Salta i links e vai al contenuto

Sono inutile

Ciao a tutti, sono una ragazza di 22 anni. Non so cosa mi abbia spinto a venire qui per raccontare la mia vita, è la prima volta che scrivo, anche se vi ho già letto qualche volta in passato e spesso mi sono ritrovata in alcune lettere scritte. Probabilmente ho solo bisogno di sfogarmi, di buttare fuori in qualche modo tutto l’odio che provo verso me stessa e la mia inutile vita.
Frequento il primo anno di laurea magistrale, mi piace quello che studio, ma tranne la laurea conquistata lo scorso novembre non mi sembra di aver concluso nulla con la mia vita. Vivo ancora come una bambina, e sono una ragazza abbastanza timida, che fa fatica a lanciarsi e che tende a parlare poco. Già, questo è un vero problema perché non so mai cosa dire. Tutte le volte che sto parlando con qualcuno a un certo punto mi blocco, cerco sempre di trovare qualcosa da dire, uno spunto per far andare avanti la conversazione ma non ci riesco proprio e finisco sempre per ascoltare l’altra persona limitandomi ad annuire ed aggiungere qualche breve frase qua e là. Credo che questo sia uno dei motivi per cui non ho e non ho mai avuto veri amici, al liceo mi ero legata a qualche ragazza, non era un amicizia profonda ma era bello passare il tempo insieme ogni tanto, ma poi siamo cresciute e cambiate e dopo la maturità non le ho più viste. Anche ora in università è la stessa cosa, c’è qualche persona con cui mi capita anche di uscire a pranzo passare del tempo insieme, ma con loro non so essere veramente me stessa quindi non posso considerarle delle vere amiche. Visto che non ho amici passo tutto il mio tempo o in università o rinchiusa in casa, non esco mai perché non ho nessuno con cui uscire, spesso a casa mi sento triste,sola,mi annoio; le rare volte che esco vado a fare una passeggiata con i miei, in vacanza vado ancora con loro e per quanto mi piaccia passare il mio tempo con i miei genitori mi sembra normale che una ragazza della mia età senta la necessità di passare del tempo libero con i coetanei. Ho sempre paura di deludere i miei perché fortunatamente almeno loro ci tengono davvero a me e per questo tante volte mi ritrovo a non fare qualcosa perché ho paura che loro siano contrari.
A tutto questo posso aggiungere il fatto che non ho mai avuto un fidanzato, a dir la verità non ho mai nemmeno baciato un ragazzo. Se possibile faccio ancora più fatica a parlare con loro, non ci riesco proprio, tranne con rare eccezioni.
Non sono mai brillata in nulla, non sono mai stata la migliore in qualcosa, sono sempre stata trasparente, anonima, nella media.
Passo molto tempo durante il giorno a sognare come sarebbe la mia vita se fossi sicura di me, se fossi davvero felice. Quando penso al futuro sto male perché so che finirò a vivere sola in un piccolo appartamento con la sola compagnia di tanti cani e gatti, avrò un lavoro che odio e quando non sarò sul mio posto di lavoro sarò sempre rinchiusa in casa ad annoiarmi. Odio tutto questo.
In quest’ultimo periodo sono anche caduta nell’autolesionismo e vivo nella costante paura che i miei scoprano i tagli che mi son fatta. Loro non sanno niente di quanto io stia male, nessuno intorno a me lo sa, faccio sempre finta di sorridere, di stare bene. Non voglio parlarne con i miei genitori perché hanno già davvero tanti problemi, lo scorso anno non è stato bello nemmeno per loro e per questo non voglio preoccuparli ancora di più.
Vi chiedo scusa se questa lettera vi è sembrata confusa, avevo davvero bisogno di sfogarmi e così ho scritto tutto ciò che mi passava per la testa, mi dispiace per avervi annoiato con la mia inutile vita.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti a

Sono inutile

  1. 1
    vinile78 -

    Il tuo errore è quello di proiettare nel futuro ciò che stai vivendo nel presente. Il fatto che fino ad oggi tu abbia vissuto una vita che non ti soddisfa, non significa che sarà sempre così. Ogni giorno, ogni singolo giorno, potrebbe essere quello della svolta. E’ sufficiente un evento, una persona, una situazione per stravolgere tutto.
    Come dico sempre (e come ho letto da qualche parte) “la vita ha molta più fantasia di noi”.

    Non è facile credere a ciò che ti scrivo, io lo so bene perchè ci sono pesantemente passato. Ma sei giovanissima e imparerai che ci sono periodi buoni e periodi pessimi che si alterneranno senza preavviso per tutto il tempo che resterai su questa terra.

    La ricetta è quella di vivere ogni momento per ciò che è, godersi anche le più piccole gioie e non pensare che domani sarà tutto uguale perchè di questa cosa non c’è nessuna certezza.

  2. 2
    Gianni -

    Ho più del doppio della tua età ed ho vissuto fin dall’adolescenza e vivo tutt’ora quel che vivi tu. Io non sono riuscito a venirne fuori. Ti capisco e mi dispiace davvero per te. Non ho consigli da darti, se non cercare qualcuno che ti stia vicino. Non rimanere da sola, più vai avanti con l’età e peggio è. Se pensi di interessare ad un ragazzo e lui non ti dispiace fatti avanti, dammi retta. Digli delle tue insicurezze e delle tue paure, voi donne potete permettervi di essere deboli e anzi questo spesso vi rende più attraenti. Certo, cerca di non metterti nelle mani di un “mascalzone”, ma non chiuderti. Non isolarti, non farlo.
    Gianni

  3. 3
    katy -

    ciao 🙂 ho letto la tua storia non dev essere facile per te attraversare qst periodo o comunque sia molto tempo della tua vita cosi diciamo in oscurita!! quello che ti manca è qualcosa di bello e di colorato la felicita insomma…non dev credere che andra cosi per il resto della tua vita….tu vuoi cambiare? guarda che devi credere che è tutto piu semplice del previsto!! basta un attimo! credimi..e poi….una cosa molto delicata..insomma perche si giunge ad autolenirsi? non ti basta il dolore che tu hai gia dentro?? se vuoi t posso lasciare la mia email per parlare e per darti forza e coraggio perche è questo che ci vuole 🙂

  4. 4
    Kaalì -

    cavolo, mi sento nella tua stessa situazione e sinceramente mi sembra un po’ triste scrivere tutto questo, forse perchè è un po’ come ammetterlo al mondo mentre ciò che fai dalla mattina alla sera è nascondere questa tristezza e smorzarla con sorrisi finti. Però forse scrivere può aiutare. Io tengo un diario e credo mi abbia aiutato almeno a tirare fuori una piccola parte di me stessa. Non so tu a cosa abbia “dato la colpa” di questi sentimenti di inutilità, io penso che sia mancanza di carattere per aver preso a modello un genitore che in realtà aveva lui in primis molti problemi con socializzazione e sensi di colpa. In ogni caso non riesco nemmeno a incolparlo perchè so che sono meccanismi incontrollabili. Non riesco ad arrivare a una conclusione per tutto questo però sento dentro di me una spinta alla vita che mi sprona a ribellarmi a questa tristezza imposta e a cercare di realizzare i miei sogni per quanto impossibili. Buona fortuna..

  5. 5
    Elly19 -

    Ciao theblackcat quando ho letto la tua lettera ho pensato a me quando alcuni anni fa pensavo queste cose,vedevo gli altri e poi guardavo me e mi sentivo inferiore,a volte mi capita tutt’ora ma poi ci penso e dico”innanzitutto ognuno di noi è speciale per quel che” è e non devi sentirti inutile,non lo sei.Hai la fortuna di avere dei bravi genitori accanto,per quanto riguarda gli amici prova ad aprirti un pò di più,forse fin ora non hai trovato l’amica che condivide più o meno quello che è il tuo pensiero ecc per questo non ti trovi bene,ma non buttarti giù perchè hai ancora davanti a te tantissimi sogni e speranze.Al posto di pensare a sognare a come potrebbe essere la vita(cosa che comunque facciamo tutti)perchè nn provi a iniziare a fare diventare questi sogni realtà?magari ci riuscirai con tempo e pazienza 🙂 non arrenderti!!!!non arrenderti mai nella vita,fai sacrifici studia,vedrai che un giorno sarai ripagata.Si sa che nella vita tutto ha un prezzo ma un giorno avrai anche i tuoi meriti.Dai su…conosci gente nuova e piano piano la penserai diversamente.Non pensare al futuro,piuttosto pensa ad ora al presente e a fare cose adesso che ti permetteranno d avere un futuro tutto diverso da come lo hai descritto tu.

  6. 6
    Natalia -

    Ei ciao ti lascio la mia email.. vorrei incoraggiarti per quanto mi è possibile, se vuoi scrivimi al mio indirizzo email naty-46@hotmail.it
    Ti sono vicina.
    Sappi che sei amata tanto! Tu sei amata da Dio, e forse non lo sai.. scrivimi..
    Dio può risolvere ogni problema..
    Natalia

  7. 7
    Luca -

    Ciao, anche io mi trovo più o meno nella tua situazione. Se ti va di fare due chiacchiere scrivimi a ziobisbetica@virgilio.it.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili