Salta i links e vai al contenuto

Se morissi a nessuno importerebbe

Lettere scritte dall'autore  

Ho sempre avuto pochi amici, e questo, che chiamerò Peppino lo conosco dalle elementari. All’inizio delle media, quando cominciai ad uscire con lui e un altro suo amico, che conosce dall’asilo, ogni tanto venivo escluso, ma niente di che, stavo bene.
A metà della prima media mi iscrissi ad una mensa “privata”, dove andava anche Peppino, e il figlio del gestore era uno che conoscevo solo perchè facevo basket, ma non ci ho mai parlato. Lo chiamerò Alfredo.
Da quando andai a mensa io e Alfredo diventammo molto amici per i videogiochi, giocavamo tutti e giorni e mantenevo comunque buoni rapporti con Peppino.
In seconda media, dopo una estate ad uscire tutti e tre insieme, smisi di fare basket, ma Peppino e Alfredo continuarono, e io smisi anche di andare a mensa.
Alfredo e Peppino diventarono amici, grazie a me, perchè avevo fatto conoscere Peppino ad Alfredo, uno che non aveva mai avuto molto amici.
Allora loro due cominciarono ad escludermi, prendermi in giro, non invitarmi e dirmelo in faccia, ma lo faceva soprattutto Alfredo.
Con Peppino parlavo, perchè ero in classe insieme, ma appena arrivava Alfredo io non esistevo.
E in pratica ero ( e sono ) rimasto da solo, tutto il giorno in casa da solo, al PC.
Anche se li chiedevo di uscire, dicevano di no e poi mettevano le foto di loro due al parco.
Non ho molti interessi e sono molto timido, quindi non saprei trovare altra gente.
Sono arrivati al punto di escludermi pure sui videogiochi, sono tutto il giorno triste.
Io pensavo che Alfredo fosse finalmente, un amico abbastanza fidato, e invece dopo che gli ho fatto conoscere Peppino, mi ha voltato le spalle e lo ha fatto fare anche a Peppino.
Ho paura di esprimermi con Peppino, e sono sicuro che con Alfredo non voglio più parlare, vorrei solo tornare ad avere Peppino come un buon amico.
Ormai anche a scuola, parla con gli altri, non so se ho fatto qualcosa di sbagliato, penso di essere stato sempre gentile e generoso.
Ormai sono solo, penso che se morissi a nessuno importerebbe…

(so che è il 2019 ma prima di scrivere ho letto tante “storie” su questo sito, anche se sembra di scrivere su Yaooh Answer xD)

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso

1 commento

  1. 1
    Yog -

    Vabbè, ragiona: siamo parecchi miliardi sul pianeta, anche se Peppino e Alfredo ti hanno dato buca, iscriviti al campetto di calcio e inizia a frequentare qualcun altro.
    Se tu morissi, importerebbe:
    a) alle Pompe Funebri xxx (metti tu il nome, vicino casa ce ne è sempre una);
    b) agli eredi, in questo caso ascendenti con molta probabilità, che hanno come minimo interesse alla detrazione fiscale.
    Tutti noi importiamo a qualcuno, va tranquillo e staccati da quel maledetto PC che alla lunga ti fa venire mal di testa e cattivi pensieri, semmai fatti una corsa al parco.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili