Salta i links e vai al contenuto

Si riprende a parlare di QUOTA CENTO

di

Riporto, per coloro che non fossero riusciti a intercettare la notizia, quanto ho recuperato stamane su Google News.

“Ha vinto il M5S, ora dateci la pensione”: accade in alcuni Comuni della Provincia, anche a Vergate sul Membro, dove numerose persone dopo l’esito del voto si sono presentate ai CAF locali e, proprio a Vergate, anche a ‘Menga Theorema’, il centro servizi per la massima occupazione.

Gli episodi, già resi noti alla Gazzetta dalla sindachessa di Vergate, Nada Tenente, che ha parlato di file davanti ai CAF del paese, si stanno verificando anche in queste ore.

A ‘Menga Theorema’ a Vergate, racconta la responsabile, Giovanna Cepalova, “sono più di cinquecento le persone che tra ieri e oggi hanno chiesto i moduli per ottenere la pensione ‘quota cento’, si tratta soprattutto di fancazzisti”.

Ovviamente – aggiunge la Cepalova – non si tratta ancora di folle oceaniche, ma comunque è certo che molta gente è alla ricerca dei moduli per ottenere la pensione ‘quota cento’ e ci chiede informazioni”.

“Sono soprattutto i fancazzisti – aggiunge – che ci chiedono informazioni, naturalmente anche i CAF potranno confermarvi l’andazzo”.

Altri CAF dei centri limitrofi a Vergate smentiscono invece che ci sia un boom di richieste: “Vale l’effetto Larsen: qualsiasi cosa che torna dentro l’amplificatore si traduce in un fischio”, sottolinea la dipendente di un centro servizi.

“A noi sindaci piacerebbe poter comunicare ai cittadini che il problema della pensione è risolto e che per tutti quelli che raggiungono ‘quota cento’ c’è una più o meno lauta pensione, ma credo che i cittadini siano stati ammaliati da spot elettorali” ha commentato la sindachessa di Vergate, Nada Tenente (lista cinica).

“Già da lunedì 5 marzo – racconta – dietro la porta dell’IMPS di Vergate c’erano persone in fila per chiedere spiegazioni sulla pensione promessa dal M5S in caso di vittoria. La vittoria c’è stata, netta e inconfutabile, pertanto per la pensione a coloro che superano all’anagrafe la fatidica quota 100 non vedo problemi. Del resto di ultracentenari se ne contano pochissimi casi e, per lo più, il problema si risolve in pochi mesi. Nel sopperire alle negligenze e ai limiti veri o presunti dei governi che hanno preceduto quello del M5S, i centri come ‘Menga Theorema’ rappresentano più o meno dichiaratamente, ma comunque inevitabilmente, un elemento di rinforzo al governo che si sta formando. La loro azione ha pertanto sempre una valenza politica assolutamente non strumentalizzabile per meglio canalizzare l’opinione pubblica valorizzandone da un lato il consenso interregionale con una divulgazione sostanzialmente autorevole di «pensioni a quota cento», «wellness e welfare», «carenze vitaminiche» ecc., dall’altro facendo leva sull’universalità di una mission che si proclama europeista e infiltrarne gli emissari nel tessuto sociale dell’Area Mediterranea con compiti di intelligence e di organizzazione dei sindacati”.

Queste notizie, come è noto a molti, non sono illazioni ma fake news vere e documentate nella pur breve storia del governo futuro. Da decenni i governi italiani sfruttano questo abbrivio ideale per  promuovervi la propria agenda celebrativa dietro lo scorno del cinema holliwodiano e di una pretesa equidistanza dai poli. Già in piena guerra fredda Vuot O. Letaske, giornalista sassone foraggiato dalla Cheeseburgher LtD  affermava: «As little government and information as is necessary as little a governement,… hic.  Sorry, I dont’ remember , fuck the confusion».

L'autore ha scritto 16 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Politica
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

3 commenti a

Si riprende a parlare di QUOTA CENTO

  1. 1
    Angwhy -

    Per me è tutto chiaro,chissà cosa ne penserà la nostra validissima opinionista

  2. 2
    Xavi -

    Per completezza ho sentito dire che a “Sucate Sotto” il sindaco pentastellato “Dolores Entrolano” ha iniziato la distribuzione (Personalmente) dei moduli…
    Accorrete numerosi, non serve “risiedere”, basta avere il “sedere” rotto.

  3. 3
    Amata -

    Ma Gigino non ha la maggioranza ancora. E poi cavoli vostri se avete votato gente non cattolica. Era ovvio che fosse una presa per yog. Rossana, dedicati a salvarti l’anima invece di aprire le finestre per la morte con chiacchiere inutili ed invalidanti per il cervello sveglio di chi legge! Il giusto viatico è una buona Confessione!

Lascia un commento

Max 2 commenti per lettera ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili