Salta i links e vai al contenuto

Sogno sempre i miei genitori

Lettere scritte dall'autore  

Come da titolo, non riesco a smettere di sognare i miei genitori o di sentirli vivi e di percepirne i loro sentimenti dentro di me durante il giorno. Sono tormentata e non riesco ad uscirne. Li sogno entrambi, ma in particolare, è mio padre che dirige tutta la situazione. Stanotte ho sognato che eravamo in un atelier prestigioso, perché come al solito dovevano viziarmi comprandomi di tutto e stando con me, attaccati a me per non perdermi. Con mio padre c’era un rapporto per cui ci leggevamo nel pensiero e poi le situazioni lo confermavano. Erano innamorati pazzi di me. Non riesco a smettere di sognarli, sebbene io non desideri altro che il tipo di vita che faccio. Mamma mia, che rottura!!!! Hanno 73 anni, ma il legame per me non si è mai creato. Perciò non ho nessuna pretesa io nel merito. Rispondete cazzate e vi sputo in faccia in primis ignorandovi. Astenersi gli idioti che già ho emarginato in chat.

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

46 commenti

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    Toroseduto -

    Scusa, non sono riuscito a capire se i tuoi genitori sono ancora in vita. Anche se sembra la cosa più probabile,penso che dovresti fare più chiarezza.

  2. 2
    Esther -

    Sì, quelli a cui mi riferisco sono ancora in vita. E … Io li ho lasciati per incompatibilità di carattere con la mia ex madre e non voglio più saperne niente.

  3. 3
    Toroseduto -

    Non conosco la tua età, comunque ho vissuto un’ esperienza simile alla tua. Ho 5 fratelli e sorelle, la mia sfortuna è stata quella di essere il prediletto dai genitori. Ero il più dotato fisicamente e intellettualmente, ho avuto successo in tutte le cose che mi prefiggevo. Fino all’età di 26 anni tutto bene. M’innamorai di una ragazza molto bella, un vero amore ricambiato. Mia madre non volle conoscerla, aveva già pronta la ragazza per me. Unica figlia di gente altolocata i quali genitori erano felicissimi se ci fossimo fidanzati.
    Mi arrabbiai di brutto, la ragazza era bella, ma a me non diceva niente. L’ altra era figlia di gente modesta, cosa che a me non faceva ne caldo ne freddo. Eravamo molto legati, un’ intesa perfetta. Andai a vivere da solo, la situazione si era fatta pesante. Continuavo a vedermi con la ragazza che amavo. Mia madre mandava le mie sorelle a casa mia per farmi sapere che stava male, non si sarebbe mai aspettata… A natale decisi di chiarire la…

  4. 4
    Toroseduto -

    …situazione. Una frana. Dopo un paio di mesi sposai la ragazza che amavo, fortunatamente trovai lavoro in un’ altra regione. Sono tornato a casa solo per i funerali di mio padre e dopo poco tempo quello di mia madre. Non ho mai avuto rimpianti. Ho vissuto 30 anni di felicità, due figlie ormai laureate e sposate, ho 3 nipoti. Purtroppo mia moglie è morta 12 anni fa. Non ho mai cercato un’altra donna, quando hai la fortuna di conoscere il vero amore, dopo non ti accontenti di niente.
    Scusami se mi sono dilungato, avrai capito che sono un uomo di una certa età. Il mio pensiero è questo:
    finché non troverai l’amore non ti libererai facilmente da quello che oggi ti opprime. A me ha dato la determinazione di chiudere con il passato il mio unico grande amore. E anche la certezza che stavo facendo la cosa giusta. Da sola sarà molto difficile. Ti auguro di trovare la persona giusta per te, sarà tutta una vita in discesa! Ciao

  5. 5
    Esther -

    Ciao, grazie della tua testimonianza. ce l’ho un grande Amore, L’ho sposato 2 anni e mezzo fa. Sono felice con Lui. Ho preso questa decisione dopo molti anni di discernimento, mettendo alla prova la vita con le esperienze più varie. Sto vivendo esattamente come volevo ed è così che desidero concludere la mia vita, un giorno. Sono una donna matura, preferisco non specificare la mia età, comunque, anche io, come te, sono avanti negli anni, ed ho già fatto le mie necessarie esperienze per acquisire la mia consapevolezza critica. È davvero questa la vita che desidero vivere fino alla fine. Non ho rimpianti. Ed ho chiuso quella porta, di cui ho scritto sopra, diversi anni fa, e ad oggi lo rifarei.

  6. 6
    Esther -

    Non penso mai ad un ricongiungimento, perché, dopo aver dato loro innumerevoli possibilità di accoglierci e di accettarci vicendevolmente, sono rimasta puntualmente delusa. Concordo con te sulla necessità di essere sazi affettivamente, per rimuovere anche dall’inconscio ogni rigurgito del passato. Voglio solo rimuovere ogni istante di quel passato. Forse mi legano interessi materiali, potrebbe essere questo? Vi rinuncerei pur di rimuovere dalla mia mente ogni dettaglio di quella vita passata. Voglio questo, cancellare, rimuovere TUTTO! Sono disponibile a continuare il confronto sull’argomento, se gradito. Un caro saluto e grazie, Vvb.

  7. 7
    Mia -

    Prova a staccare dalle aspettative economiche e orienta i tuoi interessi pecuniari molto altrove rispetto a loro. Le tue aspettative di danaro ti stanno rendendo schiava della loro memoria, evidentemente non positiva. Puoi farcela meglio senza di loro: pensa che quei soldi sono avvelenati e che buon uso potrai mai farne dal momento che sono il motore generante odio e morte della tua vita, da anni? Loro non ti servono. Io al tuo posto non vorrei nemmeno saperlo quando se ne andranno. Meglio avere 1 milione di euro in meno e la serenità di essere liberamente sè stessi nel proprio cuore che un compromesso di morte esclusivamente per legame col denaro. Ama la povertà ma senza di loro perché in questo caso è l’unica via di uscita per troncare ogni legame tra di voi.. il denaro vi tiene uniti, anche loro lo sanno, il tuo sogno è esplicativo. Ci sei tu con te stessa a quanto pare e non loro.

  8. 8
    Mia -

    Taglia il legame di schiavitù stretto dal denaro che ti fa dipendere dalle aspettative pecuniarie nei loro confronti. Taglia e da sola, sono sicura che farai meglio e di più anche economicamente!

  9. 9
    Esther -

    Grazie del consiglio, cercherò di fare PER ME STESSA molto più di quanto loro avrebbero potuto o dovuto fare per me, da ogni punto di vista.

  10. 10
    rossana -

    Esther,
    – “Erano innamorati pazzi di me.”
    – “ma il legame per me non si è mai creato.”

    azzardo un’ipotesi. il sogno ha l’effetto di calmare le rimostranze del tuo senso del dovere, secondo cui avresti dovuto amare chi ti dimostrava amore ma non sei riuscita a farlo. in particolare nei confronti del padre, con cui c’era grande affinità, e da cui hai forse dovuto allontanarti per la mancata accettazione da parte della madre.

    prendila per quello che vale per te.

    un caro saluto.

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili