Salta i links e vai al contenuto

Servitù di passaggio pedonale

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

36 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 21
    bruno -

    salve,
    il vicino per accedere al suo appezzamento di terreno è, credo, (perchè passa da oltre vent’anni…)titolare di una servitù di passaggio sulla strada di mia proprietà (quindi privata e segnalata regolarmente con cartelli) adiacente la mia casa ( circa 20m). Autorizzato, ho posto una semi-sbarra sulla stessa,per evitare che passi chiunque e a qualsiasi ora arrecandomi non poco disturbo, consentendo però il passaggio pedonale(semi-sbarra) e lasciandola libera di essere aperta a semplice spinta. Il vicino ha necessità di aprire la sbarra solo poche volte all’anno (quando passa con il trattorino) per il resto passa tranquillamente senza spostare nulla. Il suo fondo non è intercluso. Pensate che anche così,può richiederne (con successo) la rimozione? A me sembra che si tratti meno che di un “minimo disagio”.Oppure,il giudice potrebbe obbligarmi a mettere una sbarra con apertura a distanza? e le spese su chi ricadrebbero? Ad una eventuale decisione a me negativa è bene che faccia ricorso?
    grazie.

  2. 22
    sandro lorenzet -

    Buona sera,

    cortesemente chiedo il Vostro parere a questa mia situazione.

    Da 20 anni abito in una casa (in affitto)bifamiliare. L’entrata carraia è in comune con un’altra famiglia e il cancello è sempre rimasto aperto. Fino ad due anni fa non ho dato peso più di tanto (ero sempre via per lavoro)ora, essendo in pensione, ho la possibilità di essere a più spesso a casa. Con questo ho avuto occasione di trovarmi in situazioni non piacevoli, vista anche i tempi.
    Il cancello è situato a margine di una strada comunale ed è abbastanza frequentata. Quindi con il cancello aperto,sono entrate ed entrano nel vialetto diverse persone, o per chiedere informazioni o per ….. Visto quest andazzo ho chiesto al mio vicino di poter chiudere il cancello (momentaneamente in modo semplice, cioè tenendolo chiuso con uno spago). La sua risposta è stata positiva, anche se lui non chiude mai, nonostate continuo a chiedergli cortesemente di chiudere almeno alla sera quando viene a casa tardi, non volendolo aspettare che arrivi “direi per ovvi motivi”. Ora gli ho propoto di installare una chiusura automatizzata. La sua risposta inizialmente è stata “io non metto un euro perche questa non è casa mia, ma se vuoi fallo pure”. Ok, gli ho detto, faccio a spese mie (il proprietario dell’immobile mi ha dato il nullaosta)almeno concorri con me per alle spese del il telecomando personale altrimenti ti consegno la chiave. A questa mia proposta mi ha detto picche e vuole anche per lui il telecomando senza sborsare un euro. Il telecomando potrei regalarglielo, però, per in principio di correttezza (almeno mi avesse detto “ti offro …”. Chiedo, stò sbagliando o posso pensare di aver ragione? Grazie e cordiali saluti.
    Sandro Lorenzet

  3. 23
    marian -

    l’installazione del cancello automatico dovrebbe essere a carico del proprietario per cui se il tuo vicino non ne sente l’esigenza non vedo perchè tu voglia costringerlo a pagare per una cosa di cui lui può fare benissimo a meno. Se proprio tu lo ritieni necessario allora fallo pure installare ma è chiaro che dovrai dare il telecomando anche al vicino perchè, per una tua esigenza, non puoi procurare a lui disagi nel rientro a casa.

  4. 24
    Giovanni -

    sono giovanni ho una casa singola , con un ingresso privato in una strada comunale laga 3 metri con regolare passo carrable autorizzato , mi trovo quasi sempre impossibilitato ad entrare ed uscire perchè mi parcheggiano di frone alla scivola d,ingesso. Vorrei sapere a che distanza si può parcheggiare dal passo carrabile tenuto conto che la strada è larga tre metri

  5. 25
    GIORGIO -

    Vorrei sapere come fare a leggere le risposte alle domande che si fanno
    Sui vari quesiti proposti. Vi riongrazio anticipatamente

  6. 26
    ANTONIO -

    Buonasera
    ho acquistato un rudere storico, classificato magazzino, il cui accesso attraversa un terreno altrui con diritto di passo alla pedona.
    dal momento che il rudere sarà ristrutturato con cambiamento d’uso in civile abitazione, posso “pretendere” (pagando) anche il diritto di passo carrabile?
    considerando soprattutto che i diritti di passo alla pedona hanno molti anni e che oggi per il trasporto non si usano più i cavalli, ma i mezzi meccanici.
    grazie.
    Antonio

  7. 27
    Paola -

    buongiorno,
    3 condomini all’interno di un unico cortile. Il 1° condominio ha una servitù di passo a favore degli altri due. Passo che peraltro utilizza egli stesso.
    domande?
    1)sui rogiti peraltro datati 1950 è descritto “diritto di passo” non specifica se pedonale o carraio, ma l’attuale aprtura è di c.a. 3,0 mt e i condomini vi accedono con le auto…Si intende quindi pedonale o carraio?
    2)la strada è sempre oggetto di manutenzioni che fin’ora si è accollato il condominio n. 1 in qualità di proprietario. ma le spese per il rifacimento e manutenzione sono solo a carico della proprietà servente?
    3) esiste un cancello carraio che è sempre rimasto aperto, ma che non è a norma il condominio servente è d’accordo a sostituirlo con uno a norma e vorrebbe anche che rimanesse chiuso per una maggior sicurezza egli abitanti, per evitare l’ingresso e il parcheggio di estranei e di cani randagi ed evitare il passaggio a forte velocità delle autovetture. I condomini dominanti non accettano la sostituzione nè tantomeno l’elettrificazione dello stesso, nè a maggior ragione la suddivisione del costo. Chi deve pagare cosa? tenendo presente che sarà necessario dotare i 3 condomini anche di citofoni?
    4) attualmente i condomini dominanti lasciano i rifiuti per la raccolta alla base dei loro condomini e gli operatori ecologici entrano nella proprietà per la raccolta, è chiaro che con un cancello i condomini dominanti dovranno portare la loro immondizia fuori dal cancello carraio e non lo vogliono fare. Cosa è lecito fare?
    Grazie molte per l’eventuale risposta.

  8. 28
    Francesca -

    Salve sono proprietaria di un appartamento diritto d, ingresso da un cortile privato da circa 55 anni,premetto che abbiamo sempre parcheggiato la macchina.ora mi viene detto che ho diritto al passaggio pedonale e carico e scarico,che ogni qualvolta devo avvisare 2 proprietari della palazzina composta da 6 appartamenti.Vorrei sapere se sono obbligata ogni volta che carico e scarico ad avvisare e se posso avere il diritto a lasciare la macchina parcheggiata davanti al mio cancelletto. Grazie

  9. 29
    Yog -

    Ma che c’entra se hai l’appartamento diritto? Gli altri mica ce lo hanno rovescio, che scherziamo?

  10. 30
    maria pina mezzio -

    salve,
    abito in una palazzina di 6 unità a cui si accede attraverso un vialetto di cui abbiamo il passaggio.Pe4r oltre 20 anni abbiamo parcheggiato le auto lungo il perimetro del viale ,lasciando lo spazio affinche il proprietario del fondo potesse agevolmente passare con mezzi per accedere ad un terreno in fondo al suddetto viale.In cambio, per anni, costui non ha pagato il condominio per il garage che detiene nella palazzina dove ,peraltro,non abita.
    Di recente abbiamo chiesto che ci corrispondesse almeno per le spese straordinarie,visto che abbiamo parecchi ed importanti lavori di manutenzione da fare.Lui si è opposto e l amministratore gli ha fatto un ingiunzione.Per tutta risposta ha posto una catena all ingresso del viale per impedirci il parcheggio.
    Ora, noi non discutiamo sul suo diritto di non farci parcheggiare,ma vorremmo sapere se possiamo avere una opportunità,davanti al giudice di pace,di far togliere la catena, della quale non vogliono consegnarci le chiavi poichè riteniamo che l impedimento a raggiungere l ingresso con un mezzo possa crearci disagi fosse solo per scaricare la spesa.Pensiamo anche ad un ambulanza ,al carico e scarico di mezzi ecc.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili