Salta i links e vai al contenuto

Si può perdere la verginità con il petting?

Credo di non essere piu vergine…. non so se lo sono ancora oppure no, non ho fatto sesso, ma alcuni mesi fa ho fatto petting col mio ragazzo… e la prima volta ho sentito un gran dolore. Lui mi ha detto di essersi trovato le dita sporche di sangue, io però credevo fosse impossibile perdere la verginità in questo modo, adesso però mi è venuto un dubbio….
Ma secondo voi è possibile?
Che dovrei fare per costatare….? Help me!

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Sesso

293 commenti

Pagine: 1 2 3 30

  1. 1
    albert -

    E’ possibile certamente.
    Se l’imene è molto chiusa, anche l’uso delle dita può determinarne la rottura, visto che il tuo ragazzo dice di aver visto sangue sulle dita.

    Non credo debba fare nulla, che importanza ha? A meno che in seguito tu avverta dolori o fastidio, quello che è avvenuto è un fatto del tutto normale per qualsiasi donna.

  2. 2
    Ombra -

    è un peccato che ad un post di questo tipo, dove ovviamente chi scrive è una ragazza alle prima armi l’unica risposta sia arrivata da un maschio.
    ehi donne forse la ragazza avrebbe bisogno di una parere femminile no!??!

  3. 3
    Dordon -

    La mia ex era vergine, più volte abbiamo fatto petting assieme, e a volte è capitata qualche goccia di sangue. Non ha perso la verginità cosi in quanto la prima volta abbiamo notato un bel po di sangue in più rispetto al petting. Se è proprio una goccia sulle dita, fidati non l’hai persa e se senti ancora dolore facendo la pratica è perché sei vergine 😉

    dubito, scusa la volgarità, che ti sia infilata qualcosa grosso come un cetriolo o meno, può succedere, ma non è una gocciolina di sangue quella che esce ma un dito bello rosso dalla punta alla fine con alcune piccole piccole gocce. parlo per esperienza personale con la mia ex poi vedi tu ^_^

  4. 4
    kingdomhearts -

    un attimo qui si perde la concezzione di cosa sia “perdere la verginita’”. specifichiamo nn è ne l’imene ne la perdita di sangue a determinare la perdidita della vergiita’ ma il momnto esatto quando si viene penetrati dal pene di un uomo. puo succedere pure che la perdita di sangue si ripeta pure per il secondo o il terzo rapporto (se a breve distanza tra loro). cmq se vuoi avere idea se il tuo imene e stato lacerato del tutto o solo in parte (che cmq ripeto nn significa aver perso la verginita’) dovreti andare nel consultorio piu vicino o magari dal tuo ginecologo di fiducia. se non sbaglio puoi chiedere una visita al consultuorio senza bisogno che i tuoi genitori ne venagno a conoscenza. potresti anche cercare di controllare da sola ma e molto piu difficile sopratutto se nn hai idea di cosa dovresti vedere, ma su internet puoi trovare migliardi di informazione a riguardo.ma se ne parli forse con tua madre lei potrebbe aiutarti di piu, le mamme hanno davvero a cuore i problemi dei loro figli e sopratutto sanno come vanno queste cose che credi 😉 per il resto secondo me :stai traqnuilla: queste sono solo piccoli problemi. ok? fammi sapere! ciao

  5. 5
    albert -

    Trattandosi di un problema di tipo medico (segni fisiologici della perdita della verginità), è bene che risponda chi ha conoscenze mediche, uomo o donna che sia.

    Non c’entra nulla il fatto che il problema riguardi le donne, Ombra.

    E siccome io ho studiato medicina, mi permetto di correggere le inesattezze e i luoghi comuni che emergono dalla risposta di Dordon e anche di kingdomhearts

    In breve:

    a) Non è affatto vero che la perdita della verginità (deflorazione) in una donna dipenda dalla quantità di emorragia nel corso del primo rapporto sessuale. Moltissime donne non hanno alcuna emorragia al primo rapporto sessuale, e neppure sentono dolore, perché la loro imene è molto elastica, oppure ridotta e già aperta al centro, o addirittura quasi inesistente. Altre donne, invece, hanno emorragie in misura più o meno grande, magari anche per più di un rapporto sessuale, ma non c’è un legame tra quantità di sangue perduto e avvenuta deflorazione. Si può perdere la verginità anche perdendo pochissime o zero gocce di sangue. Ci sono poi donne (una ridottissima minoranza) con un imene molto chiuso e tenace, tale da rendere molto doloroso un normale rapporto sessuale, e che addirittura necessitano di un piccolo intervento chirurgico per correggere questa particolarità anatomica quando iniziano un’attività sessuale. Quindi anche qui non si può generalizzare, perché la casistica può essere molto varia. Comunque nella stragrande maggioranza di casi, soprattutto oggi quando le donne praticano più sport rispetto al passato, e hanno una maggiore tonicità dei tessuti pelvici, la perdita della verginità è un fatto quasi indolore, e con modesta emorragia. Solo se il rapporto sessuale fosse molto doloroso, e con ingente emorragia è consigliata una visita ginecologica.

    b) Contrariamente a quanto credono in molti, molte donne perdono la verginità PRIMA del loro primo rapporto sessuale, ad esempio con l’autoerotismo con oggetti, oppure nel corso di attività sportive (uno dei motivi per i quali in società di fondamentalismo religioso non si permette alle donne di svolgere lavori o attività sportive), praticando sport quali ginnastica, atletica, equitazione, ciclismo, pattinaggio, nuoto, tuffi, tennis, pallavolo, beach volley, ecc. Ogni qualvolta i muscoli pelvici e delle gambe sono intensamente o bruscamente sollecitati è possibile che avvenga la rottura dell’imene anche senza che vi sia stato un rapporto sessuale.

    In ogni caso, e qui correggo Kingdomhearts, perdere la verginità in senso fisiologico vuol dire solo lacerazione dell’imene, e questo può avvenire anche senza rapporti con un uomo.

    Però Keithina mi pare che preoccuparsi troppo x questo presunto problema nel 2007 sia del tutto inutile, cercate piuttosto di fare sesso sicuro, con le dovute precauzioni, evitando infezioni e gravidanze indesiderate.

  6. 6
    kingdomhearts -

    x albert
    non mi permetto di discutere il tuo punto di vista professionale, in quanto sicuramnte ne saprai piu di me, ma io mi riferivo anche al lato piu umanistico della cosa. nel senso specifico di COSA significa perdere la verginita’ a livello mentale. ciao 🙂

  7. 7
    albert -

    E’ vero quello che dici Kingdomhearts, e cioè che comunemente quando diciamo “perdere la verginità” tutti alludiamo alla “prima volta”, e lo penso anch’io.

    Però, se andiamo a scavare, alla fine scopriamo che la preoccupazione maggiore di alcune ragazze è se sono “intatte” o meno.

    E allora, io volevo semplicemente dire che dal punto di vista “anatomico” la verginità si perde non solo col sesso, e senz’altro non solo col sesso con un uomo.

    Poi, siamo tutti d’accordo che questa visione della sessualità sia altamente ipocrita e degna di una società più medievale che altro.

    Ricordo il caso di una pornostar 18enne che diceva di essere ancora anatomicamente “vergine”, anche se ne faceva di tutti i colori.

    Ma anche senza arrivare a quello, qualche decennio fa molte ragazze, soprattutto di ambienti molto chiusi, erano solite praticare il sesso senza penetrazione vaginale (quella anale andava benissimo!), con tutte le variazioni possibili, per poter dire di essere arrivate vergini al matrimonio.

    Lascio giudicare a chi legge quanta ridicola ipocrisia vi fosse in un comportamento simile.
    Senza considerare l’usanza di decenni or sono, soprattutto in certe aree rurali del sud, del “controllo” delle lenzuola degli sposini da parte dei parenti, per verificare dalle macchie ematiche se la donna fosse arrivata vergine al matrimonio.

    Ecco, io trovo avvilente, primitiva e degradante la mentalità che si nasconde dietro questa concezione “anatomica” della verginità, e per fortuna sempre meno persone se ne preoccupano.

  8. 8
    niko -

    non la perdi la veginità cn un dito.
    Si vede ke il tipo ha fatto un graffio dentro alla vagina,
    e se è veremente andata cosi è un problema molto grosso ti dovresti far vedere da un genicologo, xke potresti aver dei problemi nel futuro…
    Fidati te lo dico x esperienza……

  9. 9
    Ciao -

    Anke io mi sono trovata in qsta situazione facendo petting col mio ragazzo e trovandomi del sangue dopo sulle mutandine e sentivo dolore e bruciore anke nel mettermi il mio dito cosa ke prima nn avveniva,anke qndo il mio ragazzo mi metteva il dito prima di qsta volta nn mi + mai uscito del sangue.

  10. 10
    Raffaele -

    La verginità meglio perderla con onore, no ? Ragazze non fatevi infilare dita sporche e magari con le unghie da tagliare. Non sono ginecologo, ma il pisello è più pulito delle dita, anche perchè di solito si mette il preservativo, ciao ragazze.

Pagine: 1 2 3 30

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili