Salta i links e vai al contenuto

Sfogo necessario alla psiche dell’autore di questo post

Francesca, un bel nome non mi lamento.
Vivo in una bella casa a mare con un mastodontico e puccioso gatto nero ed un cane, quadretto idilliaco, a grandi linee
Ma si sa..
“a grandi linee” è la messa a fuoco dei pessimi osservatori.. i dettagli: sono prigioniera in una casa di cui odio ogni parete, conducendo una convivenza forzata con la mia famiglia, i cui componenti si ripugnano l’un con l’altro, ma piuttosto che affrontare il fatto che siamo degli estranei e smetterla di rovinarci la vita a vicenda preferiamo ignorarci, avvelenarci e annegare nel rancore di questa bolgia
Ho 21 anni, mai avuto storie, bambinate che risalgono ai miei 14 anni, niente di più. Questo perché ho dei genitori particolari: mia madre è una puritana, una moralizzatrice da paesello dal dito indice sempre pronto a scattare. Mio padre è un cinico, maschilista e aggressivo uomo che… continua nel commento

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    Ste -

    Ti auguro di aprire le ali e di abbandonare il nido.

  2. 2
    Marco -

    Se tutti si schifano e si ripugnano, fallo anche tu. Non puoi prenderti carico sulle sue spalle delle loro pare. Cerca di farti una vita al di fuori, lasciali perdere, parlaci solo se serve

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili