Salta i links e vai al contenuto

Perché sono sempre da sola?

Dato che non posso parlare di questa cosa non nessuno, scrivo qui, sperando che qualcuno mi conforti, dato che ho visto delle risposte davvero molto belle su questo sito!

Sono una ragazza di 20 anni … dal carattere abbastanza timido, poco appariscente a seconda della gente con cui mi trovo. Ma se trovo la persona giusta davanti a me sono pronta a dare tutto, sono sempre pronta ad aiutare gli amici. Eppure non sembra che succeda mai il contrario!

Ho passato un’infanzia abbastanza solitaria, sempre con i miei genitori, che mi scarrozzavano ovunque andassero dato che non avevo i nonni.
Sono sempre stati molto protettivi, non mi facevano uscire e se invitavo qualche amica a casa mia madre stava sempre a controllarmi, se uscivo a prendere il gelato dietro l’angolo, mi pedinava, se volevo andare al luna park nel parco con una mia amica mi accompagnava anche lei. Cose di cui mi sono sempre vergognata!
Alle medie se le mie amiche mi chiedevano di andare a casa loro il pomeriggio, mia madre diceva di no dicendo che dovevo studiare e che erano troppo appiccicose. Io a casa mia non potevo quasi mai invitare nessuno perchè a mio padre dava fastidio avere gente intorno.

Insomma, il periodo in cui in genere uno inizia ad uscire con i coetanei, si passavano i pomeriggi estivi in compagnia, io li ho passati chiusi in casa da sola o in casa in campagna con i miei, in compagnia dei soli libri. Ho perso quegli anni e so che non li riavrò mai indietro, sopratutto perchè la capacità di socializzare che avrei sviluppato in quegli anni, mi manca adesso.

Attualmente ho solo il mio ragazzo, ma abita lontano e non ci vediamo spessissimo nelle vacanze, ma solo quando c’è l’università dato che viene a vivere qui. Lui ha avuto un’infanzia e adolescenza perfetta da quel punto di vista, amici con cui divertirsi e tutto … E gli amici li conserva ancora oggi.
Io pensavo di aver un gruppo di amici e invece … la mie due amiche non si parlano piu per colpa di un ragazzo, i ragazzi del gruppo non li sento da due settimane e nessuno si preoccupa di farsi sentire …
Che devo fare? Come si esce da questa situazione ?

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    Phil95 -

    Ho letto le tue lettere precedenti e mi è venuto un dubbio: nella seconda dici che tuo padre è contento se fai amicizie mentre in questa affermi che anche lui è simile a tua madre….una piccola circostanza che non coincide….

    Comunque il succo delle tue lettere precedenti è sempre quello….tua mamma dovrebbe capire che sei maggiorenne e che hai i tuoi spazi, giustamente….inoltre penso che a chiunque peserebbe un minimo sapere che la persona con cui è insieme ha avuto tutto….consiglio mio, siediti e parla della situazione con i tuoi cercando di essere incisiva e di sottolineare bene la questione….non potrai mica stare tutta la vita chiusa in casa o sotto il controllo dei tuoi, no?

  2. 2
    misterx87 -

    Non si esce da questa situazione dall’oggi al domani, ma se davvero vuoi uscirne secondo me è più facile di quanto non sembri, nel senso che ti sembrera’ difficile perche’, suppongo, ti sentirai molto pessimista al riguardo.
    La prima cosa da cambiare e’ proprio questa: non pensare negativo, perche’ questo si riflette su cio’ che fai e come lo fai, e anche su come ti approcci alla gente. Se invece sei un persona positiva, verso te stessa e verso il mondo, sara’ percepibile anche dagli altri, che vorranno avere attorno una persona che trasmette loro positivita’. Lungi da me credere che il mondo sia tutto rose e fiori, anzi e’ semmai letame e merda per la maggior parte, ma hai presente quel detto “sorridi e il mondo ti sorridera’?” ecco, una cosa del genere…
    Seconda cosa, più pratica se vogliamo, e’ che devi incontrare persone con cui condividi qualcosa, soprattutto qualcosa che ti faccia sentire ed essere positiva, una passione insomma. Magari iscriviti ad una squadra di qualche sport, oppure ad un corso di pittura o altro a secondo di tue attitudini e interessi.
    Per il resto non aspettare che l’amicizia ti cada dal cielo: incontra gente, interessati a scoprire poco a poco il loro mondo e lascia che, poco a poco, anche loro esplorino il tuo.

  3. 3
    Yumina92 -

    Mio padre è altalenante. E’ contento se esco con le amiche/amici ma non vuole assolutamente che porti qualcuno a casa perchè gli da fastidio avere gente intorno.

    Ho sempre pensato anche io di fare qualche corso su qualcosa che mi appassionasse … a me piace leggere, piacciono i manga, queste cose qui insomma …e dalle mie parti non c’è nulla di attinente quindi non so dove sbattere la testa !

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili