Salta i links e vai al contenuto

Soffro… e scoppio dalle risate

  

Si è strano… ma ultimamente mi sono reso conto che (dopo un intenso lavoro mentale che avevo deciso di fare circa 2 anni fa ) non riesco più a prendere la sofferenza e il dolore sul serio >< É curiosa come situazione non saprei definirla ma diciamo che dopo che 2 anni fa capii che era inutile soffrire, non ci guadagno nulla anzi perdo solo tempo, decisi di affrontare la vita in modo diverso x arrivare al punto di completa obbiettività. Devo dire che le cose viste da questo punto di vista sono curiose visto che trovo quasi sfizioso veder soffrire gli altri così presi dai loro problemi è le loro conseguenze HAhahahaha!!! è come vedere delle stupide creature piangersi addosso non mi fanno pena, mi fanno pietà. La gente non ci arriva ma queste emozioni sono solo un ostacolo completamente inutile! bisogna liberarsi da queste ansie e paure e aprire gli occhi ad un nuovo mondo assolutamente perfetto ed ideale u. u si seguo ideali nichilisti voi non vorreste essere liberi? non vorreste non provare più sofferenze? o non dare limitazioni al piacere e alla voga? pensate ad un mondo dove l'immateriale è solo immateriale e dove ciò che è inutile viene trattato da cosa inutile ; un mondo che mira solo al l'evoluzione senza limiti e senza dolore.

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Riflessioni

8 commenti a

Soffro… e scoppio dalle risate

  1. 1
    Narcissus -

    …..penso sia un’utopia che il mondo possa arrivare a una simile perfezione fatta di uomini e donne che realizzano totalmente se stesse superando gli ostacoli,di qualsiasi tipo arrivando quasi all’idea del superuomo di Nietzsche il creatore se vogliamo del nichilismo di cui parli…non potrà mai accadere che tutti smettiamo improvvisamente di nuotare in quelle sabbie mobili chiamate sofferenze e delusioni.alcuni si ma tutti ovviamente no,ma è bello sognare che possa succedere.io ho avviato un mio processo personale di totale menefreghismo e più passa il tempo più diventa forte.ho deciso,perché questa è la parola chiave,di accettare la vita come viene,alla giornata,accantonando subito chi non se lo merita,diventando egoista e cattiva con chi mi tratta di merda.riservo la parte migliore di me solo a pochissimi e il resto non mi importa perché per me valgono zero.soffro ma ho tempi di ripresa decisamente migliori di prima,e ora dopo poco sto meglio,per dire.qualsiasi cosa mi accada.boh forse il mio è un cammino errato,ma non penso…voi che dite?

  2. 2
    Spyros -

    L’idea di Iodian non è male, sarebbe un bel passo avanti ma, personalmente, utilizzo il metodo che usa Narcissus, sbagliato o giusto che sia, però funziona. In fondo credo che le emozioni diventino un ostacolo, a volte, insormontabile… Ma come saremmo senza emozioni?

  3. 3
    Narcissus -

    Saremmo vuoti…inevitabilmente,seguendo il nichilismo arriveremmo a quello…

  4. 4
    Kid -

    Narcissus

    La stessa cosa la metto in pratica da anni . Lo sfanculare ormai è pane quotidiano . Non tanto perchè ho la presunzione di considerare gli altri zero , e parlo di qualsiasi campo , ma perchè voglio avere il controllo della situazione e indirizzarla secondo cio’ che per me è giusto o conveniente . Se non gli stesse bene , sarebbe inutile andare avanti , visto che non posso sprecare nè energie , nè tempo , soprattutto , affinchè solo gli altri nè traggano vantaggio.
    E siccome in questo bellissimo Paese , il parassitaggio attivo , cioè sfruttare gli altri a proprio vantaggio con la consapevolezza di farlo, nonchè l’incompetenza mista all’ignoranza e alla presunzione e cioè il parassitaggio passivo, quindi il credere erroneamente che altri abbiano degli oneri quando invece essi spettano all’ignorante-presuntuoso-incompetente , poichè è il suo dovere , compito ,ruolo o lavoro , sono estremamente diffusi , capirai che c’ho il colpo sempre in canna.
    Si occorre una buona dose di cinismo , per scampare (inteso come scamparla e cioè campare abbastanza bene) in Italia .
    Quando ti accorgi che metà del tuo tempo o quasi , per es nel lavoro , lo sprechi per l’incompetenza o la poca serietà di altri , e il week-end ti tocca lavorare per reciperare il MIO lavoro, perchè durante la settimana gli idioti ti han fatto perdere una marea di tempo a causa del LORO lavoro, e loro se ne stanno a piedi all’aria sul divano a godersi il tempo libero , pensando anche di essere gente capace, inizi ad incazzarti di brutto .Ed è una soddisfazione unica sbatterglielo in faccia , senza fronzoli o diplomazia!
    Idem nella vita privata : Chi chiede e basta e lo sà fare furbamente , magari piangendosi addosso e poi avuto quel che serviva sparisce,che vada fuori dalle balle! La prox volta ti aspetto per un bel “No , mi spiace , ma non posso aiutarti stavolta!”
    Idem nella vita sentimentale : Chi avanza pretese o rompe troppo , quando , invece , sarebbe ora che chiuda il becco e passi ai fatti (Perchè pretendere è facile , ma ,di riflesso mettersi anche in gioco per la propria parte , è difficile) oppure che è il caso che si rendano conto che “il vivi e lascia vivere ” non vale solo per lei ma per entrambi , fuori dalle balle!

    E come si sente in certi films “………Rapido!”
    Alla svelta! Che già hai rotto il ………

  5. 5
    scruciola -

    lodian già che predichi viva l’amore nel tuo ultimo post! già parti dal presupposto che ci siano emozioni in ballo, non si può sfuggire alla sofferenza, siamo umani la vita è fatta di emozioni positive e negative a dirtela tutta se non ci fosse questo incredibile miscuglio di sensazioni, a mio parere sarebbe tutto una gran NOIA, poi punti di vista

  6. 6
    lodian -

    Io non nego che le emozioni siano fondamentali nello sviluppo della nostra specie ma ciò non toglie che dove c’è bene c’è male e visto che l’odio , il risentimento , la frustrazione sono il tramonto di una vita troppo consumata dallo stress del quale non trovo sbagliato farne a meno .
    penaci u.u quale beneficio ti porta avere l’odio o il rancore ?
    Quali eventi e quanto tempo vogliamo ancora perdere lasciandoci divorare dal passato ! bisogna mirare al futuro e non ad un futuro di stenti per delle stupide ed inutili emozioni negative che hanno messo benzina sul fuoco di questo mondo già in malora di suo , ma per la realizzazione di un nuovo mondo ideale ^^

  7. 7
    Narcissus -

    L’odio e il rancore però sono la faccia di una stessa medaglia,sono l’evoluzione di un qualcosa che prima era probabilmente positivo,quindi se vogliamo eliminare il marcio della società dobbiamo lasciarci alle spalle forse anche tutto ciò che c’e di buono.dovremmo diventare robot senza anima e questo è logicamente impossibile,pure per la persona più insensibile dell’universo,pure per l’individuo più privo d’anima che ci sia.forse dovremmo solo imparare semplicemente a selezionare meglio le nostre emozioni e a capire quali vanno vissute per il nostro benessere,razionalizzando tutto.per questo lo sfanculo funziona abbastanza bene perché è una sorta di via di mezzo…comunque lungi da me cominciare un discorso su sto paese di merda fatto di papponi parassiti.contrastare loro è veramente impossibile…

  8. 8
    Esther -

    Ciao, interessante la tua lettera. Leggi ancora? Io anche sono come te, ma non mi sento di dover infierire su chi soffre, anzi, voglio vederli felici, tutti. Voglio servire tutti, perché siano felici. Come me.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili