Salta i links e vai al contenuto

Non capisco se sono sbagliata

Lettere scritte dall'autore  StellaDorata

Ciao a tutti gli innamorati, i delusi, le coppie, gli amanti e i single!
Ho deciso di scrivere questa lettera sperando che voi possiate consigliarmi e “criticarmi” meglio di quanto so fare io!
Penso che tutti prima o poi, quando stanno con una persona, dovrebbero chiedersi:
“mi sto comportando realmente bene con il mio partner? ”
Ecco, è da un po’ che mi faccio questa domanda, eppure ho paura di sbagliare qualcosa.
Divido la mia vita da 8 mesi con un ragazzo di 20 anni (sono la sua prima fidanzata) : il problema è che io sono estremamente sincera, se qualcosa mi infastidisce o mi delude, è più forte di me doverlo dire, sennò mi sento frustrata e infelice, si aggiunge anche il fatto che ho sempre avuto un brutto caratteraccio (mi arrabbio facilmente e in maniera MOLTO esagerata) ma da quando sto con questa persona, che ha preso parte del mio tempo completamente, sto cercando di cambiare, migliorare e controllare le mie emozioni per non farlo soffrire e per non danneggiare la relazione.
Purtroppo non è stato facilissimo modellare e ammorbidire alcuni lati del mio carattere in poco tempo ma, grazie alla mia volontà sono riuscita a cambiare parzialmente in un tempo discreto (2-3 mesi) . Purtroppo per il mio ragazzo non è stato semplice sopportare i miei impazzimenti prima e nel mentre di questo “percorso”: mi lamentavo troppo e spesso di cose futili, ero irritabile e sapevo soltanto pretendere… Per lui e per me sono migliorata e sto cercando di migliorare ancora di più.. ho anche cercato di insegnargli i “giusti” valori che credo debba avere una relazione: fiducia, sincerità, lealtà, comprensione e cercare di andare sempre incontro all’altro..
Eppure.. mi sento ancora profondamente in colpa per come l’ho trattato anche se, davvero, io in quei momenti non ero esattamente me stessa, non ragionavo perché ero presa dalla rabbia e dallo sconforto..

Non riesco a darmi pace. Non capisco se sono sbagliata.. Come posso arrabbiarmi senza motivo, se non per lo stress, con la persona che amo e che mi sostiene ogni giorno? Ma poi, ho davvero sbagliato qualcosa in questa relazione? Ho davvero ragione a sentirmi così tanto in colpa da non riuscire a dormire la notte?
Ho seriamente paura di aver fatto sparire in lui quella “magia” che aveva all’inizio come ho fatto con gli altri miei ex.. Tutto perché? Per il mio brutto carattere e lo stress..
Vorrei trovare qualche consiglio per ristabilire e far davvero FELICE il mio ragazzo, perché è questo che davvero voglio: la nostra felicità.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Non capisco se sono sbagliata

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    ale -

    La vedo male, secondo me tu a questo gli fai un danno che manco ti immagini. Inconsciamente ti compiaci troppo di aver fatto del male ad altre persone, e se così non fosse non ce ne avresti scritto, è il tuo curriculum e modus operandi, e infatti stai rovinando anche questo poveraccio che ti da tutto. Il tuo è un atteggiamento irresponsabile, gli altri non sono giocattoli. E se lo facessero a te, distruggere i tuoi sogni più belli e buonumore per cazzatine e smanie, per quello che tu chiami stress…? Come reagiresti? Lascialo e non avvelenarlo ancora, stai molto tempo da sola e rimettiti in sesto e trova una persona nuova a cui non fare altro male.

  2. 2
    Manuela -

    Rileggi la lettera completamente che non hai capito ciò che è scritto 🙂 probabilmente l’hai letta a pezzi davvero, perchè io ho scritto completamente il contrario.
    Se tu ti fossi impegnato a leggerla invece di sparare a 0 su di me c’è scritto esattamente: io ho questo brutto carattere che purtroppo ha contrubuito in passato a rendere le relazioni più “deboli” (anche se le cause del lasciarci sono state diverse) ma che per amore di questo ragazzo sto cambiando e migliorando per non fargli del male, ma che semplicemente mi sento in colpa. Non mi sembra che nella mia lettera neanche per un secondo ci sia un vanto di me.

  3. 3
    Pony -

    In un certo senso Ale ha ragione, ma che dico, in tutti i sensi!!!
    Due volte nella vita ho adottato un comportamento simile al tuo e ho fatto un torto all’altra persona. Mettiti nei suoi panni… come ti sentiresti ad essere trattata dal tuo amore allo stesso modo in cui tu tratti lui? Diresti sicuramente che non è giusto, che non hai fatto nulla di male, che è uno stronzo a rifarsi su di te per paranoie sue.
    Ebbene, scusa la durezza delle nostre risposte ma devi assolutamente cambiare, anche per te stessa!!!
    Sei molto giovane e se non riesci a ristabilirti adesso lascialo e fai passare un po’ di tempo, cerca di schiarirti le idee.
    E ricordati che esistono problemi più gravi di quelli che abbiamo noi e che la maggior parte delle volte ci stressiamo per cavolate allucinanti. Cerca di pensare più in grande, non concentrarti solo su te stessa.
    Comunque è positivo che tu te ne renda conto, è il primo passo verso la stabilità mentale.

  4. 4
    MAH LOL -

    Ma siete stupidi tutti quanti?! E’ quello che ho esattamente scritto ” CHE STO CAMBIANDO SOLO PER LUI ” boh ho fatto male a scrivere qui, la gente non legge davvero le altre persone e sputa sentenze.Scusate il disturbo. Volevo consigli, non offese gratuite dovute a vecchie esperienze andate male. E poi verso la stabilità MENTALE?? O_O omg okok mi dispiace di essermi sfogata, cerco un forum con gente meno scema XD

  5. 5
    ale -

    Manu l’ho riletta e ho riletto il tuo commento, che è degno appunto di un carattere irascibile e non adatto a stabilire relazioni sentimenatli e forse nemmeno amicali col prossimo; non mi avresti aggredito altrimenti (io ho un carattere peggiore del tuo, infatti me ne sto da solo). Non ho scritto che te ne bei, ho scritto che inconsciamente trasferisci a parti della tua lettera un sentimento che ti rassicura, tiri fuori il gagliardetto con le tacche di quelli che hai intristito per sentirti più forte. Invece dichiari la resa, e il problema è proprio questo, sei spaventata da te stessa e dalle cose belle che puoi dare al tuo ragazzo e credi che addolcendoti lui ti metta i piedi in testa. Lo stress deriva da questo contrasto e alimenta un circolo vizioso.
    Date inoltre le tue disponibilità, dichiarate, a ricevere anche critiche, sono sempre più d’accordo con me. Mollalo che lo salvi, e rifletti sull’ultima frase scritta da Pony.

  6. 6
    Manuela -

    No aspetta, non avete capito niente: forse perchè tendete a paragonare ciò che ho scritto con esperienze da voi passate.
    Io ho detto la sincera verità, sia quando dicevo di stare a cambiare per il mio ragazzo, sia quando dicevo di essere esagerata nelle reazioni quando litigo.
    Parte del mio nervoso è derivato dalla mia famiglia fra l’altro, e non dal carattere, se ho risposto a voi in una determinata maniera è perchè invece di aiutarmi, o di consigliarmi mi avete detto “lascia la persona che ami e rimanitene da sola” mentre l’altra persona ha parlato addirittura di “sanità mentale”. E’ chiaro che risposte superficiali del genere rischiano di ricevere risposte altrettanto superficiali.
    Non ho mai detto che non posso sostenere una relazione o che sono una pazza o che faccio mandare in manicomio i miei fidanzati, ho detto semplicemente che ho un carattere difficile, ho parecchio stress e tendo quindi a dar colpe e lamentarmi troppo, anche esagerando molto spesso, con il mio ragazzo. Tutto questo però mi fa stare male e mi fa sentire in colpa, quindi, siccome amo la persona con la quale sto, cerco di cambiare per lui.
    Più che insulti, offese e determinati commenti cercavo un pò di comprensione e di consigli per aiutarmi a cambiare e migliorare ancora, sicuramente non mi aspettavo di dover lasciare il mio ragazzo facendolo morire per davvero siccome abbiamo, malgrado i momenti di litigio, una relazione stupenda basata su un legame anche molto forte (sennò i sensi di colpa non ce li avevo e lui stesso non rimaneva con me).

  7. 7
    -

    Lasciatemi fare la voce fuori dal coro!
    Ciao Manuela 🙂

    Credo di aver capito la situazione perchè beh.. Il mio fidanzato è identico a te!
    Ho diverse cose da dire e le metto in ordine sparso.

    -Non dare retta a chi ti dipinge come un mostro. Forse che solo chi non ha difetti ha diritto ad essere amato ora? Ci sono cose ben peggiori di irascibilità, impulsività, istinti vendicativi, etc.. Ognuno ha i suoi! Io preferisco il mio amore così com’è ad una persona ipocrita tanto per dirne una.

    -Non ti sentire in colpa per questioni risolte da secoli. Credimi, fai più male che bene. A me lui continua a dire che ha rovinato in parte il nostro rapporto o che è probabile che io per questo o ami di meno… Ma quando mai! Il passato è passato è inutile farsi i sensi di colpa, quello che io gli ripeto sempre è che quel che davvero conta è imparare dai propri errori. In passato si è comportato male? Fa nulla, basta che impari a non farlo in futuro. Nessuno pretende tralaltro che vi riesca in un giorno, basta la buona volontà, i risultati arriveranno.

    -Non pensare di poterti cambiare radicalmente. Se sei così, sei così. Puoi smussare certi lati del tuo carattere, puoi addolcirti, imparare ad essere più razionale, ma in fondo resti sempre tu e dovresti imparare ad accettarti per quel che sei. Oltre ai tuoi difetti hai sicuramente anche dei pregi e spero per te che la persona che hai al tuo fianco possa apprezzarti provvista degli uni e degli altri. Perchè certe cose continueranno ad accadere ed è bene saperlo.

    -Non ti adagiare sugli allori. Non credere di poterlo trattare male se lui ti perdona e, se ti capita di comportarti male, chiedi sempre scusa.

    -Tra le altre cose a me dispiace un mondo che lui debba sentirsi in colpa per cose a cui io penso molto di rado e che gli ho già perdonato da mooolto tempo. Il problema non sono gli scatti d’ira o che, quello che davvero ferisce è l’indifferenza (nel senso, se tu fai male a me, io penso che tu sia indifferente al mio dolore) e mi pare evidente che tu sei tutt’altro che indifferente!!

    -Sentirsi in colpa è normale. E’ SANO. Significa che ti importa di lui e della sua felicità. Però sentirsi in colpa per fatti passati, al punto di non dormire la notte, non serve ad altro che a farti venire le occhiaie! 😛 Dormi tranquilla!

    -Mangia tanto che metti su culo, si sa, quello serve in ogni relazione! 😀

  8. 8
    -

    Dimenticavo una cosa importante. La vechia frase “non fare agli altri quel che non forresti fosse fatto a te stesso” e SOPRATTUTTO “fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te stesso” è da tenere a mente.

    Se lui ti accetta per come sei, se ti perdona quando lo tratti male, tu dovresti fare lo stesso con lui.
    Visto che nessuno è perfetto, il tuo ragazzo ha sicuramente delle debolezze e dei difetti tutti suoi che a volte ti daranno fastidio. Ecco, io credo che più che attribuire all’altro il diritto di lamentarsi di noi, sarebbe opportuno dare e chiedere “clemenza”. Le persone sono fatte così e non vedo il punto di pretendere la perfezione da chi perfetto non è, nè mai potrà essere. Così come non ha senso credere di esserlo noi stessi o cercare di diventarlo. E’ giusto migliorarsi, ma qualcosa di “””sbagliato””” ci rimarrà sempre; io dico che questo fa parte del nostro essere umani. E, credimi, ad accettare questa piccola grande realtà si vive meglio. Penso che bisognerebbe imparare ad amare le persone per quel che sono e non malgrado quel che sono.

  9. 9
    Riccardo Paicher -

    Non sei sbagliata, così come non lo è nessuno. Cioè se sei sbagliata tu allora lo siamo tutti, perché tutti vogliamo far felice il nostro partner, tutti vogliamo che le nostre relazioni vadano nel modo migliore e tutti abbiamo paura di perdere ciò a cui teniamo. Non preoccuparti, la tua storia non ha niente che non va’. Non stressarti con queste domande che non fanno altro che farti aumentare l’ansia. Sii felice e tranquilla e sarà tranquillo e felice anche il tuo lui. Sono sicuro che ci riuscirai. Ciao.

  10. 10
    rossana -

    lì, riccardo,
    grazie per i vostri post, che stasera mi hanno fatto un gran bene.

    anch’io penso che le persone debbano essere amate per come sono, o lasciate, se proprio non ci stanno bene… e penso anche che nessuno è perfetto e che nessuno dovrebbe pretendere dagli altri più di quanto possano dare…

    un abbraccio a tutti e due!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili