Salta i links e vai al contenuto

Solitudine a Roma

Lettere scritte dall'autore  

Io sono solo tutto iniziato quando mi sono trasferito a Roma prima avevo molti amici poi quando ho iniziato le medie avevo pochi amici ma solo durante l’orario scolastico dopo nessuno mi invitava ad uscire ad andare in giro, c’era una ragazza che mi piaceva ma stava con qualcuno.
Forse era colpa mia ho forse non capisco le persone di questa città.
Andando alle superiore la cosa è peggiorata avevo solo quattro amici ma siccome abitavo lontavo da scuola non mi invitavano ad uscire ed era una scuola maschile, per questo non mi sono mai innamorato.
Ormai ho 20 no ho niete ne amici ne una ragazza niente sono stanco della vita di tutto che qualcuno mi aiuti vi prego vi scongiuro

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

6 commenti

  1. 1
    colam's -

    Prova a lasciare Roma ?

  2. 2
    IL Duca -

    trovati degli interessi, vai in palestra, fai del volontariato, devi inserirti nella nuova società, solo cosi comincerai vivere il tuo nuovo stile di vita nella tua nuova città, incontrerai nuova gente, ti farai nuove conoscenze e per amici cerca di scegliere bene tra le conoscenze che farai.. forza e coraggio e benvenuto nella tua nuova vita romana.

  3. 3
    alemar753 -

    ma dai..c e gente che pagherebbe x vivere a roma…c e tutto un mondo dentro roma…quello che vuoi esssere lo poi essere a roma…

  4. 4
    Max90 -

    Grazie per i vostri consigli

  5. 5
    KRI5TIAN -

    Concordo con alemar, magari ci vivessi io a roma, risolverei tutti i miei problemi. Da come scrivi non sembri un italiano, forse e questo che ti impedisce di fare conoscenze? Esci e prova ad incontrare qualcuno!!

  6. 6
    ventolibero -

    …”magari ci vivessi io a roma, risolverei tutti i miei problemi”…
    Quindi il tuo “problema” è solo quello del divertimento? Se sei quel giovane ragazzo, non ancora maggiorenne, che scrisse una lettera nella quale si dichiarava solo, stanco e forse un pò “depresso”, ricordo di aver preso per veritiere le tue difficoltà…Ma ora capisco, senza voler giudicare niente e nessuno, che quello che vi angoscia e vi dispera, che le vostre “depressioni” sono solo il vedersi fuori dal gioco della forza e del virile, dai circuiti dell’apparire e dell’esibizionismo…Ti basterebbe vivere a Roma, e risolveresti tutti i tuoi “problemi”! E allora sei fortunato ragazzo, e allora ti invidio ragazzo, e allora vivi ragazzo! Vi lì dove studi, lavori o comunque ti impegni…
    Alessandro

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili