Salta i links e vai al contenuto

Sono io “sbagliata”?

  

Ciao a tutti… chiedo ancora i vostri consigli per uscire dalla crisi in cui sono entrata da quando il mio ex mi ha lasciato. Mi sono posta milioni di domande a cui non trovo risposte. La crisi mi ha buttato in buco nero.. Non so più chi sono, o meglio so benissimo chi sono ma mi chiedo se sono io sbagliata!! Mi sento così diversa dalle altre ragazze.. Quando cammino per la strada vedo solo tante belle bamboline tutte standardizzate e omologate perchè altrimenti non si è alla moda, tutte attente all’aspetto e non alla sostanza!! Non mi è mai importato niente di moda, di frequentare posti chic o robe del genere!! Non sogno la ricchezza e la gloria ma una vita serena con la persona che amo al mio fianco.. Laurearmi e aprire una bella libreria.. viaggiare e vedere il mondo!! Pensavo di aver trovato la persona giusta.. La mia anima gemella con cui fare tutte queste cose.. Anche lui, come me, è diverso dagli altri.. ci siamo trovati e innamorati subito… e questo mi abbandona per cosa?? Per gli amici? Per bere liberamente?? Ma lui non era così… non lo è mai stato.. perchè si è rincoglionito tutto d’un tratto?? È colpa mia? Sono io che sono sbagliata e che l’ho spinto via da me perchè sono rimasta me stessa??
E ora ho paura del mondo.. di non trovare più una persona che mi ami per quello che sono.. ho paura, tanta paura di restare sola.. Ho paura del mondo, delle persone, di restare ancora ferita… Ho una profonda sfiducia nelle persone ora, perchè la persona che ritenevo la migliore del mondo mi ha lasciato a me stessa!! Leggendo anche le vostre storie ho capito quanto il mondo e le persone possono essere crudeli delle volte!! Fino ad ora ho vissuto in una dimensione parallela felice con la mia famiglia vicino, il mio fidanzato vicino che mi teneva la mano e mi dava la forza.. e non mi ponevo il problema del mondo esterno perchè vivevo sicura nella mia dimensione,… e ora come faccio?? Vi prego aiutatemi a capire e a darmi un pò di forza…

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

21 commenti a

Sono io “sbagliata”?

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Monk -

    Io ho smesso di chiedermi come faccio. Faccio. E ti assicuro che in questo periodo mi sento sempre più solo, anche se ho recuperato molti contatti sociali ed amicizie (ed infatti sono appena tornato da un weekend passato fuori con due amici): importante per chi come me ha dovuto ripartire da zero.

    Mi sento sempre più solo per alcune cose che mi sono accadute in questo ultimo periodo (no, l’ex non c’entra niente, sta bene dove sta, non ci penso più da tempo ormai, anche se sono passati meno di 3 mesi, dopo 9 anni insieme), o forse perchè, come te, ho aperto gli occhi sulle persone che incontro, con cui parlo, che vedo per strada.

    Sì, è uno schifo. Ma bisogna fare. In qualche modo. Fregandosene, magari: almeno così faccio io. Ho un sorriso che ha viaggiato tanto negli anni, e per tutti: adesso si sta stancando sul viso, ma non mi importa. L’importante è che, pur nello schifo, possa sentirmi solo ma bene. E’ da qui che si riparte. Almeno per me.

    Riparti anche tu, da dove non importa. Ma riparti. Non è importante pensare ad altre future persone. Almeno, per me non lo è. Non dipendo da niente e da nessuno, e non voglio dipendere da nessuno. Basta, mi sono rotto. Adesso ci sono io, devo essere felice io. E la felicità non deve dipendere dall’avere al proprio fianco qualcuno! Tanto le favole non esistono. Ed i lieti fine nemmeno.

    Pensa a te. Questo è il consiglio che posso darti.

  2. 2
    Leilaluna -

    Mia cara,m ti garantisco che una persona fuori dalla norma e unica come te la troverai! E sarà per la vita, perchè ognuno di noi dentro è speciale, e non importa se ti vesti alla moda o no, o se frequenti dei locali particolari, potrai in quel caso solo trovare ragazzi a cui gli importa solamente dell’aspetto fisico e dei bicipidi bassi, non credere che le barbie di plastica che girano ora per la strada siano amate veramente da qualcuno che le apprezzi anche dentro.. la gente può essere bella fuori, ma dentro non sa di niente o è di una bruttezza unica, sei come sei, e non cambiare, ci sono tanti ragazzi che guardano più in la di qualunque bel sedere! 😉

  3. 3
    claudio -

    Cara emily
    magari incontrassi una ragazza come te, che non pensa solo a moda e fashion. Comunque la paura di rimanere sola è normale capita a tutti,
    cerca qualcosa che ti piace e concentrati su quello, fai qualcosa di bello e gli altri ti seguiranno, e poi vedreai che incontrarai la persona che fa per te.
    E non avere paura! Se non si rischia non si vince niente

    Baci
    cla

  4. 4
    AtomicGarden -

    Cara Emily come ti capisco…sono da anni nella tua stessa situazione e nonostante tutto io ho continuato a prendere batoste perchè non ho mai smesso di credere nell’amore…e sopratutto ho capito che non si cambia.Se tu sei cosi,hai degli ideali cosi nobili non cambierai mai,nemmeno a 70 anni.Quindi non farti pippe inutili,a volte l’amore rende cechi ma sappi solo che i segnali della vita bisognerebbe riconoscerli ad occhi chiusi.Se lui ti ha lasciata non è la persona adatta a te punto…a meno di eventi veramente gravi,nessuno lascerebbe mai una persnona di cui è innamorata,e diffida sempre dalle persona che ti dicono “anche io una volta ero come te ma poi…”..semplicemente perchè cambiare per integrarsi o per piacere agli altri è sinonimo di vera debolezza…non è debole chi piange o chi soffre,è debole chi si protegge con una corazza e si autoprotegge dal mondo esterno.Ciò non vuol dire che sei autorizzata a commettere gli stessi errori (come faccio io ma io sono un caso patologico) semplicemente devi solo stare un pò più attenta.Se ti va di parlarne scrivimi pure almeno avrò un’amica virtuale in più ahahah atomicgarden81@yahoo.it stammi bene.

  5. 5
    kekkoufo5 -

    Quando si è innamorat e si viene lasciati in tronco soprattutto senza intuizioni di preavviso si subisce un vero e proprio schok.

    Lo schok è la fase iniziale che può durare 10/20 giorni. Dopo subentra la fase del lutto, quella più lunga, in cui ci si deprime e ci si scarica della propria autostima. Questa fase dura in maniera soggettiva perchè non è legata a quanto era forte quell’amore ma a come siamo stati cresciuti noi dai nostri genitori. Dipende da nostri vissuto e non dall’altro.

    Io credo che la fase da tenere sotto controllo sia legata ai primi 6/8 mesi nei casi più delicati. Poi tutto tende a ripararsi in via naturale ma lentamente.

    Ti voglio bene
    comepmailsardo@libero.it

  6. 6
    fullcognack -

    ciao emily,
    eh…quanto ti capisco, brucia da morire!! non sono qui per scriverti di me e della mia storia che, almeno quanto la tua ha dell’incredibile, ma spero che queste mie parole riescano a darti un pochetto di calore e di affetto!
    forse quello che ritenevi il grande amore è si è tradotto in una semplice delusione come tante altre, probabilmente è stato solo un gelato sciolto al sole, ma non credo che la motivazione possa essere quella che citi nel tuo scritto! com’è bello vivere al tepore della dimensione che alle volte sappiamo costruire intorno a noi…. ci fa sentire protetti, inattaccabili!! ora passerai un momento negativo, notti insonni e lacrime di disperazione… ma solo caricando sulle tue spalle, sempre più forti anche grazie a questa esperienza…..vedrai, tutta la delusione di cui sei capace, ne uscirai con una tale forza che nellure immagini!
    da come scrivi si avverte che sei “pulita”, davvero pulita… una “senza fronzoli per la capa”, ahimè com’è complicato trovarne….
    dentro di te, e solo dentro di te porti tutte le chiavi per uscire da questa situazione! non farti condizionare e non cambiare per ciò che ti succede, la forza sta nel restare sempre se stessi a prescindere dagli “accidenti” che sembrano governare il nostro essere uomini e donne!!!
    sei una donna…. e non c’è cosa più bella al mondo che vedere una donna sorridere!
    allora regalami, regalati un sorriso; respira più profondamente che puoi e riparti serena, riparti da qui, riparti da te a prescindendo da un suo ipotetico quanto improbabile ritorno!! amici, bere…. queste motivazioni mancavano nel novero delle puttanate proferite con leggerezza da chi indossa gli abiti fatali dei nostri carnefici!!
    forza emily….
    Mario

  7. 7
    celine -

    Cara Emily, compendo bene questo tuo periodo di disorientamento e di confusione. Quando la persona che avevamo scelto tra tante, ritenendola diversa dagli altri, ci abbandona, oltre al dolore che proviamo per la perdita, cominciamo a mettere in discussione tutto, a farci mille domande, senza trovare le risposte adeguate. Purtroppo è un percorso inevitabile, cui non possiamo sfuggire. Vorrei, però, spingerti a guardare le cose con maggiore lucidità e distacco, pur sapendo quanto sia difficile. Comincia col chiederti se lui sia veramente quella straordinaria persona che credevi o se, piuttosto, erano i tuoi occhi e il tuo amore a vederlo migliore. Io non credo che le persone cambino così repentinamente e che da santi diventino diavoli all’improvviso. E credo che pensare che siano cambiati, che siano rinco...oniti tutto d’un tratto, come dici tu, sia solo un alibi che le nostre teste innamorate si costruiscono per non guardare in faccia la realtà. I comportamenti che lui ti sta mostrando semplicemente fanno parte di lui e, anche se tu non riesci a ricondurli alla persona che ti stava accanto, sono suoi. Riparti da qui, dall’analizzare questi comportamenti e forse ti accorgerai che la straordinarietà che vedevi in questa persona era la tua, non la sua. Quanto al sentirsi diversa dalla altre ragazze, fossi in te lo vivrei con orgoglio e soddisfazione.
    Sono certa che presto, molto prima di quello che tu creda, riuscirai a stare meglio e ad uscire fuori da questo brutto periodo. O, almeno, è quello che ti auguro.

  8. 8
    Ari -

    Hai visto quanti disadattati come te hai trovato solo scrivendo questa letterina?
    Benvenuta al club, mia cara.
    Sei meno sola di quanto pensi, stai tranquilla, molte “pseudo-veline” vorrebbero avere il coraggio di essere “alternative” come te, ma si omologano per non sentirsi un’isola.
    Fortunata te che hai osato rifiutare la divisa e vivi e sogni come ti pare.
    Se il tuo ragazzo desiderava così tanto mescolarsi al gregge, hai fatto bene a lasciarlo andare.
    Non dovrai sforzarti troppo per trovare un’altra pecora, ma tu cerca un leone.

  9. 9
    CHICCA -

    Emily, ti capisco molto bene… sai quante domande i son fatta io? e solo su me stessa, io ho messo in discussione e in crisi solo me stessa. Perchè quando si viene lasciati (io dopo 11 anni e perchè lui non mi ama piu e sta con la sua collega) ti senti TU in difetto, ti senti tu a non andare bene perchè pensi che se lui non ti ama piu è colpa tua. Ma è davvero così? E’ davvero una nostra mancanza ad averlo fatto andare via? e il modo in cui si è comportato non conta? La slealtà dell’abbandonoc he c’è nel 90% dei casi, il disinteresse, il ferire chi lasci non conta?
    Io credo che se ci pensiamo razionalmente noi non abbiamo nulla da rimproverarci. Abbiamo amato, è una colpa? L’autostima ok è sotto i piedi e anch’io ho una gran paura di non piacere piu a nessuno e di aver perso la persona con cui avrei dovuto e voluto passare il resto della mia vita, ma è sbagliato perchè lui si p dimostrato una merda insensibile al mio dolore e quindi è davvreo la persone giusta per me chi è capace di dimenticare 11 anni della sua vita come niente fosse? Prova anche tu EMILY per quanto possibile a razionalizzare un po la situazione… capirai che forse non sei tu quella sbagliata, anzi, io ne sonoc erta.

  10. 10
    emily86 -

    prima di tutto grazie delle vostre risposte..mi hanno tirato su il morale e fatto sorridere!!
    ragazzi avete tutti ragione sul fatto che è importante restare se stessi..per quanto riguarda il fatto di razionalizzare e vedere con occhi più distaccati la situazione sono d’accordo ma non riesco ad applicare i concetti a lui..cioè mi sembra impossibile che il ragazzo di cui mi sono innamorata sia cambiato.. per il momento mi è più facile pensare che sia disorientato e confuso!! ha ottenuto la libertà tutto d’un tratto e ne ha sentito il richiamo irresistibile!! la sua situazione generale mi spinge a credere questo!! sta crescendo..e credo che lo debba fare da solo!! deve capire la differenza tra vita di coppia e la vita da single.. io spero solo che non rinunci a me!!! le mie nonne (che fanno a gara per consolarmi)dicono che se è destino prima o dopo ci ritroveremo..altrimenti ne troverò uno migliore!!
    io non cambierò, non posso cambiare..non mi adatto alla società perchè non voglio e perchè non ne sarei capace!! e poi in fondo mi piaccio così come sono!! seguirò la mia strada per realizzare i miei sogni.. cercherò di farmi una vita nuova!!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili