Salta i links e vai al contenuto

Soffrire ma non cedere per la famiglia

Lettere scritte dall'autore  

Spenta senza voglia nemmeno più di far l’amore vivendolo come un dovere, un giorno incontro uno sguardo e mi accorgo che qualcosa si muove, all’inizio non ci ho dato peso, poi  la profonda amicizia che si instaura giorno dopo giorno con questa ragazza della mia età, sentirsi affini come non mi era capitato da una vita e mi dico che è amicizia e basta una di quelle speciali che si è forse fortunati a trovare una volta nella vita….Non indago perché siamo due ragazze infondo…poi la domanda che mi fa lei un giorno mi spiazza…”cosa siamo noi esattamente”. E da lì ho capito che i suoi dubbi erano anche i miei, passo dopo passo ce li siamo confessati reciprocamente e non sono più uscita con lei non l’ho nemmeno più voluta vedere da sola se non con amici intorno, allontanando ogni possibile tentazione. Lei sapeva dei miei problemi a casa e ha sempre ascoltato evitando di dare giudizi e io mi sono appoggiata a lei molto, forse anche troppo e la mia amicizia si è trasformata in un innamoramento profondo. Quando le ho detto che nonostante i problemi io credevo di poter far funzionare la mia famiglia anche per il bene di mio figlio (io mio lui non mi ha mai sposata e aveva l’amante), lei si è arrabbiata e allora mi ha rivelato che era innamorata e io sono rimasta un po’ spiazzata perché non credevo che fosse arrivata a questo punto. Anche se non c’è mai stato nemmeno un abbraccio, per lei era come se fossimo “amanti” con il cuore e l’anima e io sono rimasta stupita di averla allora ferita così, è vero le avevo detto molto parole dolci e ci sentivamo tutti i giorni tutto il giorno…. Siamo state tre giorni senza sentirsi, e un vuoto così non l’avevo mai sentito, ho pianto tutti i giorni anche quando è tornata a parlarmi perché un distacco così repentino non era possibile affrontarlo per nessuna delle due….siamo “tornate” amiche come prima, ma si fa per dire…perché io la guardo e soffro e lei fa lo stesso e non vivo più bene il mio presente, scioccata anche del fatto che a 28 anni io mi sia potuta perdere dietro ad una ragazza. Guardo mio figlio e mi sento in colpa, guardo lui che mi ama così tanto ora e me lo dimostra ogni giorno e mi sento una merda anche se poi all’effettivo non ho fatto niente se non parlare….

Ovviamente piano piano ci siamo allontanate. E’ la scelta più giusta lo so…tanto più che siamo due donne, ma muoio dentro ogni giorno e sto sprofondando in un baratro senza fine… perché la sua assenza si fa sentire come non mai e la penso anche quando non dovrei. Spero che il tempo mi aiuti a non sentire più niente, ma so che rimarrà dentro di me per sempre….sto male, piango e non ho più voglia di fare niente, non rido più e ho desiderato in alcuni momenti di morire, ma mio figlio merita tutto il mio amore per crescere e per lui io mi farò forza. Mi sento una pessima persona sbagliata, nessuna madre di famiglia dovrebbe arrivare a dare confidenza a qualcuno così tanto da “distrarla” dalla famiglia…. Spero che la mia perseveranza nel portare la mia famiglia avanti nonostante tutti i problemi mi ripaghi portandomi felicità….alla fine tra me e il mio lui c’è sempre stato un forte legame nonostante tutto…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook Soffrire ma non cedere per la famiglia

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Relazioni

8 commenti

  1. 1
    Rossella -

    Gli uomini di oggi sembrano molto più inclini a manifestare in pubblico le loro emozioni e i loro sentimenti; questa rinnovata sensibilità genera una sorta di instabilità all’interno delle relazioni perché non fa parte della loro natura e quindi è probabile che potrai trovare una maggiore affinità con una donna; tra Barney e Fred sceglierai Betty… mi sembra ovvio! Peraltro l’amicizia tra donne è davvero molto rara… nella migliore delle ipotesi scatterà un meccanismo di solidarietà o un sentimento di ammirazione, ma si rimane sul piano del sentimento e quindi della razionalità. Voglio dire: non è difficile voler bene a qualcuno! O no? Se non hai un cuore di pietra puoi scegliere di dare un indirizzo al tuo affetto, non si tratta mica di un’adozione che chiama in causa la vocazione della persona? Nella vita ci lasciamo guidare dal criterio della simpatia e creiamo dei legami che sfuggono delle regole del cuore. A maggior ragione la castità diventa un valore, quando non ami una persona non vale la regola: – lontano dagli occhi lontano dal cuore!- Il cuore non trattiene nessuno. Ad ogni modo una donna che ti sta simpatica diventa molto più credibile di un uomo che in pubblico si comporta come Ridge di Beautiful e in privato è sfuggente. Il confronto tra quest’uomo e la tua amica del cuore ti offrirà ancora un altro termine di paragone, venite da modi diversi e riuscite a comprendervi. Come mai? La donna in questione potrebbe parlare addirittura un’altra lingua – questo non è il tuo caso- e nonostante tutto potreste aver litigato almeno un paio di volte. Ci pensi? E’ chiaro che tutto questo è strano! Lo potrà razionalizzare solo chi ha già incontrato l’anima gemella.

  2. 2
    cam -

    Io non ho mai vissuto una cosa del genere e credo che solo chi abbia vissuto questo possa veramente capire e consigliare bene.
    Ci proverò lo stesso. Dalla lettera che hai scritto io percepisco il dolore, ma anche il profondo senso di responsabilità e di amore che hai nei confronti di tuo figlio e il profondo affetto e la gratitudine che provi nei confronti del tuo uomo. Capisco che tu possa soffrire, ma so anche che non c’è nulla di male in quello che ti è capitato. L’amore è amore, hai provato perfino ad allontanare questa donna da te, lo hai fatto per validi motivi (la tua famiglia), ma tu sei tu e hai il diritto di essere felice.
    Ho degli amici che hanno vissuto questa cosa anche se non c’erano figli di mezzo ed è stata dura comunque, perché l’Italia è ancora un paese bigotto, ma non devi assolutamente vivere così. Ti sei innamorata e tutti noi abbiamo diritto alla nostra felicità, al nostro sentirci realizzati anche per quanto riguarda la vita affettiva.
    Inoltre, credo che, anche se tu cercassi di nascondere tutto questo, il tuo vero essere troverà il modo di venire fuori. Magari con delicatezza e riflettendoci su troverai il modo e l’equilibrio per convivere anche con questo.
    Il tuo compagno soffrirà molto ma se ti ama credo che capirà. Alla fine prova per te quello che tu provi per questa ragazza.
    Fai la scelta giusta, in bocca al lupo!

  3. 3
    Gaudente -

    scusa ma perche’ non fai sesso a tre invitando la tua amica nel letto di tuo marito ? in questo modo sareste tutti contenti !

  4. 4
    Vale -

    Le affermazioni: “per il bene dei figli” mi hanno sempre lasciata un po’ dubbiosa. Sarà davvero il meglio per un figlio avere una madre infelice che non ride più? Boh. La cosa che ti necessita è fare chiarezza dentro e seguire con onestà la tua natura. Se questo è solo uno sbandamento, se è solo un travisare quella che in realtà è solo una bella amicizia (sì, si può sentire molto forte anche la mancanza di un amico), allora tieni unita la tua famiglia, ma se è la scoperta di quello che davvero vuoi, allora io ti suggerirei di non sopprimere la tua natura.
    Permettimi un commento che non c’entra con te: se invece di dire che ti sei innamorata di un’altra donna, avessi detto che ti sei innamorata di un uomo che non è tuo marito, apriti cielo! Avresti ricevuto una fila di messaggi di insulti.
    E’ un paese bigotto, sì, in un modo davvero singolare.

  5. 5
    marinella -

    Concordo con Vale.. Se non sei tu felice per prima, come potrà esserlo tuo figlio? Ti consiglio di leggere un libro poco conosciuto ma davvero illuminante: “L’inganno dell’amore materno” di A. Nekrasov. Investire la felicitá sui figli, rendendosi peró, di fatto, profondamente infelici al momento, sembra la cosa migliore, ma a lungo andare porta piú danni che benefici ai figli! Si agisce credendo di fare del bene, ma alla fine si fa del male 🙁 dalla lettera si sente che ti manca qualcosa, non ti senti apprezzata dal tuo uomo e ti manca la tenerezza, la dolcezza… Da come scrivi mi sembri una persona che ha messo sempre le esigenze degli altri al di sopra delle proprie. Provare questa attrazione é un messaggio per te che ti sta arrivando: C’é qualcosa da cambiare nella tua vita. Indipendentemente dal sesso della persona che ti fa provare tutto questo, la cosa importante che ci vedo é un germoglio di rinascita della tua anima.. C’era l’inverno e sembrava tutto secco e addormentato, forse anche morto e tu hai pensato che é cosí che dovrebbe essere, che é normale cosí! E invece la primavera ti chiama dolcemente, é ora di svegliarsi! Cosí non va, é arrivata l’ora di mettere in discussione alcune cose, per il tuo bene e di conseguenza per il bene del tuo bambino e le altre persone importanti della tua vita.. Forza! :)<3

  6. 6
    Marie -

    Grazie Rossella e Cam mi avete dato parole su cui riflettere in ogni caso…e anche a te Vale grazie, solo che volevo rispondere al commento “che non centra niente”…riguardo alla sfilza di insulti che avrei potuto ricevere, io non sono sposata, lui non è mio marito, non mi ha mai voluto sposare, ha anche 10 anni più di me e mentre io giovanissima era incinta e con prole lui si faceva una addirittura più giovane di me…e se siamo insieme ad oggi è perché io mi sono sacrificata spesso perché le cose funzionassero e perché lui è tornato ora sui giusti binari. Non ho voluto scrivere niente di tutto quello che lui mi ha fatto e della sofferenza che ha portato nella mia vita, perché nel momento che si decide di andare avanti le recriminazioni non servono e parlare prima degli errori degli altri per giustificare i propri non li rende più accettabili né meno gravi. Non pensavo l’avrei mai detto ma l’anima affine esiste, trovarla e non poter condividerci una vita insieme è straziante… Posso solo pensare razionalmente che forse nella razionalità e difficoltà quotidiane, non avremmo comunque potuto essere felici insieme, saremmo forse state sole contro il mondo…amici, parenti… Poi con un bambino di mezzo, le chiacchiere della gente, non esporrei mai la mia creatura alla pubblica gogna per cercare la mia felicità… Quindi alla fine penso che se lui farà il padre come ha cominciato a fare da poco e porta avanti comportamenti così positivi verso la famiglia, avrò cmq una persona con cui condividere con serenità un percorso di vita e crescere in maniera serena mio figlio.

  7. 7
    Vale -

    Scusa, Marie, il mio commento “che non centra niente” non voleva essere assolutamente una critica a te, ma a tanta falsa moralità che c’è in giro. E non intendevo assolutamente dire che ti meriti degli insulti, anzi, esattamente il contrario.
    La mia convinzione è che se una persona non sta bene nella situazione in cui si trova (matrimonio o altro) ha tutto il diritto di cercare la sua serenità altrove. Anzi, come ti ho detto, sono convinta che, per quanto doloroso uno strappo possa essere, è molto meglio di anni di infelicità trascinata, meglio per tutte le persone coinvolte. La tua situazione la puoi valutare bene solo tu, come dici, dato che conosci il tuo compagno, le vostre famiglie e l’ambiente in cui vivete. Però non sottovalutare anche quello che ti ha detto anche Marinella. Hai provato a confidarti con qualcuno che ti conosce bene? Una sorella, per esempio.

  8. 8
    filipp -

    Marie sei una grande donna! Ti stimo veramente tanto. Il valore della famiglia tu lo conosci. Certo richiede dei sacrifici, enormi a volte, ma sono sicuro che verranno ripagati in tutto e per tutto. Poco importa se la tua infatuazione era per una donna o per un uomo… Non ci vedo differenza. Non so cosa dirti più di tanto se no che ti stimo veramente un sacco. Spero tu presto possa stare meglio, ma sarà così senza dubbio, grazie all’amore di tuo figlio e di tuo marito.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili