Salta i links e vai al contenuto

Solo un ricordo

Lettere scritte dall'autore  

vorrei leggeste questo mio testo o poesia e mi dareste un giudizio
grazie a tutti
SOLO UN RICORDO
Un giorno mi sei apparsa dinnanzi quasi per caso
nessuno di noi due si rese conto di quell’attimo
con discorsi vaghi,mi osservavi con fare dissuaso
sei stata della mia realtà un incontro fantastico
ti ho visto,sognato,poi voluto come un ossennato.
Stupirmi è stato facile,da quel tocco di maturità
quella felicità racchiusa tra le mani di un peluche
quel tuo fare deciso con quella strana semplicità.
Mi hai conosciuto quando avevo toccato il fondo
tiravo avanti bevendo,fumando,scordando un periodo
sotto la pioggia il bisogno di cancellare un torto
recato,spezzare un legame profondo quanto l’oceano
dove ora chi odia è avanti e chi ama è sullo sfondo.
Passava il freddo e non c’era un fuoco per scaldare,
colmare quella mancanza rincorrendo false illusioni
incubi e ferite,cercando la verità dentro ogni frase
sbagliare,perchè in fondo siamo sempre essere umani.
Non c’è spazio migliore che descriva quell’atmosfera
il tempo che si ferma,tra le ringhiere del balcone
un cielo alle spalle e difronte l’ansia della sera.
Mi vedevi spento e per questo non mi hai dato credito
la mia mente si drogava di errori fatti in passato
spesso si vuole qualcosa che manca,di significativo
neanche sai cosa è e capirlo non sempre è così facile
decisioni che non ci fanno dormire,che ci rifletti
ti svegli,quelle che maturano e che fanno soffrire
volte tra i nostri torti e quelli della ragione e
quando ti accorgi che a mancare sono a te vuoi morire.
Per ogni uomo che sta bene dieci soffrono in silenzio
succede che guardiamo con gli occhi e non comprendiamo
il dono che una persona ci regala prima di perderlo
ma è anche vero che scorre il tempo e non sappiamo
ciò che ci è mancato accanto a noi prima di averlo
Poi ad un tratto sul mio volto sono stupito,calmo
inatteso,senza volerlo non sono più triste ma sereno.
sopra questa cortina grigia,cupa risplende una luce
che si isinua tra le lacrime creando un arcobaleno.
Indago,chiedo;io non ti conoscevo,tu non mi conoscevi
non so se dentro te c’era quello che osservavo fuori
non sapevo chi eri e perchè con delle parole piangevi
non pensavo alle promesse di ieri e hai futuri timori
Nulla è eterno,tutto nasce e muore come i sentimenti
amori e delusioni che rapiscono e prendono il volo,
ma poi precipitano,muoiono senza gemiti,lamenti
si può amare e morire di dolore restando da solo?
rassegnarmi vuol dire arrendermi che è troppo tardi
mi sembra facile toccarti,mi sembra facile vederti
dimenticarti,vuol dire ripartire e guardare avanti
è strano che vedere una foto possa farmi certi scherzi.
Completamente schiavo di quei modi schietti di fare
un profumo cosi forte che si assapora dalla tua pelle
quelle sciarpe che tra tante ragazze,ti faceva notare
pensavo a te intensamente,pensavo a te continuamente
in un istante sei diventata la mia fonte ispiratrice
ma in un altro istante,successivo a quello precedente,
sei scomparsa,hai voltato le spalle e sei sparita
lo sguardo che alimentava il fuoco ora si è spento
dalle fiammme solo i resti bruciati di un cammino
qualche impronta tra le ceneri che infondo al tempo
si cancelleranno veloci come l’infanzia di un bambino.
Con la sua fredda mano stringendo debolmente la tua
avete iniziato a scrivere pagine del vostro futuro
indecisa hai fatto tu il primo passo rivolto a lui
mentre lui non ha fatto altro che andare sul sicuro.
Nel profondo dentro te,conosco quel tuo forte dolore
per non versare ancora lacrime con un sapore amaro
quando volevi sorridere con buffe parole io ero li
quando avevi bisogno di uno accanto per parlare ero li
quando non volevi mangiare,ti strillavo ma ero li
quando non ce la facevi più io per primo ero sempre li
di questo nessuno di loro mi ringraziera mai abbastanza
ne la persona che turba il mio sonno con i rimorsi
ne la persona che non si accorgerà mai della mia mancanza
lasciando che il cuscino asciughi pianti per sfogarsi.
odio me stesso,come ero e quello che avevo commesso
non poter tornare indietro e rimanere con il rimpianto
nonostante sapere che la vera natura di me stesso
resta riflessa nello specchio anche se questo è infranto.
Sai cos’è il primo amore lo conosci bene e sai il perchè
una cosa ci accomuna ma che allo stesso tempo ci separa
riniziare ad amare come?chiedilo a chi ora sta con te
non chiedermi cosa penso se non vuoi sapere la verità.
“tu con lui per varcare insieme le porte della notte”.
ti alzi la mattina,ti batte forte il cuore e ci pensi:
ti ritieni fortunata e fissi in testa che non lo meriti
rivedi scene passate insieme e momenti cosi intensi
ti accorgi di cambiare per lui ma di lui solo ti fidi
non sentirsi amati e capiti sbattendo la testa mille volte
fin che ti accorgi di essere persone troppo diverse
quando alle tue incomprensioni,quando lui non risponde
quando ingigantisce la tua paure e la tue insicurezze
senti un senso di delusione e insoddisfazione appieno
come se fossi schiavo di un sentimento e per questo,
e solo di questo,vai avanti e non riesci a farne a meno.
Io adesso la vedo cosi; l’amore è il sole al tramonto
dove aspetti prove,dubbi,insidie,il desiderio che attrae
unisce,in vista di un reciproco bisogno di completamento
sentire rimbombare in testa la sua voce anche se questa tace
l’Amore non guarda la realta non percorre una strada
La sua natura è paradossale rimane costantemente in bilico
si cerca e si vuole la felicità della persona Amata
morire di dolore e risorgere in perfetto equilibrio.
L’amore non deve aspettare che lei o lui inizi a cambiare
per entrambi è amare prima con la mente poi con il cuore
l’amore deve dare e avere,battere a mille poi diventare
certezza dentro di noi e amare senza nessun rancore
allontanarsi se si deve,per il bene di noi stessi
insistere anche ingannando con trucchi tra illusionisti
volere,aspettare,soffrire,desiderare,con tutto se stessi.
solo perchè tra tanti mezzi volti,solo perchè esisti.
È diverso il sentiero,la strada che hai intrapreso
tu hai giudicato quello che per te aveva più senso
io ti ho visto per primo,ammirato e in parte compreso
e a volte penso chi tra noi due in realtà ci ha perso.
Non nego,ancora oggi vorrei che prendessi la mia mano
svegliarsi insieme abbracciati nello stesso letto
le tue labbra morbide che improvvisamente mi baciano
quando le ultime due stelle nel cielo si spengono
E così l’oscurità piano piano si è impossessata di noi
risplendendo,quando con i miei occhi si riaprono
Vivo nell’illusione tra rintocchi di lancetta,nell’attesa
che tu ti faccia viva,abbatti quell’aria da egoista
come il mare dopo che è giunta la bassa marea
cresce insieme a te quando la luna è bene in vista.
Adesso ascoltami,sii forte per chi abbraccerai
non cambiare mai, per chi ti ha iutato non voltarti
so che volente o nolente tu subito mi dimenticherai
il tempo cancellerà anche i momenti più duri
speciale e tu lo sei,lui ci sarà,tu ci sarai
e io non sarò più la sicurezza se avrai dei dubbi,
e io non sarò più lo sfogo se sarai irrabbiata,
non ti riporterò nella realtà se farai viaggi assurdi
se è proprio per quello che devi provare dolore
mi tiro in disparte,alla tua probabile felicità
e dovrò convincermi che volerti vicina è un errore.
sun in the sky and moon do not ever meet
but sometimes happens that the two streets
cross stop for a long time intense embrace
while all around the atmosphere is romantic
is a magic moment where the whole world benefits
then, the sun and the moon wrong departs
returns to its place in the company of other stars
in life for some express a desire
There is a star among the more beautiful the most shining
perfect for a heavenly one summer night
the sun reluctantly agrees to step aside
while you will be caught by young girlfriends
without knowing what it is not enough what was wrong
He saw her inside the pearl among the pearls
and despite the fate that the departed
He lit his way with a smile
tears and shouting at the sky gray ash
while you remember as a star among many others,
its fragrance will dissolve as his memory
him the lead in the heart even if it is not more
(nel cielo sole e luna non si incontrano mai
ma a volte accade che le due strade si incrociano
fermino il tempo per lungo intenso abbraccio
mentre tutto intorno l’atmosfera si fa romantica
è un momento magico dove tutto il mondo ne trae beneficio
poi li,il sole sbaglia e la luna si allontana
torna al suo posto in compagnia di altre stelle
nella vita per alcune esprimi un desiderio
c’è una stella tra tante più bella più lucente
perfetta unica celeste di una notte d’estate
il sole accetta a malincuore di farsi da parte
mentre lei sara catturata da giovani fidanzate
senza sapere cosa non è bastato cosa ha sbagliato
lui che ha visto dentro lei la perla tra le perle
e nonostante che il destino l’allontanata
lui illuminerà la sua strada con il sorriso
e piangerà gridando al cielo grigio cenere
mentre lei lo ricordera come una stella tra tante altre
il suo profumo si dissolvera come il suo ricordo
lui la porterà nel cuore anche se non sara più sua)
Prima di chiudere gli occhi per questa ultima notte
prego dio di darmi la possibilità di sognarti
non odiarti cosi come voglio che sia il mio destino
voglio illudermi,sentirti,proteggerti,baciarti
passano le notti e l’impronta di te scompare
domani mattina poi tra un pianto,penserò ad oggi
e dirò sono ricordi di ieri ormai da dimenticare.

dopo queste parole ti prego di non odiarmi io non voglio darti dolore

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Cultura

6 commenti

  1. 1
    silvana_1980_versione_critica_letteraria -

    personalmente mi è piaciuta molto l’ultima parte tradotta dall’inglese
    peccato che la destinataria, forse, non si meriti tutto ciò…ora ha pure un altro…vedi te
    siamo sempre al discorso delle perle ai porci, chi ha pane non ha denti…e via dicendo
    uff!
    comunque se riesci ad amare così intensamente, cerca di direzionare il tuo amore nella giusta direzione, la prossima volta
    good luck!

  2. 2
    toroseduto -

    Gabry87. Ti dico subito che non sono una persona superficiale,e se decido di rispondere a una lettera,leggo fino a che in me scaturisce la risposta. Tu vuoi due risposte, una poetica-letteraria e una sull’argomento che tratti. Voglio dirti subito, dato che scrivo di getto, che sono sincero fino all’antipatìa. Quindi…scusami in anticipo,se dovessi inoltrarmi in un campo a te sgradito. Ho vissuto, e lo faccio ancora, di musica e testi, insomma canzoni, che sono altra cosa rispetto alla poesia.ti confesso che ho dovuto fare molti sforzi a capire,cosa tu volessi dire con le troppe e a volte fuori luogo, metafore.Sarà deformazione professionale, ma sappi che a volte in studio abbiamo perso dei giorni su una parola, un verbo sulla musicalità di certe parole…insomma, scusa la franchezza hai usato un mare di parole per eprimere un concetto molto semplice.Lo so, qua parliamo di sentimenti e vita veri,ma sono sicuro che se avessi scritto in maniera semplice, saresti stato più chiaro e comprensibile.Il segreto e la grandezza di uno scrittore è in due capacità, dire con parole semplici concetti difficili.Capisco che in alcuni punti ti sei lasciato un po andare per l’enfasi che i tuoi sentimenti che tra l’altro trovo nobilissimi,ti suggerivano.Ti voglio bene,non capire male, ma hai ribadito dei concetti che già sono stati ripetuti mille volte,col pregio di farmi venire in mente Tante canzoni napoletane che esprimono le sofferenze di un amore non ricambiato, voc’ ‘e notte, malafemmena, core ‘ngrato…non so se capisci il napoletano,ma parlavo per me.Comunque hai un cuore d’oro,non sprecarti con chi non ti merita, sono sicuro che quando sarà il momento giusto ti scorderai di tutto,perchè abbiamo la fortuna di metabolizzare e guardare avanti, quando arriverà l’amore, quello al quale ognuno di noi aneliamo a vivere in modo decoroso, ti dimenticherai del blog, della malafemmina….però non ti scordare di Totò, bello com’era ha avuto solo rifiuti!(sono un’estimatore del principe) anzi citerò una sua poesia-canzone. “Felicità… vorrei sapere cos’è questa parola…sarà ignoranza mia,non sono andato a scuola, ma non l’ho mai sentita nominare!” Naturalmente ho scritto in italiano. Ti abbraccio fraternamente,mario

  3. 3
    AtomicGarden -

    Senti piccolo Leopardi la poesia/dichiarazione è bella quello che vuoi ma “mi dareste un giudizio” non va tanto bene come verbo…spero che la ragazza abbia il senso dell’umorismo…

  4. 4
    Christopher -

    AtomicGarden: ma quanto sei mongoloide -__-

    E’ vero la poesia/lettera contiene un pò di errori grammaticali, ma io l’ho apprezzata tantissimo.
    E secondo me è scritta bene dal punto di vista emotivo.
    Insomma prende.

    Complimenti gabry 🙂

  5. 5
    guerriero -

    come dice silvana se ti ritieni una perla, evita di darti ancora ai porci.

  6. 6
    giulo -

    veramente bella complimenti,non posso far altro che dirti che l’ho molto apprezzata e che fa ben comprendere quanto grande e complicato possa essere l’amore umano e tutto ciò che ne consegue. ancora complimenti!!! in bocca al lupo per il futuro

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili