Salta i links e vai al contenuto

Sono in difficoltà

Ciao….. non so perché sono qui a scrivervi… e non so neanche come sto facendo a confessarvi queste cose, che ormai credevo potessero implodere dentro di me…. forse perché mi son resa conto che non ce la faccio… devo dirlo a qualcuno… spero di essere abbastanza chiara nel mio sfogarmi… Sono stata fidanzata per tre anni fino a fine gennaio di quest’anno…. il mio primo grande e vero amore…. quando ci fidanzammo io avevo 17 anni e lui 19 anni…. sono successe moltissime cose in questi tre anni: suoi tradimenti da me scoperti e mai confessati, mie scorrettezze, tanti litigi, tante privazioni… ma anche tante bellissime e nuove esperienze per entrambi, affrontate insieme….
Ci siamo lasciati tre volte in questi tre anni…. l’ho lasciato sempre io…. ora scoprivo qualcosa, ora non mi stava bene il suo comportamento nei miei confronti alquanto irrispettoso…. ma tornavo sempre da lui perché lo amavo troppo…. dopo tre anni l’avevo cambiato parecchio sia nei suoi modi di fare e sia nei suoi modi di comportarsi, ma c’era ancora qualcosa che non andava… non si fidava di me, di farmi uscire una sera con le mie amiche perché non voleva che gli altri ragazzi mi guardassero… a me non andava per niente bene, anche perché non si può solo vivere di rapporto di coppia… C’è anche da dire che durante questi tre anni avevo già commesso lo sbaglio di perdere tutte le amiche che avevo per lui… e quindi, non volevo assolutamente fare lo stesso sbaglio… quindi siccome non voleva capire me e i miei spazi l’ho lasciato….
Nelle settimane seguenti ho conosciuto meglio un ragazzo della comitiva di mio cugino che ha sempre avuto un interesse per me… lui però ha 27 anni… forse perché mi ha dato quelle sicurezze che a me mancavano, quell’affetto che non mi veniva dimostrato e quell’importanza e quella premura che non mi veniva data più di tanto… ci siamo messi insieme…. dopo pochissimo tempo e dopo una storia di tre anni…. forse perché avevo paura che sarei ricaduta di nuovo…. io ancora non lo so…
Ora sono quattro mesi che sto accanto a questo ragazzo… completamente diverso dal mio ex…. il mio ex l’ha scoperto e ha reagito malissimo, arrivandomi ad ingiurare…. ma penso per la rabbia e per l’invidia…
In questi quattro mesi che sono con questo ragazzo sono successe un po’ di cose, ma una è decisamente la più rilevante…. forse per uno scherzo del destino… sono rimasta incinta… lì mi è crollato il mondo addosso… ho avuto proprio un crollo psicologico… mi dicevo che avevo sbagliato tutto, che con il mio ex in tre anni non era mai accaduta una cosa del genere… e anche se il mio ragazzo attuale mi stava pienamente vicino in questo momento poco piacevole, io non volevo il suo aiuto…. poi dopo 8settimane ho fatto l’interruzione… e dopo quel momento mi sono iniziata piano piano a riprendere… ma da quel momento non è stato più niente uguale… non me lo so spiegare davvero… giorno dopo giorno ho cominciato a ripensare al mio ex…. sempre più intensamente, tanto da sognarmelo la notte, da pensare ai momenti passati insieme e a ridere e a piangere…
Oggettivamente non avrei motivo per pensare a lui… ho un ragazzo meraviglioso accanto, che mi ama, che mi fa stare bene, che mi da tutto quello di cui ho bisogno…. ma quando penso al mio ex… anche se mi ha fatto star male…. tanto male…. vorrei mollare tutto e correre da lui e dirgli che lo amo ancora, che non ho mai smesso di amarlo e che non lo lascerei mai più….
Mi manca da morire… continuo a guardare le nostre vecchie foto insieme…. di conseguenza non riesco più ad essere più o meno vera con il mio attuale ragazzo, anche se gli voglio molto bene, per quanto faccio trapelare i miei sentimenti di tristezza e di non tranquillità sul mio viso… sono un caso tragico eh?! direi irrecuperabile… ma se tu che leggi la mia lettera puoi minimamente aiutarmi… parlarmi o darmi qualche consiglio… fallo, ti prego…. ero intenzionata ad andare da uno psicologo… ma non ho il coraggio… non so che fare….. (scusami per la lunghezza e per la confusione dei miei pensieri)…. grazie…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti

  1. 1
    toroseduto -

    C’è un elemento fondamentale in quello che racconti. 2 periodi diversi
    rappresentati dal primo ragazzo come l’adolescenza, e il rapporto con il secondo,la maturità. E in questa 2° fase c’è di mezzo l’aborto. non
    accenni ad un senso di colpa,probabilmente lo hai cancellato incosciamente, ma torna a galla quando ripensi al 1° ragazzo, che ha rappresentato la spensieratezza e la tenerezza di un giovane amore.
    Ora sei con uno più maturo e forse lo ami veramente, ma sei in bilico
    perchè non si passa direttamente dall’adolescenza alla maturità cosciente, sei nel guado e ti fermi a guardare a volte indietro e a volte avanti.Non bisognerebbe mai guardare indietro, i ricordi hanno un potere rievocativo molto potente,tanto che possono ingannare e far rimpiagere qualcosa del passato. Una persona matura, che conosce bene questo sentimento,lo pone subito nell’album dei bei ricordi, e guarda avanti, uno più giovane si pone il fatto come problema, se ha fatto bene le sue scelte. Tu ti trovi in questa fase intermedia, non sei più una ragazzina,ma ti stai affacciando nel mondo adulto, e sei attratta dal passato. Molti rimangono impantanati in questo guado, e rimangono immaturi per tutta la vita, senza saperselo spiegare, perchè
    appunto si sono bloccati lì.Ora la scelta tocca a te, andare avanti o andare indietro? Attenzione, non è facile e scontato come sembra, non si tratta di scegliere fra i due, potresti anche decidere di andare avanti e avere la certezza dei tuoi sentimenti, prima di fare il passo decisivo.

  2. 2
    Rasputin -

    Ma scusa, se non lo ami che ci stai a fare con lui? Ste cose mi fanno imbestialire!!!!!!….”gli voglio molto bene…” Siamo alle solite: tra voler bene e amore c’è un’abisso e tu lo sai, tant’è che ammetti di amare ancora il tuo ex!!! Per favore basta con sta storia del “ti voglio bene”.

  3. 3
    toroseduto -

    Per favore leoncina, posta una risposta alla mia, rischi di confoderti le idee. Io sono del settore, forse lo avrai capito, prima di affogare tirati a galla e ripondimi qualcosa, per te, io potri essere tuo padre per gi anni che ho, ma ho lavorato in questo settore,se ne hai voglia >>>>>>>>>>>>rispondi presto!

  4. 4
    Leoncina -

    Toroseduto….non so se io sia davvero nella fase in cui tu dici….so solo che da quando ho scritto…non è cambiato un granchè…sono solo peggiorate le cose con il mio attuale ragazzo..non riesco a fingere con lui e si accorge ogni giorno di più che c’è qualcosa che non và….io non voglio farlo star male..ma se solo trovassi il coraggio per fare questa scelta…se solo sapessi quale fosse davvero la cosa giusta da fare…la verità è che vorrei tanto tornare dal mio ex…è tanta la voglia di correre da lui…credevo di riuscirlo a dimenticare,imbattendomi e immergendomi in un’altra storia, ma non ci sono riuscita…i ricordi, gli aneddoti,tutto mi risale a mente ogni giorno…ma se poi mi pentissi?se poi mi rendessi conto che non è cambiato?questa è la mia paura più grande….sono nella confusione più totale…grazie per aver risposto alla mia lettera…

  5. 5
    toroseduto -

    Non devi ringraziare di niente, io appartengo alla categoria che odia questo mondo di sofferenze, non sofferenze come le tue, ma pure le tue hanno la loro importanza, perchè ti affacci alla vita e lo stare in bilico è una delle sofferenze più brutte, non credere che non lo capisca. Si soffre da adolescenti, da maturi e sempre c’è qualcosa che non va, ma nel tuo caso specifico, io penso di aver visto giusto, sei ancora ferma nel guado, guardi a sinistra, il passato, che porta incognite che acquisteranno un sapore diverso ora che hai dato una sbirciatina alla sponda destra, il futuro. E quello è l’incerto, la nuvola nera in cui ti perdi. Lo so che deciderai rivolgendoti a quello che ora ti dà più sicurezza, ma se serve a farti crescere, vai pure, nella vita si cammina in tanti modi, finchè non si trova il sentiero di luce che conduce alla maturità cosciente.Forse quello che ti detto io ha creato solo un leggero imbarazzo in te.Conservale le cose che ti ho detto, ti potranno tornare ancora utili, in un’altra stagione della tua vita, ora non voglio imitare la Tamaro, ma ti dico va dove ti dice il cuore, non il ragionamento…….tu che puoi…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili