Salta i links e vai al contenuto

Senza forza e speranza ..

Lettere scritte dall'autore  alessio66

Salve, sono un lui oramai di 54anni, anche se molto ben portati. Sono sposato e fin da adolescente ho dedicato molto del mio tempo e della mia energia alle ragazze, e nella mia vita ho avute molte storie più o meno lunghe ma sempre passionali e talvolta burrascose. Ciononostante sono stato sempre vittima di una sorta di “mobbing sociale” che ho vissuto e sentito come una vera persecuzione. Infatti la mia natura è sensibile, e il mio aspetto sebbene abbastanza piacevole non è mai stato “macho e virile” e purtroppo la mia voce è sottile e tenue.. quasi femminile. Queste mie caratteristiche fisiche e psicologiche hanno generato frequenti fraintendimenti e a causa di ciò sono stato spesso “accusato” di essere un omosessuale “nascosto” con tutte le ironiche battute offensive e umilianti del caso dette dietro le spalle (in special modo molto pesanti in una città come Firenze dove l’ironia e il sarcasmo possono ferire in profondità). Non sono mai stato attratto dai maschi e so di non essere gay (e nemmeno li detesto) ma non ho mai saputo fregarmene di passare per tale… con il risultato che ne ho molto sofferto psicologicamente arrivando a modificare i mie comportamenti e le mie abitudini pur di non soffrire ancora. La mia paura di venire etichettato per gay ha alimentato in me una vera e propria fobia che adesso non so più contenere. Anche a causa di ciò da qualche anno purtroppo soffro di una forma di depressione a peggiorare la situazione. Provo un senso di rabbia e disperazione se penso che tutto questo ha avuto origine perché nel corso della mia vita persone a cui non piacevo e alle quali non rimanevo simpatico o che provavano invidia nei miei confronti per i miei successi con le donne (ironia della sorte..) , avendo colto questo mio punto debole, lo hanno usato per diffondere falsità ignobili sulla mia sessualità fino ad inventare situazioni mai accadute alimentando così la diceria sulla mia presunta omosessualità nascosta. Una bugia molto ripetuta e fatta girare in ambienti diversi alla fine spesso passa per una verità. Da questa situazione ne ho persino ricavato un danno di immagine e credibilità nell’ambiente del mio lavoro. A volte vorrei reagire con violenza contro chi mi diffama, infatti la mia capacità di usare la ragione o l’ ironia è molto diminuita perché di fronte a questa incredibile situazione mi sento paralizzato, imbarazzato e impotente. A volte preso dallo sconforto ho persino pensato al suicidio. Mi sono rivolto a uno psichiatra e psicoterapeuta ma non ne ho ricavato molto giovamento. Oramai tutti i miei rapporti sociali risentono pesantemente di quanto vi sto raccontando mi sono isolato e mi sento privo di forze e lucidità. Come apro bocca temo di passare per gay, per me è diventata una vera ossessione. Tutto questo mi ha rovinato la vita influendo sul mio equilibrio e sulla mia salute, e non so come uscirne anche perché mia moglie (alla quale con difficoltà ho raccontato tutto) non riesce o non sa aiutarmi ed essendo straniera ha una cultura e una impostazione mentale diverse. Il problema è solo mio. Vorrei cambiare perfino città e licenziarmi per resettare tutto e cominciare una nuova vita.. ma come faccio .. non sono più giovane per ricominciare da capo. Anche in questo periodo di coronavirus le mie paure sono rimaste presenti ed anzi l’isolamento casalingo le ha rafforzate. Mi sento senza forza e speranza. Aiuto !

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Senza forza e speranza ..

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Yog -

    Boh, non mi risulta che in Italia l’omosessualità sia reato, almeno non più, da qualche decade.
    Quindi non credo nemmeno tu possa procedere per diffamazione, come nessuno di noi potrebbe querelare un tizio che dichiari la nostra eterosessualità.
    Quando la morsa del virus si allenterà, vai a fare un corso di dizione e vedrai che il più è fatto.

  2. 2
    Suzanne -

    Forse sarà banale dirti che probabilmente la tua sofferenza per queste “accuse” ( che in realtà non sono tali) traspare, e questo non può che aumentare la sicurezza di chi ti attribuisce caratteristiche che non ti appartengono. Questo è un falso problema e come tale dovresti trattarlo; scherzaci tu per primo, ironizza su te stesso prima che lo facciano gli altri…questo di solito destabilizza e toglie divertimento all’altrui derisione.

  3. 3
    Angela85 -

    Ciao Alessio viviamo in una societa malata dove prevale egoismo competizione e invidia. Devi trovare la forza x farti valere e un po fregartene di ciò che pensa la gente. E’difficile. E poi sei ancora giovane x ricominciare. Se hai la possibilità di cambiare città fallo. Tutto dipende da te. Magari vorresti tagliare con la societa e ci sono molte comuni in italia dove ce gente che condivide questa cosa vivono e lavorano in quedte comunita che sono lontane dal sistema. Pensaci. Nn ti abbattere.

  4. 4
    Mister T -

    Hai 54 anni ma parli come se ne avessi 20. Capisco che quando si è giovani può dar fastidio che circoli una diceria così nei propri confronti ma tu hai un etá in cui dovresti passare sopra a queste ridicole ilazioni e dargli il giusto peso che meritano cioé zero. Hai una moglie, non sei nemmeno solo e hai avuto molte relazioni quindi sei molto più etero di altri che magari ti prendono in giro ma che hanno avuto molte meno donne di te. La loro è solo invidia. L’ importante è come ti vedi tu non cosa pensano gli altri di te soprattutto a 54 anni.

  5. 5
    Rossella -

    Non hai forza e speranza perché non sai perdonare. Perdonare significa non ricordare e quindi andare avanti. Questo accade in famiglia. Per venirvi incontro dobbiamo investire sulla vita da pensionati perché agite come se le circostanze non avessero importanza. Non sono persone che avete sullo stato di famiglia, perché non riuscite a rimuovere il ricordo? Vi conoscete di vista, no?

  6. 6
    Esther78Myself -

    Gli rispondi: e anche se fossi gay? E allora? Hai qualcosa contro i gay? Ora chiamo qualche mio amico gay e ti faccio rompere il ….!
    Poi, davanti a una Corte, vediamo cosa hai contro i gay, visto che ridondantemente mi etichetti come gay, dato per scontato che non fa differenza se io lo sia o meno, e per nessuno!”

    Insomma, bello, gli fai sputare un po’ di sangue aggratis, così ti scarichi un po’ di normali frustrazioni quotidiane, e non perdi l’allenamento a fare lo stronzo con chi non capisce che deve venerarti come fanno tutti, no? Mi pare che fila come il taleggio sui peperoni!

  7. 7
    Esther78Myself -

    Rossella, ma che caxxo di commenti fai? Magari lo vede tutti i giorni al lavoro.

  8. 8
    Alessio66 -

    Salve, sono Alessio66. Voglio ringraziare Yog, Suzanne, Angela85, Mister T, Rossella, e Esther78Myself per aver letto la mia lunga lettera e per avermi risposto. Ognuna/o di voi mi ha scritto qualcosa di importante che mi ha aiutato e fatto riflettere. In questo periodo sento il bisogno di individuare una via di uscita dalla situazione che sto vivendo e che vi ho raccontato perché è da troppo tempo che va avanti.. dentro di me è anche presente la tentazione di “combattere” a muso duro le maledette “malelingue” che hanno reso difficile la mia vita.. ma mi preoccupa la possibilità di reagire con troppa rabbia rischiando di passare dalla ragione al torto.. sarebbe il classico “danno oltre la beffa” e non posso permettermelo. Mi è invece impossibile ignorare tutto quanto e far finta di nulla. Tornando a voi, spero che le vostre vite siano più semplici e serene della mia. Vi abbraccio, Alessio.

  9. 9
    Golem -

    Alessio, io invece penso che una risposta a muso duro (magari proprio sul muso) ti farebbe stare molto meglio. A me lo ha sempre fatto. E pensa che solo ieri un utente mi ha definito poco virile. Solo che io me ne strafotto. E lo farei anche se fossi minuto e con la vocina sottile.
    (Comunque questo posto è fantastico. Adoro questo forum. È assolutamente il posto più surreale mai incontrato nella vita.
    Lo scambio tra Rossye e Immacolata Illuminata di Splendore alias Esther è da antologia di Spongebob River. Investire sulla vita da pensionati…per venirvi incontro. E Gogol muto.)

  10. 10
    rossana -

    Alessio,
    dal mio modo di essere e da una sola pesante esperienza, t’invito a tener ben presente questo timore: “mi preoccupa la possibilità di reagire con troppa rabbia rischiando di passare dalla ragione al torto.. sarebbe il classico “danno oltre la beffa”.

    a volte può essere molto difficile mantenersi nella giusta misura di reazione, soprattutto se non si è allenati all’immediata autodifesa calibrata e se gli altri accettano ed esasperano il confronto acceso.

    se hai minimamente modo di farlo, allontanati e ricomincia da zero. in bocca al lupo per qualsiasi tua scelta in merito!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili