unico consiglio che ho da darti è di buttarti, senza pensare troppo alle conseguenze… Lo so che è difficile e che adesso ti senti in una specie di limbo, a metà tra le tue paure e ciò che vorresti fare, ma se non fai la prima mossa, non cambierà mai niente… Purtroppo è così, non verrà mai nessuno ad aiutarci.. Perciò,non focalizzarti troppo sulle tue paure, pensa solo al presente (al qui ed ora) e quel che sarà sarà, col tempo e l’esperienza ti verrà spontaneo parlare con i clienti e sorridere un po’ di più!Nessuno si aspetta che tu li intrattenga, il tuo compito è solo quello di servirli! Ti parlo da timida, so come ci si sente, ma sto cercando di non farmi ostacolare troppo dalla timidezza, almeno in campo lavorativo.. Pensa che fra qualche mese partirò per la Cina, tutta sola e ci resterò per un anno! Muoio di paura al solo pensiero, ma so che una volta che sarò lì tutto andrà bene! Io ho più problemi in campo “affettivo”… Diciamo che, se nel mondo lavorativo sento l’obbligo di spronarmi a fare di più, nella vita di tutti i giorni mi lascio andare ed evito di socializzare perché ho troppa paura del giudizio degli altri, perciò sono sempre sola 🙁 Dovrei proprio seguire il mio consiglio….

  3. 3
    campano -

    La mia timidezza / insicurezza portano spesso gli ‘amici’ ad approfittarne, e questo mi deprime un sacco. Poi ho sempre paura di risultare noioso xchè sono di poche parole e sono spesso a disagio

  4. 4
    Gabriele -

    Ciao ho letto il tuo commento.

    Una ragazza timida mi ha sempre fatto molta tenerezza, e non capisco perchè tu debba farti un problema per quanto riguarda ciò che sei.

    Vedi…probabilmente siamo abituati a modelli perfetti, che non presentano nessun problema. Nulla di più falso.

    Vuoi lavorare in un bar? Bene.
    Io ti voglio far riflettere: pensa a quante ragazze ci sono che non possono farlo, perchè costrette, non tanto a preoccuparsi della loro timidezza, ma perchè sono malate.

    A mio parere pensare ai più sfortunati e ai più deboli, può essere un valido trampolino di lancio.

    Ho visto su youtube un uomo senza arti, fare il surf…

    Siamo i primi nemici di noi stessi a volte; prova a diventare tua amica e a guardare anche i lati positivi.

    Capito?

    Ciao.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili