Salta i links e vai al contenuto

La sensazione di essere un fallito

Lettere scritte dall'autore  

Sono stato lasciato da mia moglie perchè, lei, ha trovato un altro. Abbiamo un bellissimo bimbo di dua anni e mezzo, mi sto convincendo che non ho voluto il bambino ma che l’ho fatto solo per amore di mia moglie. La mia vita è cambiata, non riesco a farmene una ragione e aumenta la sensazione che, io, sia un fallito, una persona che non è stata capace di regalare la felicità alla donna che amo tanto. Comincio a pensare che l’unico rimedio sia il suicidio. Lascerei, così, in pace Lei e non darei più noia a chi mi sta intorno. L’unico problema è che non ho ancora trovato il coraggio ma il desiderio aumenta. Non sò che fare, sono in crisi, non valgo niente come persona e nessuno mi ama… Mi chiedo se arriverà quel giorno….

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia - Me Stesso

10 commenti

  1. 1
    Ari -

    Mantieni il rapporto con tuo figlio: è la tua eternità.
    E resta vivo.
    Chi muore si perde un sacco di esperienze interessanti.
    Intorno a te c’è un sacco di gente che sta male, non sei l’unico che soffre e gli altri sono tutti fortunati, abbiamo tutti quanti il nostro macigno sulle spalle.
    Continua a camminare.
    Ci si abitua.
    In bocca al lupo, vecchio mio.

  2. 2
    radicedirubino -

    Mamma mia, hai bisogno di aiuto! Non restartene lì da solo a rimurginare pensieri ossessivi e cercati un’amico/a con cui poter parlare, sciogliere le tensioni e passare qualche ora in compagnia. Magari non ne hai voglia, lo so, però se te ne stai chiuso in una stanza i pensieri diventano montagne che ti fanno isolare dal resto del mondo, in in circolo vizioso senza fine. Più resti da solo e più tutto ti sembra intollerabile e finisce per aggravare il tuo umore e per toglierti energie. Iscriviti in palestra, l’attività sportiva scarica le tensioni, stai in mezzo alla gente ed al tempo stesso ti prendi cura di te. E’ importante per recuperare la tua autostima che ha subito un contraccolpo. Dai, forza!!!

  3. 3
    arianna -

    Per me puoi tranquillamente giudicarti un fallito…………. il bambino è figlio tuo come suo……….è una grazie ed una grande fortuna, grandissima.. non esiste fare figli per il desiderio altrui………e adesso che c’è, non esiste pensare al suicidio fregandosene di abbandonarli mezzi orfani ad una età in cui sono in balia degli eventi ed hanno bisogno di tutto, compreso l’amore di un padre.
    Non si muore per amore…………nessuno qui lo ha fatto……….. cerca di essere uomo………..soffri come tutti e vai avanti…………e non serve poi tutto questo coraggio per fuggire al dolore……. ne serve per affrontarlo……..magari, chissà, è in questo tuo modo di pensare che tua moglie non ritrova l’uomo che amava.
    I momenti di sconforto capitano a tutti……………. rialzati una buona volta, e fai la differenza almeno nella vita di tuo figlio

  4. 4
    leo -

    dici: “.. una persona che non è stata capace di regalare la felicità alla donna che amo tanto ..”

    ecco il tuo problema e la ragione per cui t’ha mollato!
    non ti dò la chiave!
    devi trovarla da solo!
    se non ci riesci, chiedi in giro a persone di cui ti fidi!
    se ancora non trovi, tenta con uno psicoterapeuta!
    il suicidio è da pirla, come l’uso delle droghe!
    vedi tu!

  5. 5
    claudio -

    Spero che sia solo un momento di sconforto………..riprenditi e vivi tuo figlio che ha 2 anni e mezzo. La tua vita.

  6. 6
    raffaele -

    Ciao, ma perchè tua moglie ti ha lasciato ? Sul più bello che avete anche un figlio ?

  7. 7
    labbricine -

    ciao… tuo figlio ti ama se saprai crescerlo… e quello non ti tradirà mai ricordalo…lui non fuggirà mai da te perchè è la tua vita…. goditelo e fidati che hai il mondo dentro con lui… potrai essere felice con un suo sguardo quando ti guarda e ti chiamerà papà…. e ricordati che di papà ce ne uno solo,pensa a lui…. ciao e coraggio

  8. 8
    ChiaraMente -

    Io non so perchè le donne che vengono lasciate con dei figli vanno sempre avanti per amore dei figli mentre gli uomini con figli, quando mollati, fanno l’equazione “mollato=non marito=non padre”. Pensi di averlo fatto solo per tua moglie? Spiegalo a tuo figlio! Prova a dirlo anche a lui mentre lo guardi “sai, amore, io sono il to papà ma in realtà non ti volevo. Volevo far contenta la mamma e adessoche ci siamo lasciati io non ti voglio più bene, perchè nessuno ne vuole a me”. Vai tranquillo che si suicida prima lui di te, tra sensi di colpa e odio per te.

  9. 9
    ChiaraMente -

    Dimenticavo: per curare il dolore della perdita di tua moglie..forse è dissacrante dirlo, soprattutto se viene da una donna, ma guarda che non ce l’ha solo lei. Ti svegli o devi entrare nella schiera dei depressi? Forza e coraggio, che dopo aprile viene maggio!

  10. 10
    ernesto -

    sono indebitato fino al collo con le finanziarie non so come uscirmene io non so piu cosa fare anche se lavoro insistentemente non ci riesco a uscirmene fuori ,cosa mi possono fare ??? o paura che i miei figli mi odierebbero per tutto ciò credetemi se lo fatto e stato anche per cercare di far stare bene la mia famiglia aiutatemi vi prego!!!!un consiglio lo gradirei!!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili