Salta i links e vai al contenuto

Sentirsi in mille pezzi

Buonasera a tutti voi del forum, forse non so nemmeno io perche sto scrivendo qui, o forse si, ma ho letto vari post di gente che come me forse si è trovata nella mia medesima situazione.
Ho 35 anni, vivo da solo in una città del nord italia e i miei genitori sono a quasi 700 km da casa.
Fino a pochi mesi fa vivevo in sintonia con la mia solitudine, ho sempre visto la mia vita come un qualcosa di perfetto, con una ottima salute, la mia attività sportiva e il mio lavoro che amo.
Non mi è mai mancato nulla fino a 2 mesi e mezzo fa quando una donna è entrata nella mia vita.
Ero molto scettico sull’ intraprendere una relazione perche in passato ho molto sofferto molto e di conseguenza ho sempre vissuto bene da solo ma conoscendo lei ho perso lentamente ogni tipo di stabilità.
Me ne sono innamorato fin da subito vivendo dei momenti meravigliosi anche se lei usciva da una storia di più di 4 anni e voleva andarci con i piedi di piombo.
La voglia di stare insieme era fortissima e in un paio di mesi abbiamo bruciato molte tappe salvo poi nelle ultime settimane notare un certo freno da parte sua che piano piano ha portato ad un certo distacco.
Ho accettato pur di non perderla e vedendo che effettivamente le cose con calma sono quelle che riescono meglio ma quel distacco, alternato a momenti di attaccamento assurdo mi ha mandato piano piano ko.
Le ho fatto notare che quando non siamo insieme la vedo molto distante e fredda quasi come se mi facesse un favore ma lei ha sempre detto che è colpa del nuovo lavoro che l’ha assorbita al 1000 x 1000 ma la realtà era palese che lei si stesse distaccando vedendo in me una palla al piede e cosi, prendendola di petto le ho detto chiaramente che non è pronta per una relazione con uno come me e lei nel suo silenzio mi ha dato ragione.
Ieri mentre si cercava di ragionare, con lei che mi chiedeva scusa per il male che mi ha fatto, ad un certo punto il boom.
Lei mi scrive addio e mi blocca su whatsapp.
Inutile dirvi come sto, come mi sento, soprattutto perché in 2 mesi le ho dato tutto a questa persona, ogni cosa, le sono sempre stato vicino e le ho dato un amore smisurato.
In cambio cosa mi trovo?
Nulla.
Ho 35 anni e mezzo, vedo il suo volto ovunque, la notte mi sembra che lei mi abbracci e mi sento scoppiare.
Mi manca tremendamente e per quanto a stenti stia andando avanti spero sempre che lei ritorni.
Sto vivendo con la consapevolezza che una cosi non mi capiterà mai più e che sia destinato alla solitudine per sempre.
E pure mi manca, mi manca da morire e vorrei poter morire…

Grazie per lo sfogo.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

8 commenti

  1. 1
    Yog -

    E come darti torto? 35 anni e mezzo e farsi bloccare su WhatsApp?
    Non ci sta proprio.
    Redarguiscila.
    Basta anche un rimprovero verbale, queste non sono cose da sospensione.

  2. 2
    stifler83 -

    tu fai del sarcasmo, io mi sento totalmente vuoto

  3. 3
    Yog -

    Senti Stifler, se ne avessi voglia ti intratterrei a lungo manifestandoti, empatia, solidarietà e quant’altro. Sai però bene anche tu che non servirebbe a nulla: aspetta 15 giorni e passa tutto, il tempo è il miglior medico, poi su un pianeta di 8 MILIARDI di persone dubito che resterai da solo. Capita a tutti, non farne un dramma, facci un po’ di sarcasmo anche tu su ‘sta storia.

  4. 4
    floki_56 -

    mi spiace dirlo ma ti ha usato come stampella. da una liana è passata ad un altra. avete consumato tutto e subito.

  5. 5
    stifler83 -

    resto sempre del Parere che non è la durata a fare la consistenza ma come lo vivi il rapporto e nonostante il male che mi avesse fatto a me ha fatto innamorare e ora mi ha lasciato con un senso di vuoto atroce che mi fa sentire in trappola

  6. 6
    glosstar -

    Ecco la sintesi dell’intera disgrazia, “”a me ha fatto innamorare e ora mi ha lasciato con un senso di vuoto atroce””

    Ti sei innamorato. Traduzione. Hai proiettato sull’altro quel che desideravi che l’altro fosse. E siccome in quel tuo immaginario sogno lei era perfetta, ne hai goduto fino a che non sei caduto dal letto cianiando il pavimento. Non e’ una cosa rara, tutti ci passano, tutti ci siamo passati, anche il Dr. Yog.

    Ora pero e’ necessario rialzarsi dal pavimento. E per farlo con successo il mio consiglio e’ seguire la terapia suggerita dal esimio primario. Non essendo amore, ma solo una sega mentale, vedrai che con un po di ironia anche da parte tua, a breve potrai tornare con tranquillità alla tua solitudine a ai tuoi interessi. 8 miliardi di anime sono abbastanza per trovare qualcuno che ti faccia tornare a sorridere.

  7. 7
    stifler83 -

    invece nella mia mente malata mi rendo conto che provare determinate emozioni quasi a 36 anni sarà impossibile.. non ho più 20 anni e mi sarebbe sempre piaciuto condividere un bel percorso di vita, magari con quella persona che ora mi sta logorando dentro.
    cosa mi riserva il futuro?
    io non lo so..
    so solo che mi manca e non so perché mi sembra di rivederla ovunque, i suoi occhi, la sua voce, le cose che facevamo insieme..
    invece è tutto finito e io ora mi sento smarrito, perso, vuoto e certe volte vorrei veramente non esistere piu..

    comunque grazie a tutti per la comprensione

    grazie @glosstar

  8. 8
    Max -

    Ciao Stifler, spero tu ci sia ancora. Io ho scritto una lunga lettera intitolata Un amore complesso: se vorrai leggerla, essa ti spiegherà per intero la mia situazione. Qui mi limito a dirti che sono una persona non vedente di 52 anni, sono sposato da 15 e ho due bambine di 8. Le ho avute soprattutto sotto la spinta di mia moglie, che aveva un forte desiderio di maternità, ma il loro arrivo ha fortemente provato la nostra coppia, tant’è che da tempo il nostra rapporto è pressoché nulla e che ogni 2×3 siamo ai limiti della separazione. Una delusione di questo genere alla mia età è pressoché impossibile da assorbire e ancor peggio sarebbe se appunto ci separassimo. Come riuscirei a ricominciare di nuovo la mia vita con un nuovo amore e nuovi interessi? Mi sento svuotato di qualunque energia, per cui credo di poter comprendere come ti senti. Ma osservo che alla tua età si riescono ancora a vedere nuovi orizzonti: interessi, attività e perché no, un nuovo amore. Inoltre tu non ti sei sposato e non hai figli, quindi ti è stato risparmiato il calvario che toccherebbe a me: causa, addebiti, contese sull’assegnazione dei beni o sull’affidamento dei figli ecc.). Quindi cerca, per quanto possibile, di guardare al futuro con ottimismo.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili