Salta i links e vai al contenuto

Sono proprio stanca di vivere, ma devo essere forte…

Bella la vita! Ho sempre pensato che la vita sia un bene prezioso, anche quando si fa difficile. Ma ultimamente sto pensando che forse ho un po’ esagerato nel volere ogni volta che mi sono trovata in difficoltà, cercare sempre il lato positivo, una morale, una giustificazione o semplicemente perché è più semplice. Ora mi sento stanca. A volte quando la mattina apro gli occhi con grande sconforto mi chiedo ancora per quanto tempo dovrò vivere per quanto tempo ancora dovrò “faticare”. Sono proprio stanca di vivere. Ma subito dopo penso ai miei figli, loro non hanno colpa, loro sono la mia “ragione” di vivere. Quando osservo il più grande che sta diventando un adolescente vedo che sta venendo fuori una persona con i suoi desideri con i suoi pensieri, quando vedo che segue quello che dico, quando cerca e trova il mio affetto, questo mi impone di continuare a vivere. Quando guardo negli occhi del più piccolo vedo un mondo meraviglioso che sta nascendo, nonostante i problemi gravi che ha, è un bambino meraviglioso, quando mi complimento di lui e lui guardandomi mi risponde: “ma anche se non so camminare pensi che io sono bello?” Ecco i motivi che mi “impongono” di non arrendermi, e di continuare a pensare che la vita sia meravigliosa…. nonostante i problemi economici nonostante le umiliazioni subite dai miei stessi familiari, nonostante le battaglie che ho fatto per mio figlio e quelle che ancora mi aspettano, devo essere forte…. Anche se certe volte mi è proprio difficile.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Raffaella -

    Non demordere, anche se comprendo bene che non ce la fai più! I tuoi figli ti amano e hanno bisogno di te! Sento che sei forte e coraggiosa, e ti ammiro! Anch’io mi sento persa in questo periodo e sento le tue stesse cose… anch’io penso a mio figlio che è piccolo e mi dico che devo essere forte, ma a volte è proprio dura!
    Cristo che muore per noi e poi risorge per noi, ci dia nuova forza e coraggio per affrontare la Vita!

  2. 2
    gelsomina -

    grazie per il conforto…pensa che sono appena tornata dall’ospedale dove mio figlio ha subito un’intervento..stavo leggendo la posta e trovo il tuo messaggio..grazie ancora e buona Pasqua a te e al tuo bambino e soprattutto ti auguro di superare le tue difficoltà qualunque esse siano…ricorda che i bambini vivono e sono felici attraverso noi, un bacio

  3. 3
    Raffaella -

    Cara Gelsomina, Buona Pasqua!
    Ho appena letto che tuo figlio è stato operato, come sta ora? Ti auguro tante cose belle e tanta Gioia, specialmente per tuo figlio!
    Grazie per le tue parole di incoraggiamento, spero di riuscirci…
    Oggi è proprio un giorno NO! Un caro saluto a te.

  4. 4
    gelsomina -

    Buona Pasqua anche a te Raffaella,
    mio figlio sta bene, l’intervento di per sè è stato semplice è quello che viene adesso che è impegnativo…ma dovrà passare..anche in questa occasione mio figlio nonstante le circostanze mi dà tanta forza.Proprio non mi aspettavo di veder mio figlio in un letto di ospedale..e ..circondato da bambini che giocavano con lui o che guardavano un cartone insieme.Come posso non pensare che in tutto questo ci sia qualcuno lassù che protegge il mio bambino..
    Non sò se questo possa dare conforto anche a te in qualche modo, le giornate No sono dure a passare ma passano..forza non ti arrendere

  5. 5
    Catia -

    Cara Gelsomina, questo piccolo commento, arriva ormai in ritardo di molti mesi rispetto alla tua lettera……..
    Oggi dopo il lavoro, sono tornata a casa, e non avendo ricevuto nuove mail,sono rimasta qualche minuto assorta davanti alla pagina di Google…Poi sentondomi molto simile allo stato d’animo da te descritto, ho digitato la frase, che più di tutte mi veniva da dentro…..Sono stanca….In quel momento è apparsa la tua lettera. L’ho letta con emozione e attenzione e mi ha commossa…..Dentro questo “non teovare una motivazione” una specie di vuoto che mi fa anche paura toccare, si è mosso qualcosa…… un entusiasmo, una speranza….
    Dalla lettera si comprende che devi aver sofferto molto!!!1 Allora io ti dico……Non arrenderti MAI!!!!!! Vai avanti sempre!!! Continua a portare fuori di te, anche nella società che spesso è così difficile i valori che hai dentro. Non permettere mai a nessuno di sporcarli con il fango!!!!! Di ai tuoi figli che sono bellissimi!!!!!!! Diglielo!!!!Apprezzali!!!! Sarà il tuo amore incondizionato ad aiutarli a crescere nell’autostima e nella accettazione di sè stessi. Fai sentire loro che sono belli, esattamente così come sono!!!!!
    Comprendo molto bene, la richiesta del tuo bambino più piccolo!!!!!!
    Insegnagli ti prego, che le gambe sono utili, ma non sono tutto!!!1
    Per fare davvero strada nella vita, occorre la forza interiore, che cresce quando ci confrontiamo con le vita. Superando le difficoltà, incontriamo il coraggio che ci fa crescere, e ci rende più forti.Forti da dentro. Un grande abbraccio, con stima e gratitudine.
    Catia.

  6. 6
    riccardo -

    Cara,

    sei una persona speciale. Denoti una sensibilità fuori dal comune e una forza che tu non devi sottovalutare, perchè per le persone speciali come te affrontare la vita risulta talvolta molto difficile. Se non ci si guarda dentro e non ci si pone delle domande si e’ davvero “indegni di vivere”, perche’ si sbarca il lunario inconsapevoli di dove stiamo andando e facendoci trascinare dalla corrente. Ora ti sembra tutto privo di senso; pero’ ,nella tuo sfogo, ammetti che una “ragione” esiste, e quella ragione sono i tuoi figli,che hanno bisogno di te e dei quali tu stessa hai bisogno, perche’ rappresentano il tuo successo in quanto donna e la tua affermazione in quanto essere umano. Emerge inoltre una lacuna che a te appare incolmabile e che tu ritieni una ragione superiore, che conferisce un senso ad una vita, a tuo giudizio altrimenti faticosa e quasi non degna di essere vissuta. Forse finora ti sei sacrificata troppo, forse non ti sei voluta abbastanza bene. Hai ancora molto tempo per trovare quello che ti manca; intanto comincia a ritagliarti nell’arco della giornata dei piccoli spazi, da didicare a te stessa, alla cura della tua persona, del tuo aspetto esteriore e delle esigenze della tua anima. Se vuoi puoi ricorrere all’aiuto di uno specialista qualificato, che con il ricorso alla pscoterapia e a blandi farmaci antidepressivi ti potra’ aiutare quello che a me pare solo un momento si sbandamento che puo’ capitare a tutti. Vedrai che , passo dopo passo, riacquisterai la giusta percezione della realta’, che non e’ poi cosi’ brutta come la tua condizione di debolezza, anche fisica probabilmente, ti fa al momento apparire. Con affetto. RICCARDO. PS. Fammi sapere come va.

  7. 7
    gelsomina -

    Sono commossa dalle vostre risposte…vi ringrazio per il conforto che le vostre parole mi hanno dato. E’ vero quello che dici Riccardo,sul fatto di essermi sacrificata troppo, ci è voluto un pò per comprenderlo, ma alla fine ho capito che adesso posso, anzi “devo” prendermi cura anche di me stessa. Tutto quello che ho seminato ora sembra stia dando i primi “meravigliosi” frutti.
    Ora, ad esempio, sono sola a casa mentre i miei figli sono a un campo scuola, il grande fa l’animatore e il piccolo se la cava egregiamente
    nonostante abbia difficoltà motorie, con il suo deambulatore se ne va per fatti suoi a fare amicizia a proporsi nelle varie attività, a prendere le difese di un bimbo più piccolo…..io guardo a questo con stupore e un’immensa meraviglia…ciò creduto in questo e ora che lo vedo realizzato provo una grande gioia mista a stupore, ieri ha addirittura partecipato a una gara con la sua bici…ce l’ha fatto da solo..è arrivato con la lingua di fuori dalla fatica ma che soddisfazione c’era nei suoi occhi…chi ha detto che i figli danno soddisfazione solo se sono forti belli e “sani”. Mio figlio nonostante i problemi che ha mi dà tanto ma sopratutto mi insegna cose che altrimenti non avrei potuto comprendere.

  8. 8
    riccardo -

    Ne sono felice. Il tuo ragazzo avra’ una vita felice, come una ragazza meravigliosa che conosco e che ha lo stesso “problema”. E’ bella, sposata ed ha mille amici, cosa che per esempio io, che sono biondo e cogli occhi azzurri, non ho. Ci sono cose e persone meravigliose intorno a te: e’ ora di scoprirle e di riprenderti la tua vita. Buona fortuna. Riccardo.

  9. 9
    Andrea -

    Quando si attraversano strettoie della vita ci si trova soli e pare che nessuno possa esserti di aiuto.
    Se tutti coloro che hanno scritto squi per sostenere Gelsomina sono arrivati qui è perche siamo tutti diventati di una fragilità pazzesca. Io stesso che a volte vorrei scappare lontano nonostante viva con una donna compagna di valore ed un figlio meraviglioso di sette anni, sento le spalle rotte dalla fatica quando leggo l’esperienza umana che sta vivendo Gelsomina. Deve essere devastante sentirsi dire dal proprio figlio “sono bello anche se non riesco a camminare?”, ho il cuore strozzato le lacrime agli occhi. Per questo mi dovrei vergognare di essere arrivato qui perchè non sono rassicurato dalla nostra attuale situazione economica e dalle troppe diversità di vedute che ho con la mia compagnia, dolce, premurosa ma è esattamente il mio negativo.
    Un abbraccio a Gelsomina e a tutti gli amici che ho trovato qui. Teniamoci in contatto.Un abbraccio forte forte a chi ne ha davvero un grande bisogno.

  10. 10
    roberta -

    Capisco alla perfezione il tuo stato d’animo Gelsomina perchè anche io tante volte mi sono ritrovata a pensare che sono stufa di una vita sempre in salita. Come te ho sempre cercato di vedere il bicchiere mezzo pieno anche quando magari era vuoto . Ho perdonato colpe gravissime e l’ho fatto rimanendo quasi in contemporanea orfana e con una bimba piccola da crescere.
    Lei è stata il mio sole anche quando fuori imperversava la tempesta ed è per lei e con lei che ho trovato la forza di rialzarmi ed andare avanti …. anche se ogni giorno è una lotta…. Ti auguro ogni bene, sei sicuramente una mamma speciale e ricordati ….. mai arrendersi ! Ti abbraccio

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili